HomeMacityFinanza e MercatoApple spinge Luxshare a ingrandirsi per assemblare iPhone

Apple spinge Luxshare a ingrandirsi per assemblare iPhone

Finora per conto di Apple il costruttore cinese Luxshare si è occupato per lo più della produzione di AirPods, ma ruolo e importanza nella catena di approvvigionamento di Cupertino potrebbero subire una importante evoluzione nei prossimi mesi. Sembra infatti che Apple stia spingendo Luxshare a ingrandirsi per diventare anche un assemblatore di iPhone.

Finora la stragrande maggioranza degli iPhone è assemblata dalla taiwanese Foxconn e in parti sensibilmente inferiori da Pegatron e Wistron. L’introduzione di un nuovo assemblatore di iPhone cinese permetterebbe a Cupertino di diversificare ulteriormente la sua catena di approvvigionamento, riducendo i rischi in caso di problemi con un assemblatore, e la possibilità di fare più leva sulla concorrenza per spuntare qualità superiore e prezzi inferiori.

apple luxshareDa mesi circolano indizi su trattative in corso tra Luxshare e Catcher, uno dei più importanti costruttori al mondo di chassis in metallo per dispositivi elettronici. Secondo quanto riporta Nikkei Asian Review Apple starebbe spingendo Luxshare a investire in Catcher, in questo modo la società potrebbe espandersi e occuparsi anche dell’assemblaggio degli iPhone, in concorrenza con Foxconn.

Secondo quanto trapela la multinazionale di Cupertino non sembra fornirà alcun supporto finanziario diretto all’operazione, che risulterebbe quindi interamente a carico di Luxshare. Comunque, anche se non viene precisato, è probabile che Cupertino spinga Luxshare a investire in Catcher con impegni e promesse per ordinativi e commesse superiori.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Apple sono disponibili da questa pagina, invece per quelli dedicati a iPhone rimandiamo alla sezione dedicata del nostro sito.

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 512 GB torna al minimo a 2399 € ed è spedito subito

Su Amazon comprate in sconto di 450 euro il MacBook Pro 16" con processore M1 da 52 GB. Ribasso del 16% e pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial