Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Accolto appello di Apple contro Epic e niente modifiche all’App Store

Accolto appello di Apple contro Epic e niente modifiche all’App Store

Cupertino ha vinto la sua prima grande battaglia nella guerra che la oppone ad Epic: l’appello di Apple è stato accolto e per il momento l’azienda può continuare a chiedere agli sviluppatori di usare il suo sistema di pagamenti in-app senza l’obbligo di fornire alternative.

Il 10 settembre la giudice Rogers aveva depositato il provvedimento, chiudendo il primo grado di giudizio nella causa che ha visto contrapposte Apple ed Epic Games sulla possibilità di offrire sistemi di pagamento alternativi a quelli offerti sull’App Store.

Nella sentenza è stato stabilito che Epic ha violato il contratto il contratto con Apple implementando un sistema di pagamento alternativo nella App Fortnite ma aveva emesso anche un’ingiunzione permanente (che doveva entrare in vigore il 9 dicembre) imponendo a Apple di non vietare agli sviluppatori di includere nelle loro app pulsanti, link esterni o altri inviti all’azione per indirizzare i clienti a meccanismi di acquisto esterni alla piattaforma.

Apple aveva chiesto una sospensione presso il Nono Circuito delle Corti d’Appello e ha ora ottenuto il rinvio degli effetti di quanto stabilito a settembre.

Secondo la Corte, Apple ha dimostrato che il suo ricorso sollevi gravi questioni sul merito della decisione del tribunale distrettuale e vi sono elementi meritevoli della sospensione della sentenza.

Epic Games vuole obbligare Apple a ripubblicare Fortnite su App Store

Nella prima richiesta di sospensione, Apple aveva spiegato che cambiamenti nelle regole dell’App Store potrebbero sconvolgere “l’attento equilibrio tra gli sviluppatori e i consumatori offerto dall’App Store”, con conseguente danno irreparabile sia per Apple, sia per i consumatori, ma la giudice non era sembrata convinta dalle argomentazioni della Mela. Stessa cosa dalle richieste di Apple di più tempo per predisporre l’App Store con quanto previsto dall’ingiunzione.

Per il momento, dunque è stata sospesa la sentenza che rendeva obbligatie le modifiche ai pagamenti in-app dell’App Store ma l’iter giudiziario prosegue e se ne parlerà tra qualche mese.

Tutti gli sviluppi della vicenda Epic vs Apple sono disponibili da questa pagina.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità