fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple vs Epic Games, Cupertino vuole trascinare Valve nella disputa legale

Apple vs Epic Games, Cupertino vuole trascinare Valve nella disputa legale

Da una ingiunzione depositata in tribunale si apprende che nel’ambito della disputa che vede contrapposte Apple ed Epic Games, Cupertino vuole chiamare a comparire Valve Software, e avrebbe chiesto a quest’ultima dati sulle vendite di Steam (piattaforma per la distribuzione digitale di software), e sulle attività commerciali relative a vari esercizi.

Apple – riferisce Pcgamer – ha citato Valve tenendo conto di argomentazioni secondo le quali alcune informazioni di Steam potrebbero essere cruciali per rivedere la causa che vede la Mela contrapposta ad Epic e che è tutta incentrata su questioni di presunte pratiche di concorrenza sleale.

Nel mandato di comparizione- depositato presso il tribunale distrettuale della California del Nord – è riportato un riassunto della bagarre tra le due aziende, con entrambi le parti che stanno cercando di capre come proseguire.

Apple vuole che Valve fornisca i nomi, i prezzi, le configurazioni e le date di rilascio di tutti i prodotti apparsi su Steam, così come resoconti dettagliati di quanto incassa Steam e come spartisce gli introiti con gli sviluppatori. Cupertino sostiene che tali informazioni sono necessarie nella causa che vede l’azienda contrapposta ad Epic, per dimostrare che le sue azioni “non comportano alcun rischio di danno competitivo”.

Valve non è d’accordo e contro-argomenta di avere cooperato nella misura che ritiene “ragionevole”. “Valve ha già prodotto documenti a proposito dei suoi ricavi. la competizione con Epic, sui contratti di distribuzione per Steam e altri documenti”.

Epic Games «Ecco l’impatto che avrà il ban di Fortnite da App Store»
Un’immagine della parodia di 1984 di Fortnite

Il consulente legale di Valve, scrive: “Apple sostiene erroneamente che queste richieste siano circoscritte, ma non lo sono”. Cupertino avrebbe inizialmente chiesto i dati di oltre 30.000 giochi, per poi restringere la ricerca su circa 600 titoli, con richieste definite molto granulari. Valve riferisce che Apple ha chiesto informazioni su ogni versione, sui contenuti digitali, i dati di vendita, tutti i cambiamenti di prezzi dal 2015 a oggi, i ricavi di ogni versione, dati individuali e dettagliati di tutti i ricavi di Valve.

Valve afferma di non poter fornire queste informazioni a Apple per un semplice motivo: non le ha perché non ha bisogno di conservare questi dati. L’azienda statunitense che si occupa di sviluppo e distribuzione di videogiochi spiega ancora alla Corte di non essere un competitor nel settore mobile, sottolineando che “Valve non è Epic e che Fortnite (l’oggetto del contendere da cui è nata la disputa tra Epic e Apple) non è disponibile su Steam”. Valve non sembra voler essere trascinata su questioni che non la riguardano e per questo chiede che future richieste di questo tipo vengano respinte.

Pochi giorni addietro Epic Games ha sporto denuncia contro Apple anche in Europa, presso l’antitrust dell’Unione Europea. Dopo che il North Dakota ha respinto un disegno di legge anti-Apple redatto da un lobbista di Epic Games, lo sviluppatore di Fortnite ha deciso di inoltrare le sue denunce all’Unione Europea. Nonostante si tratti di una disputa sia contro Apple, che contro Google, Epic Games ha individuato Apple come nemico numero uno, rea – a suo dire – di aver eliminato la concorrenza.

Negli Stati Uniti, la controversia tra Apple ed Epic Games arriverà nelle aule dei tribunali a maggio 2021. La diatriba di Epic Games contro Apple è iniziata con l‘introduzione in Fortnite di un sistema di pagamenti diretto vietato dalle regole di App Store, ma anche dal regolamento di Google Play Store: il gioco è stato espulso da entrambi i negozi digitali. Tutti gli sviluppi della vicenda sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui