fbpx
Home Hi-Tech Android World Come attivare AptX sul Bluetooth del Mac

Come attivare AptX sul Bluetooth del Mac

Progettato nel 1999 e acquisito da CSR nel 2010, AptX è sostanzialmente un codec sviluppato per rendere migliore la trasmissione audio tramite Bluetooth.

Quando un apparecchio audio come un paio di cuffie o un diffusore abbandona la connessione a filo, deve giocoforza iniziare a bilanciare il fattore qualità con il consumo della banda radio. AptX è nato proprio per questo, per ottimizzare la trasmissione senza per questo intaccare la qualità.

I dati dell’AptX parlano di due canali stereo e un rapporto di compressione di 4:1, con una risposta in frequenza di 10-22.000 Hz, con formato audio di 16bit/44.1kHz: in pratica, la stessa qualità di un CD.

AptX e i quattro cavalieri dell’apocalisse

Attualmente esistono quattro tipologie di AptX: uno base, pensato per trasmissioni audio generiche e AptX Low Latency, pensata per trasmissioni audio e video, laddove la sincronizzazione dei due componenti è molto importante e il codec mira a raggiungere un tempo di latenza di 32 millisecondi, decisamente meno dei 150 del canale Bluetooth tradizionale.

C’è poi l’AptX Live, pensata per trasmissioni live di qualità professionale: capace di gestire canali sino a 24bit/48kHz, con compressione da 8:1 a 12:1 in modalità multicanale o mono.

Infine, AptX Enhanced, molto utilizzata in ambito home theatre: rapporto di compressione 4:1, audio fino a 24bit/48kHz.

Il modello Liberate di House of Marley, che può usare AptX

AptX e il dualismo con AAC

A leggere le specifiche sembra che l’AptX sia un codec benedetto, tuttavia il supporto a questa tecnologia è lungi dal venire accettata del tutto dalle case madri. Apple, ad esempio, gli preferisce il codec AAC per tutti i device mobili, che ha prestazioni simili. Anche Bose, uno dei produttori di cuffie wireless più importante al mondo, ha preferito AAC ad AptX. Difficile sapere il perché di questa scelta, viene da pensare che AAC garantisca maggiore affidabilità.

Fatto sta che per utilizzare correttamente questo codec, e beneficiare della piena qualità del suono, serve avere un apparecchio hardware in grado di gestirlo e un software di interpretarlo. In caso contrario, il codec AptX non si attiva.

In commercio esistono molti apparecchi compatibili con questa tecnologia: Sony, Razer, Sennhesier, Denon, B&O, Avantree e House of Marley sono solo i primi nomi che abbiamo trovato, ma ne esistono molti altri, più o meno conosciuti.

Peccato che questi apparecchi, quando utilizzati con i prodotti Apple, non utilizzino AptX ma switchino in automatico su AAC.

rzr_leviathan_mini_03_gallery_1500
Pur non essendo rilevante in termini di alta fedeltà, anche il Leviathan mini di Razer utilizza AptX per ottenere una qualità d’ascolto migliore

Una via d’uscita

Ma se per iPhone la strada è impervia, nel senso che non abbiamo trovato tracce per ovviare al problema restando nei termini legali (mentre su Android è possibile), su Mac è decisamente più facile, anche se serve “sporcarsi” un po’ le mani.

Per prima cosa è necessario scaricare l’utility Bluetooth Explorer, una utility che fa parte di Xcode, ma è anche possibile scaricarlo da solo partendo dal link riportato. Una volta avviata l’utility, basta aprire il pannello Audio Options dentro Tools e, dalla finestra che compare, attivare il flag “Force use of aptX”.

MDR-1000X
Il modello MDR-1000X di Sony, con Noise Canceling, utilizza AptX

Da qui in poi potete chiudere l’utility e iniziare ad ascoltare la musica in AptX, se avete un hardware compatibile.

Per capire che codec sta utilizzando il Mac, basta un clic sull’icona Bluetooth nella barra degli strumenti, con il tasto Opzione (Alt): la tendina che si apre è molto più completa di quella normale e, per ogni device, illustra una serie di informazioni tra cui il codec utilizzato.

aptx
Nell’immagine, il controllo Bluetooth nella barra dei menu indica che il diffusore di Razer sta usando Aptx come codec

Nei nostri test la differenza tra AptX e AAC non è stata determinante, ma è anche vero che per un test accurato servirebbero campioni audio con frequenze molto alte, tuttavia è un esperimento che invitiamo gli utenti più coraggiosi a compiere, d’altra parte non è dannoso e potete tornare indietro in ogni momento.

Nel caso stiate cercando un apparecchio AptX compatibile, in queste pagine abbiamo parlato delle cuffie Sony, di quelle di House of Marley e dei diffusori di Denon e di Razer.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Sconto di Natale: Airpods Pro a 197 €, AirPods 2 a 119,89 euro

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,966FansMi piace
93,796FollowerSegui