Bamboo Slate, in prova il blocco di appunti smart per tutti

Bamboo Slate è la soluzione smart di Wacom per digitalizzare appunti analogici in forma digitale, tramite smartphone e tablet e l’App Inkspace: l’abbiamo provata per voi.

Fratello più piccolo di Bamboo Spark, di cui abbiamo parlato diversi mesi fa, Bamboo Slate ha un aspetto più informale e “casual”  che lo rende facile da mettere nello zaino assieme ai libri di scuola, nella borsa di chi va ad un training aziendale oppure a fianco del Mac per chi opera nel mondo della creatività digitale ma preferisce ancora lo schizzo su carta.

Sostanzialmente si tratta di un device capace di catturare lo storico di una scrittura a mano libera, eseguita da una penna Wacom su di un comune blocco per gli appunti sopra una superficie sensibile. L’elaborazione del risultato è poi spedita via Bluetooth ad un dispositivo iOS o Android, che tramite l’App Wacom Inkspace ricostruisce il disegno e trasforma in un tracciato digitale.

Questo è, sostanzialmente, il riassunto delle capacità del Bamboo Slate, ma molto ancora c’è da dire su questo piccolo gioiellino: dopo qualche giorno di prove abbiamo deciso di mettere, letteralmente, nero su bianco e di raccontarvi quali sono i vantaggi nell’avere sempre a disposizione un apparecchio del genere.

bamboo Slate

Bamboo Slate, eleganza smart

Bamboo Slate si presenta come detto in una veste del tutto informale. L’aspetto non è affatto di un apparecchio Hi-Tech, anzi, si fa davvero fatica a capire che si tratta di un sistema così raffinato e se non fosse per il piccolo pulsante laterale per la comunicazione Bluetooth.

La tavoletta che compone il corpo dello Slate è caratterizzata da un tessuto grigio da una parte, su cu campeggia il logo cucito Bamboo di colore arancio. La parte interna è sempre grigia ma semi porosa; qui troviamo anche una piccola tasca che permette l’allacciamento di un normale blocco notes “analogico”.

La tasca ha anche un incavo apposta per ancorare la penna a sfera Wacom, che così viaggia unitamente a tutto lo Slate evitando di perdersi nella borsa.

bamboo-slate-20
bamboo Slate

Oltre a questo, nella scatola abbiamo anche un cavo di ricarica Micro USB e un piccolo manuale multilingua che illustra sommariamente le operazioni preliminari del blocco.

La tavoletta è tutta qua, sostanzialmente si tratta di un blocco notes, una penna e una tavoletta rigida, nel nostro caso di dimensioni simili ad un iPad da 10”, capace di ospitare un blocco A5, ma è disponibile anche una versione più grande per il blocco A4.

Ovviamente Bamboo Slate è perfettamente in grado di funzionare come blocco appunti analogico: la penna scrive normalmente sul blocco di carta, ma è comunque un peccato non approfittare di tutte le peculiarià smart.

Per queste basta scaricare l’App Inkspace per iOS o Android, lanciarla e seguire le istruzioni a video relative ai passaggi descrittivi, in Italiano, e alla prima connessione con il dispositivo. Inkspace, che è gratuita, ha la possibilità di attivare una parte Plus, al costo di circa 3 Euro al mese, con alcune particolarità in più, tra cui spicca il riconoscimento del testo.

La parte Plus è comunque offerta a tutti i nuovi acquirenti in prova per tre mesi dal momento dell’attivazione, tipicamente nel corso della creazione dell’account.