Home iPadia iPad Accessori Bamboo Slate, in prova il blocco di appunti smart per tutti

Bamboo Slate, in prova il blocco di appunti smart per tutti

Fratello più piccolo di Bamboo Spark, di cui abbiamo parlato diversi mesi fa, Bamboo Slate ha un aspetto più informale e “casual”  che lo rende facile da mettere nello zaino assieme ai libri di scuola, nella borsa di chi va ad un training aziendale oppure a fianco del Mac per chi opera nel mondo della creatività digitale ma preferisce ancora lo schizzo su carta.

Sostanzialmente si tratta di un device capace di catturare lo storico di una scrittura a mano libera, eseguita da una penna Wacom su di un comune blocco per gli appunti sopra una superficie sensibile. L’elaborazione del risultato è poi spedita via Bluetooth ad un dispositivo iOS o Android, che tramite l’App Wacom Inkspace ricostruisce il disegno e trasforma in un tracciato digitale.

Questo è, sostanzialmente, il riassunto delle capacità del Bamboo Slate, ma molto ancora c’è da dire su questo piccolo gioiellino: dopo qualche giorno di prove abbiamo deciso di mettere, letteralmente, nero su bianco e di raccontarvi quali sono i vantaggi nell’avere sempre a disposizione un apparecchio del genere.

bamboo Slate

Bamboo Slate, eleganza smart

Bamboo Slate si presenta come detto in una veste del tutto informale. L’aspetto non è affatto di un apparecchio Hi-Tech, anzi, si fa davvero fatica a capire che si tratta di un sistema così raffinato e se non fosse per il piccolo pulsante laterale per la comunicazione Bluetooth.

La tavoletta che compone il corpo dello Slate è caratterizzata da un tessuto grigio da una parte, su cu campeggia il logo cucito Bamboo di colore arancio. La parte interna è sempre grigia ma semi porosa; qui troviamo anche una piccola tasca che permette l’allacciamento di un normale blocco notes “analogico”.

La tasca ha anche un incavo apposta per ancorare la penna a sfera Wacom, che così viaggia unitamente a tutto lo Slate evitando di perdersi nella borsa.

bamboo-slate-20
bamboo Slate

Oltre a questo, nella scatola abbiamo anche un cavo di ricarica Micro USB e un piccolo manuale multilingua che illustra sommariamente le operazioni preliminari del blocco.

La tavoletta è tutta qua, sostanzialmente si tratta di un blocco notes, una penna e una tavoletta rigida, nel nostro caso di dimensioni simili ad un iPad da 10”, capace di ospitare un blocco A5, ma è disponibile anche una versione più grande per il blocco A4.

Ovviamente Bamboo Slate è perfettamente in grado di funzionare come blocco appunti analogico: la penna scrive normalmente sul blocco di carta, ma è comunque un peccato non approfittare di tutte le peculiarià smart.

Per queste basta scaricare l’App Inkspace per iOS o Android, lanciarla e seguire le istruzioni a video relative ai passaggi descrittivi, in Italiano, e alla prima connessione con il dispositivo. Inkspace, che è gratuita, ha la possibilità di attivare una parte Plus, al costo di circa 3 Euro al mese, con alcune particolarità in più, tra cui spicca il riconoscimento del testo.

La parte Plus è comunque offerta a tutti i nuovi acquirenti in prova per tre mesi dal momento dell’attivazione, tipicamente nel corso della creazione dell’account.

Bamboo Slate, tra il tocco e il disegno

Il funzionamento di Bamboo Slate non potrebbe essere più semplice. Acceso il device e attivata l’App basta aprire il blocco e disegnare: al termine del disegno un clic sul pulsante attiva il trasferimento del lavoro nello smartphone o nel tablet associato. Il disegno è automaticamente salvato nel cloud di Wacom, gratuito sino a 5GB, e può essere editato direttamente all’interno dell’App Inkspace, oppure condiviso con altre App.

L’interfaccia dell’App è molto semplice e minimalista: un pulsante permette di visualizzare lo storico del lavoro, come una macchina del tempo, per riavvolgere il nastro e fermare il lavoro ad un preciso momento, oltre che vedere in che modo è stato generato lo schizzo a mano.

La funzione di condivisione permette di rilasciare il lavoro ad una App di quelle installate nel device, dal client email a una di disegno, passando per le App archivio come Evernote o OneNote.

Le possibilità di condivisione permettono di scegliere tra una immagine, un file PDF (quindi con elementi vettoriali, anche se è un formato non nativamente pensato per l’editing) oppure WILL, il formato Wacom nativo che consente la memorizzazione di tutti gli elementi, e che può essere meglio manipolato attraverso App compatibili, come ad esempio Paper, sempre di Wacom.

bamboo Slate

Con Plus è meglio

La sezione Plus dell’App Inkspace, pur non essendo necessaria per il corretto funzionamento di Bamboo Slate, offre svariate funzioni davvero interessanti: una volta attivata, anche per il perido di prova di tre mesi, questa arricchisce l’App offrendo molti più comandi e capacità.

In primo luogo si attiva la funzione di riconoscimento del testo, capace di trasformare il testo scritto a mano in caratteri editabili, funzione utile per la condivisione verso App testuali. In sinergia con questo, appare in alto nell’App un campo dal quale possiamo eseguire una ricerca nei contenuti testuali di tutto il nostro archivio, oltre che grafica.

Sempre inerentemente all’archivio, lo spazio aumenta da 5 a 50 GB nel cloud, che è un gran bel passo in avanti per chi lavora molto: a proposito, il portale cloud di Wacom è accessibile anche da computer, rendendo la gestione molto più semplice e la collaborazione tra diverse App più attiva.

Sempre riguardo la collaborazione, con Plus è possibile attivare un “link” tra utenti sugli stessi disegni, ma soprattutto Plus attiva la condivisione vettoriale pura dei tracciati, in formato SVG perfettamente apribile e editabile (pur con ovvie ricostruzioni) in ad esempio Adobe Illustrator.

bamboo Slate
Il nostro disegno, qui visualizzato con Adobe Illustrator

L’unica perplessità che ha chi scrive è che, probabilmente, l’utente medio di questo prodotto avrebbe preferito una forma di pagamento “una tantum” per Plus, magari con un acquisto in-App, piuttosto che un abbonamento, ancora non del tutto accettato, specie nella fascia consumer.

Prova su strada

Durante la prova abbiamo provato a realizzare qualche schizzo sia di disegno, sia su scritte a mano. Com’era stato per lo Spark, la capacità di riconoscimento per Bamboo Slate è molto buona, anche considerato il totale isolamento del tratto dalle manovre involontarie come il movimento del polpastrello. Questo però a patto di eseguire un tratto deciso con la penna: si badi bene, niente di così diverso, ma ad esempio alcuni stili di disegno che fanno uso di tanti tratti sottili devono giocoforza adattarsi, mentre per i tratti del genere appunti, diagrammi e progetti nessuna difficoltà.

Inutile dire che all’inizio abbiamo dovuto fare qualche prova e buttare via un paio di disegni, per capire come dialogare correttamente con Bamboo Slate, ma alla fine abbiamo preso confidenza aumentando la velocità di produzione.

Bamboo Slate

Il riconoscimento del testo invece è molto buono in quasi tutte le situazioni: è necessario scrivere con accortezza, ma nella maggior parte dei casi tutte le parole sono riconosciute e trasportate correttamente. Per quanto riguarda il vettoriale, niente da dire, il formato SVG è molto buono come formato di interscambio e anche molto leggero da trasportare in rete, anche considerando che si tratta di un disegno monocolore e comunque sempre molto semplice da realizzare dato il numero di punti.

Chiudiamo con un accenno alla batteria: la durata è buona, la carica è veloce e la comunicazione Bluetooth non grava molto nella durata dichiarata di 8 ore ma nei nostri test è stata qualche cosa di meno, anche perché la connessione è aperta e chiusa manualmente dall’utente: una funzione Live permette di registrare all’interno dell’App in tempo reale nel mentre che disegniamo, ma si tratta di una funzione utile durante una conferenza o una lezione in aula, che concretamente non offre nessun aspetto in più dal punto di vista del risultato.

In sostanza Bamboo Slate è un prodotto interessante, il cui costo di 129,90 Euro (per il formato A5) e 149,90 Euro (per il formato A4) non è così alto e appare adatto anche per moltissimi regali “hi tech” da mettere sotto l’albero. Chi scrive però suggerisce di considerare l’abbonamento a Plus, che anche se non obbligatorio offre servizi a cui, dopo i tre mesi di prova, difficilmente ci si priva.

Bamboo Slate è distribuito in Italia da Attiva, e può essere reperito in tutti i negozi Apple Premium Reseller della penisola.

 

[usrlist Design:4.5 Facilità-d’uso:4.5 Prestazioni:4.5 Qualità/Prezzo:4]

 

Pro:

  • Ottima funzione di riconoscimento del tratto
  • Hardware elegante e informale
  • Con Plus arrivano servizi aggiuntivi, tra cui il riconoscimento del testo

 

Contro:

  • Plus è solo in abbonamento

 

Prezzo: 129,90 Euro (per il formato A5)

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro prezzo top: solo 189,99 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano ad un ottimo prezzo: solo 189,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,955FollowerSegui