Home MacProf Emulazioni, virtualizzazione, Mac e Windows Boot Camp sui nuovi Mac Pro: Apple abbandona il supporto a Windows...

Boot Camp sui nuovi Mac Pro: Apple abbandona il supporto a Windows 7?

Sfruttando Boot Camp sui  nuovi Mac Pro 2013, non è ufficialmente possibile installare vecchie versioni di Windows in una partizione dedicata usando l’utility Assistente Boot Camp. I requisiti generali necessari per l’installazione di Microsoft Windows tramite Boot Camp, variano da sistema a sistema e in base al Mac usato sono supportate alcune versioni di Windows e altre no.

Apple ha pubblicato un documento tecnico, indicando con i numeri “4” o “5” quale versione di Boot Camp è supportata dal Mac e quale versione di Windows funziona sul Mac. Per i Mac Pro 2013 è indicato il numero “5” e sembra ufficialmente supportato solo Windows 8 e una schermata dal blog di Twocanoes Software (società che produce l’applicazione Winclone), mostra che l’assistente Boot Camp avviato sui nuovi Mac Pro specifica “installazione di Windows 8 o superiore”. Apple potrebbe dunque non più supportare ufficialmente le precedenti versioni di Windows sui nuovi Mac Pro. Non dovrebbe ad ogni modo essere difficile recuperare i vari driver necessari per Windows 7; ovviamente è sempre possibile eseguire Windows 7 e versioni anche più vecchie del sistema operativo di Redmond usando applicazioni per la virtualizzazione come Parallels Desktop, VmWare Fusion o VirtualBox di Oracle.

Boot Camp sui nuovi Mac Pro

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,812FollowerSegui