Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Windows e PC » Con il cambio di requisiti di Windows 11 non è chiara la situazione Mac

Con il cambio di requisiti di Windows 11 non è chiara la situazione Mac

Microsoft ha annunciato Windows 11 all’inizio di quest’anno, insieme ad una serie di restrizioni quando si tratta di funzionare su hardware meno recenti o su Mac. Tuttavia, la società ha confermato oggi alcune modifiche ai requisiti della CPU per Windows 11, ma il supporto per Mac rimane incerto.

Come riportato a giugno, Microsoft ha stabilito tre requisiti principali affinché un PC possa eseguire Windows 11. Innanzitutto, richiede una macchina con processore a 64 bit da 1 GHz, o più veloce, almeno 4 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione. Il computer necessita, inoltre, di una scheda grafica compatibile con DirectX 12 e del supporto per TPM 2.0.

L’ultima modifica annunciata da Microsoft riguarda i requisiti della CPU. All’inizio, la società ha affermato che solo i processori introdotti dopo il 2017 potevano eseguire Windows 11, il che aveva sconvolto i più che hanno ancora PC con processori meno recenti, ma ancora performanti.

Sebbene Windows 11 verrà ancora rilasciato con gli stessi requisiti consigliati, non richiederà una CPU compatibile per l’aggiornamento. Ciò significa che chiunque può provare a installare il nuovo sistema operativo di Microsoft su qualsiasi PC, ma non è garantito che funzioni.

Solo 15€ Microsoft Office, 5€ per Windows 10: offerta imperdibile

Sfortunatamente per gli utenti Mac, la situazione relativa al supporto ufficiale per Windows 11 tramite Boot Camp rimane poco chiara. Questo perché Windows 11 richiede anche Trusted Platform Module (TPM) 2.0, che è un livello di sicurezza integrato nella scheda logica o nel firmware del computer. Apple non ha mai offerto il supporto TPM su nessun modello di Mac, quindi questo potrebbe significare che Windows 11 potrebbe non funzionare mai, almeno ufficialmente, su un Mac.

Apple non ha mai offerto supporto per lo standard TPM 2.0 sui Mac Intel, il che li rende tutti incompatibili con la versione più recente di Windows. Se si esegue lo strumento rilasciato da Microsoft per verificare se il proprio PC dispone dell’hardware necessario per eseguire Windows 11, si riceverà un messaggio che dice che “questo PC non può eseguire Windows 11”.

Gli utenti hanno già capito come eseguire Windows 11 su Mac modificando alcuni file di sistema per ignorare i controlli TPM 2.0, ma questa soluzione potrebbe essere presto eliminata da Microsoft. Fortunatamente, come ricorda 9to5mac, ci sono alcune alternative più sicure come l’utilizzo di Parallels, già aggiornato per supportare l’ultima versione di Windows.

[EMBARGO] Parallels Desktop 17 per Mac per chip M1 e Intel, pronto per Windows 11 e macOS Monterey
Beta di Windows 11 per ARM eseguita in una finestra su un Mac M1 grazie a Parallels Desktop

Ricordiamo che Windows 11 non si potrà installare sui Mac ARM e nemmeno su tutti i Mac Intel. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Microsoft sono disponibili da questa pagina.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

MacBook Pro M3 Max offrono prestazioni desktop nelle recensioni USA

MacBook Pro 14 pollici con M3 Max, incredibile sconto di quasi 900€!

Su Amazon va in sconto il MacBook Pro 14" con processore M3 Max. Un mostro di potenza con 36 Gb di Ram, disco da 1 TB con risparmio di quasi 900€!

Ultimi articoli

Pubblicità