fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Cinque monitor USB-C per i MacBook Pro, guida alla scelta

Cinque monitor USB-C per i MacBook Pro, guida alla scelta

I MacBook Pro vantano ottimi display Retina in grado di restituire neri profondi e bianchi luminosi, ma anche rossi e verdi intensi rispetto allo standard sRGB, grazie all’ampia gamma cromatica P3 e vantano an che la tecnologia True Tone, in grado di regolare in automatico il bilanciamento del bianco in base alla temperatura colore della luce ambientale, per dare allo schermo una luminosità più naturale che non affatica gli occhi.

Bontà del display di serie a parte, le dimensioni da 13″, 15″ o 16″ potrebbero non essere sufficienti per alcuni utenti. Le porte Thunderbolt/USB-C offrono ampie possibilità di scegliere display di terze parti e il supporto allo standard USB-C power delivery, rende in alcuni casi possibile collegare direttamente monitor di varie dimensioni al Mac, senza bisogno di alimentazione esterna o adattatori. Di seguito abbiamo selezionato cinque monitor con il miglior rapporto prezzo/prestazioni, tenendo conto di varie esigenze e della possibilità di replicare la porta USB-C sul display stesso.

Per quanto riguarda le varie tecnologie di cui tenere conto prima di scegliere un display esterno, vi rimandiamo al nostro articolo generico sulla scelta dei monitor, dove trovate spiegazioni e dettagli su diagonale, porte, spazio colore, calibrazione e tecnbologie varie di cui tenere conto. Ricordiamo solo che è possibile collegare un monitor a una porta USB-C: utilizzando un cavo Thunderbolt 3 (USB-C) per collegare il monitor alla porta USB-C sul Mac. Per monitor meno recenti, è necessario un adattatore multiporta da AV digitale a USB-C o un adattatore multiporta da VGA a USB-C per collegare il monitor alla porta USB-C del Mac.

Dell U3818DW

Questo monitor InfinityEdge di Dell (cornici ultrasottili che consentono una visualizzazione fluida e continua tra più schermi) è un display curvo WQHD+ (3840×1600 a 60Hz) da 37,8″ offre la calibrazione del colore sRGB e ComfortView (tecnologia che, a detta del produttore, riduce al minimo le emissioni di luce blu per migliorare il comfort visivo).

Funzionalità quali Dell Easy Arrange, Picture-in-Picture (PIP) e Picture-by-Picture (PBP), consentono di personalizzare il display per gestire più progetti contemporaneamente. Il monitor IPS integra un hub USB 3.0, vanta un rapporto di aspetto 21:9, pixel pitch di 0,229mm, supporto di 1,07 miliardi di colori, rapporto di contrasto 1000:1, luminosità di 300 cd/m², tempo di risposta di 8 ms (normale) e 5 ms (veloce). La posizione è regolabile (altezza, piano girevole, inclinazione), le dimensioni (con supporto) sono: 89.4 cm x 22.64 cm x 43.2 cm; sono presenti 2 HDMI, 1 DisplayPort. Il display offre copertura anti-riverbero e trattamento 3H Hard Coating. Il peso è di 19,7Kg, le dimensioni sono: 89.4 cm x 22.64 cm x 43.2 cm. Il monitor è conforme Plug and Play, TUV, RoHS, WEEE, E-Standby, ERP, CEL, EuP, BFR, China Energy Label. Nel momento in cui scriviamo il Dell Ultrasharp 38 Curved U3818Dw è in vendita su Amazon a 1092,02 euro.

Cinque monitor USB-C per i MacBook Pro, guida alla scelta

 

Dell U4919DW

A chi desidera un display di grandi dimensioni, consigliamo il monitor curvo Dell UltraSharp 49 modello U4919DW. Questo display vanta una diagonale da ben 49″, funzionalità per il multitasking e una connettività impeccabile. L’ampio schermo è in pratica equivalente a due monitor con doppio QHD da 27 pollici senza cornice. È possibile visualizza i contenuti da due diversi computer grazie al Picture-by-Picture (PBP). Questa funzionalità divide lo schermo in due parti, come in una configurazione a doppio monitor, ma senza bordi fastidiosi. Il formato 32:9 consente una panoramica di ampio respiro. Dal punto di vista della precisione del colore si segnala la calibrazione predefinita sRGB al 99% con Delta-E inferiore a 2. Da evidenziare la certificazione TUV (schermo senza sfarfallio) e ComfortView, una funzionalità che riduce le emissioni dannose di luce blu. Il collegamento avviene con un solo cavo USB-C. Il monitor permette anche di ricaricare un notebook connesso via USB-C (o con un massimo di 90 Wi di alimentazione). Il supporto regolabile in altezza consente di inclinare, ruotare lateralmente e regolare il monitor in base alle preferenze dell’utente. il monitor offre Slot per blocco di sicurezza, porta HDMI, DisplayPort, Porta USB Type-C, Porta upstream USB, Porte downstream USB, Porte downstream USB (x1 con carica dell’alimentazione). Il rapporto di aspetto è di 32:9, il monitor IPS vanta pixel pitch di 0,234mm, rapporto di contrasto 1000:1, luminosità 350 cd/m², Tempo di risposta8 ms (normale)/5 ms (veloce). Le dimensioni (con supporto) sono: 121.51 cm x 25.26 cm x 45.86 cm; la garanzia è di tre anni. Nel momento in cui scriviamo il Dell Ultrasharp 38 Curved U4919DW è in vendita su Amazon a 1300,95 euro.

Cinque monitor USB-C per i MacBook Pro, guida alla scelta

 

LG 32UD99-W

Il monitor 32UD99-W di LG è da 32″. Vanta un display IPS 4K con risoluzione a 3840×2160, è compatibile con i contenuti HDR in formato HDR10 e permette di riprodurre contenuti in High Dynamic Range con luminanza massima di oltre 500 nit e il 95% dello spazio di colore DCI-P3. Una modalità denominata “HDR Effect” permette di trasformare i contenuti comuni in video HDR grazie all’algoritmo responsabile della qualità delle immagini, che “comprende” la mappatura dei toni e l’Ultra Luminance.

Il monitor vanta cornici sottili sui quattro lati dello schermo. La base ArcLine è elegante e permette di collocare il dispositivo in vari ambienti. Il software True Color Pro del monitor LG IPS 4K 32UD99 permette la calibrazione hardware con una resa cromatica dello schermo che riproduce il 95% dello spazio di colore DCI-P3. È possibile collegare il display, trasferire di dati, ricaricare un computer portatile o un dispositivo mobile in contemporanea, sfruttando unicamente cavi USB tipo C. Interessante il software “OnScreen Control” che permette di regolare le opzioni di visualizzazione (compreso il controllo della rotazione), personalizzandole con pochi passaggi. È possibile scegliere le impostazioni più utili tra le 14 opzioni disponibili di Screen Split e ottimizzare l’organizzazione delle finestre in multitasking e le aree di visualizzazione dello schermo. Molto interessante anche la possibilità di regolare il monitor in verticale (pivot), ideale per alcuni lavori di grafica realizzati in verticale, come il web editing. Gli altoparlanti sono integrati (10W). Sul fronte ingressi/uscite abbiamo: 2 HDMI, 1 DisplayPort, 1 USB-C, 1 USB (down-stream), 1 uscita cuffie. Il tempo di risposta è di 5ms. Le dimensioni (con stand) sono: 713.8 x 485.4 x 259.2 mm. Il peso (con stand) è di 8,4Kg. Nel momento in cui scriviamo il monitor LG 32UD99-W è in vendita su Amazon a 549,00 euro.

Cinque monitor USB-C per i MacBook Pro, guida alla scelta

HP Envy 27

Questo è un monitor entry level da 27″ con risoluzione 4K UHD (3840 x 2160 a 60 Hz); non offre le caratteristiche avanzate di altri modelli qui indicati ma ha un buon rapporto prezzo/prestazioni. Il tempo di risposta è di 5ms, vanta luminosità 350 cd/m², pixel pitch 0,1554mm, display IPS con trattamento antiriflesso. Il rapporto di contrasto è di 1300:1. Il monitor offre 1 HDMI 1.4, 1 HDMI 2.0 e una porta DisplayPort 1.2. È supportata la tecnologia FreeSYNC di AMD e il produttore porla di accuratezza cromatica sRGB superiore al 99%. Nel momento in cui scriviamo il monitor Hp Envy da 27″ è in vendita su Amazon a 429 euro.

Cinque monitor USB-C per i MacBook Pro, guida alla scelta

 

Benq PD2720U DesignVue 4K

Questo monitor da 27″ è Pantone Validated, garanzia di un buon livello di visualizzazione del sistema cromatico. Il PD2720U è dotato di una gamma cromatica con DCI-P3 e Display P3, oltre a offrire connettività Thunderbolt 3. Una tecnologia denominata AQCOLOR promette accuratezza nell’implementazione dei colori. Il monitor copre il 96% di DCI-P3 e il 100% degli spazi colore sRGB, Adobe RGB e Rec. 709.

La tecnologia IPS consente di ridurre al minimo lo spostamento del colore, ed è supportata anche la tecnologia HDR10 che consente ai designer di visualizzare un’anteprima dell’effetto HDR dei contenuti video durante il processo di editing. Sono supportate più modalità di visualizzazione (CAD/CAM, Animation e Darkroom). Il PD2720U è dotato di Hotkey Puck G2, accessorio che consente ai designer di personalizzare le scorciatoie, regolando luminosità, contrasto e volume.

Il produttore afferma che una tecnologia denominata “Low Blue Light” permette di filtrare la luce blu dannosa, diminuendo in l’affaticamento della vista e l’irritazione degli occhi. Sul versante specifiche, segnaliamo: pannello IPS da 27″, luminosità di 350 cd/㎡, contrasto nativo 1000:1, angolo di visualizzazione 178/178, tempo di risposta di 5ms.

E’ presente un jack per le cuffie e altoparlante integrato (2Wx2); sul versante connettività: due HDMI 2.0, una DisplayPort 1.4, hub USB 3.1 (due USB Downstream, una USB Upstream), USB tipo C (USB Downstream, Thunderbolt 3). Le dimensioni (senza base) sono: 366 x 614.4 x 87.39. Il peso è di 8,3kg. Su Amazon nel momento in cui scriviamo il Benq PD2720U DesignVue 4K da 27″ è venduto a 483,99 euro.

I monitor BenQ DesignVue e PhotoVue hanno ottenuto lo status di Pantone Validated

Offerte Speciali

MacBook Pro 16 su Amazon scontato di 213€ e in pronta consegna

MacBook Pro 16 su Amazon in sconto fino a 390 euro

Continuano gli affari su Amazon per chi desidera un MacBook Pro da 16". La versione da 512 Gb costa solo 2430 euro, quella da 1 TB costa 2911 €
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,402FansMi piace
95,094FollowerSegui