Con CloudKit JS Apple apre tutte le app e la sua nuvola alla Rete

Ora la nuvola di Apple e anche tutte le app di iOS e OS X diventano realmente aperte alla Rete. Cupertino mette a disposizione CloudKit JS agli sviluppatori: ora l'app Note e non solo si possono usare nel browser

CloudKit JS è un insieme di API JavaScript che è possibile sfruttare in interfacce web per accedere agli stessi dati cloud (“contaniner”) ai quali è possibile accedere da app iOS e OS X che usano iCloud. La libreria si occupa di autenticare gli utenti, archiviare metadati, trasferire risorse. Usando ClodKit JS utenti diversi su dispositivi diversi possono accedere ai record memorizzati nel database di un’app, permettendo di avere gli stessi dati su dispositivi multipli.

È sfruttando questa libreria che Apple permette ora di accedere all’app Note per leggere, scrivere e modificare note con l’app Note su iCloud.com da un browser web Mac o Windows. Le modifiche apportate utilizzando Note su iCloud.com vengono aggiornte in maniera automatica sull’app Note sui dispositivi iOS, sui Mac con il nuovo OS X 10.11 El Capitan e viveversa. Le note, lo ricordiamo, possono essere aggiornate anche sui computer Windows sui quali è configurato iCloud (passando per Outlook). Chi ha effettuato l’upgrade dell’account Note di iCloud su un dispositivo con iOS 9 o su un Mac con OS X 10.11 beta, visulizzerà l’app Note beta aggirnata, in caso contrario visulizzerà al momento l’app Note originaria.

CloudKit JS

CloudKit JS