Come installare un SSD su MacBook Pro e Macbook al posto del lettore DVD

Una soluzione comoda e compatta per installare un secondo HDD o un SSD su Macbook Pro e Macbook: si monta al posto del lettore DVD.

Un SSD nel MacBook Pro e Macbook al posto del lettore CD, servito su Amazon

Una soluzione classica quella proposta anche su Amazon per installare un SSD su Macbook Pro o su Macbook: si monta il disco a stato solido o un Hard disk tradizionale al posto del lettore DVD: ecco come funziona.

Quanti volessero sostituire l’HDD del proprio Macbook, magari inserendo un SSD più veloce o per allargare la capacità di memoria, hanno la soluzione a portata di mano, senza peraltro dover rinunciare alla meccanica del lettore DVD presente sulla macchina.

Si tratta, in sostanza, di utilizzare un adattatore per inserire sul proprio Macbook un secondo hard disk SATA (HDD) o SSD; questo dovrà essere alloggiato all’interno dell’adattatore stesso, che a sua volta andrà installato al posto del lettore DVD interno del  MacBook. Occorrerà, quindi smontare il proprio notebook, operazione non difficile, ma che necessiterà comunque di un minimo di esperienza e dei cacciaviti con testa compatibile.

SSD su MacBookDopo questa prima operazione, sarà anche possibile inserire il lettore DVD smontato all’interno dell’adattatore esterno presente in bundle, e collegarlo tramite USB. In questo modo si avrà a possibilità di disporre di un secondo HDD, o di un SSD all’interno del Macbook, senza rinunciare al lettore ottico.

Un SSD nel MacBook Pro e Macbook al posto del lettore CD, servito su Amazon

Prima dell’acquisto, ovviamente, è bene leggere quali sono i modelli compatibili di Macbook e Macbook Pro. Di seguiro la lista completa:

Un SSD nel MacBook Pro e Macbook al posto del lettore CD, servito su Amazon

Per facilitare le operazioni di montaggio e smontaggio il suggerimento è quello di guardare le istruzioni su ifixit, disponibili sia per MacBook Pro e per MacBook.

Per chi ha più tempo a disposizione e perizia nelle operazioni fai da te si può anche sostituire il disco tradizionale con un disco SSD e farlo diventare il disco principale e infine montare il normale HD sull’adattatore interno. In questo modo si avranno tempi di avvio ridotti, più memoria, magari da gestire per un backup locale e, nei modelli più vecchi che hanno l’interfaccia del disco principale più veloce di quella del DVD, sfruttare la maggiore velocità di Sata III.

Per dei consigli sui migliori dischi SSD da utilizzare su Mac vi rimandiamo a questa nostra guida.

L’adattatore DVD costa 24,95 euro e si acquista su Amazon direttamente da questo indirizzo.