HomeMacityAggiornaMacDirector 12 e le app iOS, Adobe vuole le royalty da chi...

Director 12 e le app iOS, Adobe vuole le royalty da chi lo sfrutta per svilupparle

Il nuovo Director 12 annunciato qualche giorno addietro, come abbiamo già scritto qui, offre una funzione per l’esportazione dei contenuti come app per iOS (vendibili sull’App Store al pari di qualsiasi altra applicazione creata con Xcode). A questo proposito, del tutto nuova è la politica di Adobe sui diritti d’autore. Al punto 4 della licenza del software si legge che gli sviluppatori che creano app a pagamento usando Director, dovranno cedere ad Adobe il 10% delle entrate al netto ricevute da Apple.

Ogni trimestre lo sviluppatore dovrà inviare una mail ad Adobe, documentando (con un foglio elettronico) i guadagni generati da ciascun’applicazione, suddivisi per aree geografiche nelle quali le app sono vendute. Lo sviluppatore ha poi 30 giorni di tempo per pagare i diritti ad Adobe. Altro punto da evidenziare è che prima di essere approvate, le app devono superare alcuni controlli e verifiche Adobe: le app potrebbero essere rifiutate se violano le condizioni di licenza. Stesso meccanismo per ogni aggiornamento, non importa quanto piccolo esso sia.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 1 TB su Amazon risparmiate quasi 400 Euro sul modello top

Su Amazon comprate in sconto il top di gamma dei MacBook Pro 16" disponibili online senza personalizzazion. Sconto del 10%, pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial