Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 

Macitynet vi porta alla scoperta del sistema Living Now Connesso: l'impianto elettrico di casa diventa di fatto una periferica del vostro iPhone o iPad o smartphone Android anche con comandi vocali. Ecco come iniziare da zero anche se non volete cambiare le placche del vostro attuale impianto o volete farlo solo in parte.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e con kit per iniziare per Homekit e Google 

Il sistema domotico per il grande pubblico Bticino – Legrand – Netatmo dopo gli aggiornamenti recenti è ormai un prodotto maturo: vediamo come funziona e come integrarlo in un sistema più ampio prima di passare ai test.

E’ gia integrabile in Homekit e Google Home mentre Amazon Alexa è in arrivo.

Vi avevamo riportato nei giorni scorsi come l’ultimo tassello della soluzione domotica di Bticino Living Now Connesso sia andato al suo posto: il controllo delle tapparelle è finalmente funzionante sia sotto Homekit che sotto Assistente Google e a breve lo sarà anche per Alexa. 

Ma Living Now Connesso, il sistema realizzato da Btcino Legrand in collaborazione con Netatmo, in realtà, una volta installato, Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google non ha neppure bisogno di un sistema Wi-Fi o di una connessione ad internet per far comunicare tra loro i moduli connessi: essendo basato su Zigbee i vari componenti possono scambiarsi comandi senza bisogno di accedere al Web un po’ come accade per le periferiche Homekit e nei sistemi domotici tradizionali.

Ovviamente il collegamento al router di casa via Wi-Fi vi permetterà il controlllo con lo smartphone e poi da fuori casa. 

Asssistente Google, Alexa e il controllo da remoto anche da Homekit sono delle opzioni aggiuntive che rendono il tutto più comodo ma possono essere tutte calibrate in funzione del miglior bilanciamento tra comodità e privacy.

Il principio di funzionamento di Living Now connesso è molto semplice: c’è un cervello centrale del sistema che è il Gateway (o Hub) che si collega da una parte alla rete principale di casa (Wi-Fi – al vostro router che fa da tramite anche per il telefono e/o per Internet) e dall’altra parte si collega alle periferiche attraverso il protocollo domotico Zigbee. 

Come funziona la domotica Bticino Living Now e con kit per iniziare per Homekit e Google 

Il protocollo Zigbee funziona con un rete “mesh” (a maglia) e permette di utilizzare meno corrente, avere batterie di lunga durata nei dispositivi e, nel caso di un impianto domotico casalingo, di utilizzare tutti i relais/interruttori come ripetitori del segnale.

Nel caso di Living Now il gateway viene venduto nel pacchetto Gateway e Tasto Entra/Esci ed è fornito, nudo e crudo oppure in tre diversi kit di base.

Abbinato al Gateway c’è sempre un interruttore particolare, Tasto Entra/Esci, appunto che ha una duplice funzione: serve ad abbinare interruttori, prese e accessori (attraverso un triplo tap sul dispositivo) con il gateway principale e serve ad attivare due diversi tipi di scenari: l’ingresso in casa e l’uscita da casa. Tipicamente spegne tutte le luci e chiude le tapparelle all’uscita, apre le tapparelle all’ingresso.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 

Ogni tipo di impianto che vorrete costruire con Living Now Connesso non può prescindere da queste due componenti: sia che vogliate semplicemente connettere delle tapparelle, installare interruttori, sia che vogliate controllare i consumi di tutte le prese, di tutta la casa o di una parte di essa.

Ovviamente il tutto viene gestito da una app che si chiama Home + Control che permette di gestire i dispositivi, assegnarli alle stanze, controllare i consumi, attivare gli iinterruttori in remoto, creare scene etc. e, come abbiamo visto, abilita l’uso con Homekit e con Assistente Google.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e con kit per iniziare per Homekit e Google 

Il sistema Living Now NON connesso

L’idea di Bticino e di Legrand con le serie realizzate con Netatmo è semplice: l’utente deve poter decidere anche in un secondo momento se domotizzare il proprio appartamento e nel frattempo forniscono una placca dal desing rivoluzionario che separa il tasto da spingere dalla parte elettromeccanica: così se volete un interruttore nornale lo pagherete al costo del mercato, se volete sostituirlo con un interruttore “connesso” non dovrete cambiare anche l’aspetto del tasto ma semplicemente sostituire la parte elettromeccanica che sta dietro.

Le placche sono disponibili in tante varianti e le accomuna il design innovativo che permette l’installazione anche in pareti non perfettamente planari, su muri a faccia a vista o intonaci particolari: la placca si adatterà sempre alla superficie su cui è collocata.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 

Come installare il Gateway di base anche senza l’intera serie Living Now

Sia che vogliate usare l’impianto solo per le tapparelle che solo per i consumi, che per un impianto globale. avrete bisogno dei due dispositivi e, se anche non volete installare la serie civile completa Living Now perché non siete in fase di ristrutturazione, dovete impegnare almeno una scatola a muro di tipo 503 (tre moduli) o 502 (due moduli)  da ricavare nel cartongesso o nella muratura con un cavo di alimentazione in arrivo oppure un box isolato autosufficiente e alimentato. 

Dovete poi aggiungere la placca a muro Living Now, da due o 3 moduli (si veda sopra), una cover per il gateway o un modulo aggiuntivo di chiusura (se avete un 3 moduli).

Per quanto riguarda l’attuattore a batteria non serve una specifica scatola visto che verrà montato in superificie ma occorre comunque una “placca” living now ed una cover.

La lista della spesa 

Ecco quindi cosa vi servirà per iniziare con il sistema connesso. Qui vi riportiamo i prezzi attualmente disponibili su Amazon. Ovviamente occorre aggiungere il costo di installazione dell’elettricista che non deve essere specializzato necessariamente in domotica ma deve essere in ogni caso un professionista qualificato se volete mantenere la certificazione del vostro impianto elettrico.

L’installazione è in ogni caso semplicissima e potete configurare la parte “domotica” anche da soli. Ovviamente se il vostro impianto è già della serie Living Now dovete aggiungere soltanto la parte elettronica e le cover relative.

KIT BASE per Living Now Smart

Cover e Placca per Tasto Entra/Esci

da notare che può essere installato ovunque in casa con un biadesivo o viti a tassello: non ha bisogno infatti della scatola 502 o realizzare una tasca nel muro. Se volete abbinarlo ad un’altra serie civile pre-esistente comprate la versione bianca delle cover e placche: si neutralizza molto bene sul muro bianco.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 

Cover e Placca per Gateway

Scegliete una tra queste soluzioni

a) Se avete una scatola 503 Libera (scatola 3 moduli standard inserita nel muro)

b) Se avete una scatola 502 libera (scatola 2 moduli quadrata inserita nel muro)

c) Se volete alimentare il gateway all’interno di usa scatola esterna 502 (scatola due posti free standing)

Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 

Misurazione consumi di tutto l’impianto

Aggiungiamo un rilevatore di consumi globale: si tratta di un modulo Din che va installato nel quadro principale della casa e dispone di un anello (attraverso cui va fatto passare il cavo che viene direttamente dal contatore) attraverso cui misura la corrente in entrata e i consumi. Viene collegato via Zigbee al gateway e fornisce i suoi dati direttamente all’applicazione Home + Control. Lo vedete nella parte bassa della foto qui sotto. Al momento non viene rilevato da Homekit o Assistente Google.

Facendo due conti con questo sistema e senza rifare un nuovo impianto con placche ad hoc ma usando una sola scatola 503 abbiamo un sistema di rilevamento globale consumi dal costo di: 90 Euro per kit base + 12,20 per placca e cover tasto entra esci e max 12,80 per cover e placca per scatola 503 + 43,50 Euro per misuratore Din Connesso al costo totale di 158,50 Euro Iva compresa.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 

Ovviamente non servirà soltanto a verificare i consumi… con segnalazioni in caso di eccesso o di mancanza di carico ma anche ad esempio a gestire il funzionamento di un impianto fotovoltaico (basterà aggiungere un altro misuratore DIN in uscita dalla produzione) o a controllare in cascata la parte che viene sfruttata da elettrodomestici.

Se non volete effettuare il controllo consumi potete sempre acquistare il kit base e aggiungere tanti relé per tapparella quante sono quelle del vostro impianto oppure aggiungere il nuovo Relé connesso da infilare dentro una scatola 503 o in una scatola di derivazione per controllare le singole luci di casa.

Come si configura?

Qui sotto vi mostriamo la sequenza standard di configurazione (con iOS, Android e l’applicazione Home + Control) per diversi prodotti.

I passaggi dettagliati li potete trovare nella nostra recensione Kit starter tapparelle Bticino Living Now Smart con Netatmo: domotica e sicurezza con Homekit e Google

Nota: i prezzi potrebbero essere leggermente diversi da quanto riportato, abbiamo notato su Amazon una discreta variabilità in queste settimane con delta del 5-10% a seconda del componente.

Questi sono gli articoli online in cui vi spieghiamo la domotica Living Now Connesso by Netatmo