Come misurare i consumi dell’impianto elettrico con la domotica Bticino Living Now su iOS e Android e DIN FT20T60A

Macitynet prosegue nella sua recensione del sistema Bticino Living Now Connesso by Netatmo con un accessorio che potete installare nel vostro impianto anche senza dotarvi di nuove placche: il misuratore di consumi DIN FT20T60A.

Come misurare i consumi dell’impianto elettrico con la domotica Bticino Living Now su iOS e Android e DIN FT20T60A

Abbiamo visto nei giorni scorsi il principio di funzionamento del sistema Bticino Living Now connesso by Netatmo e pure come gestisce il sistema di tapparelle connesso a distanza con controlli wireless, con l’app Home + Control su iOS e Android e con Homekit/Siri e Google Home/Assistente Google. 

Ora è la volta di un componente che non è al momento “esposto” su Google Home e Homekit ma può essere utilissimo nel controllare i consumi della vostra casa e verificare se ci sono anomalie in corso e sopratutto avvisarvi nel caso queste superino una certa soglia.

E’ infatti possibile che nelle abitazioni con un contratto di fornitura elettrica che prevede un certo numero di KW il sovraconsumo dovuto all’uso contemporaneo di lavatrici, aspirapolvere, forni etc faccia scattare l’interruttore di protezione. 

Come misurare i consumi dell’impianto elettrico con la domotica Bticino Living Now su iOS e Android e DIN FT20T60A

Installando un misuratore di consumi non solo potete avere l’andamento mensile o giornaliero del vostro impianto ma anche stabilire una soglia al superamento della quale potete intervenire preventivamente spegnendo l’elettrodomestico la cui continuità d’esercizio è meno importante in quel momento: tipicamente l’aspirapolvere o la lavastoviglie in favore della cottura della torta che avete in forno!

Come abbiamo visto nella nostra introduzione sul sistema Living Now per ottenere un impianto connesso dobbiamo sempre utilizzare un kit di base che comprende il gateway Lengrand e il Comando Entra Esci (vedi foto qui sotto): la combinazione dei due ci permette da una parte di collegarci al Wi-Fi di casa e dall’altra di attivare le componenti aggiuntive connesse dell’impianto attraverso il protocollo wireless domotico Zigbee.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e Google 
Il kit di base con Gateway Legrand Wifi, e attuatore Zigbee con controllo entra/esci

Vi abbiamo spiegato, sempre su questa pagina, come l’uso dei due accessori possa essere indipendente da una completa sostituzione delle placche di comando dell’impianto elettrico almeno in un prima fase di installazione: potete attrezzare una semplice scatola 503 o 502 con il gateway e vestire il comando entra/esci con la placca e cover living now del colore che vi piace.

In questa recensione/guida vi raccontiamo la nostra esperienza con il Controllo Consumi Din FT20T60A che va installato nel quadro elettrico principale dell’abitazione e può funzionare senza altri moduli connessi.

Come funziona la domotica Bticino Living Now e con kit per iniziare per Homekit e Google 

La confezione e l’installazione nell’impianto

La scatola in cartone con pochi fronzoli e una semplice etichetta che racconta sigla e caratteristiche del dispositivo sono quello che otterrete acquistando il prodotto su Amazon o presso un negozio di elettroforniture. 

Gli accessori DIN sono praticamente degli accessori che possono essere inseriti in un quadro elettrico dotato di una o più slitte (una barra in acciaio o ferro): occorre quindi prima di tutto staccare la corrente dall’interruttore principale (quello del contatore), aprire il quadro elettrico e smontare le viti della cornice per togliere la mega placca che impedisce il normale accesso alla cablatura. 

A questo punto dobbiamo individuare il cavo che proviene dal contatore e sganciarlo dall’alimentazione del quadro stesso: sarà questo il cavo che dovrà passare nell’anello che ci permetterà la misurazione dei consumi.

L’unica avvertenza è che per funzionare correttamente e misurare il flusso di corrente l’anello dovrà essere posizionato con freccia stampigliata nel verso della corrente entrante. Una volta inserito il cavo di alimentazione lo si ricollegherà al quadro esattamente come prima. 

L’operazione successiva è quella di posizionare il misuratore e di alimentarlo perché sia in grado di trasmettere i suoi dati 

Come vi abbiamo raccomandato più volte anche se l’operazione è semplice dal punto di vista operativo è sempre bene chiamare un elettricista che possa certificare la regolare esecuzione dell’impianto ed evitarvi guai in sede assicurativa. 

Visualizziamo i consumi con Home + Control

Come abbiamo detto nell’introduzione questo è l’unico modulo del sistema Living Now Connesso che non viene “esposto” su Homekit o Google e del resto difficilmente si potrebbe pensare di usarlo in una automazione visto che si limita a misurare i consumi e verificare il superamento di una soglia. Potrebbe però essere utile per sganciare selettivamente delle prese su cui c’è un carico a cui possiamo rinunciare.

In ogni caso essendo un semplice rilevatore il modulo DIN non ha interruzioni o switch e va semplicemente alimentato. La procedura di inclusione avviene con il sistema già mostrato per le tapparelle. Posto che va montato a contatore disattivato e quindi impianto non alimentato, basterà semplicemente ri-armare il contatore e l’alimentazione tornerà sull’impianto facendo accendere una lucina rossa sul modulo. Provvederemo a includerlo premendo sul bottone Entra/Esci per pochi secondi: a quel punto verrà effettuata una ricerca sulla rete Zigbee e la successiva inclusione nella rete mesh. La procedura è descritta nelle immagini della galleria qui sotto.

L’applicazione Home + Control per iOS e Android come per altri moduli di Living Now Connesso non è strettamente necessaria per aggiungere un modulo ma soltanto per assegnarlo alla stanza corretta e, come in questo caso per leggere i valori che il modulo stesso censisce.

Una volta visualizzato all’interno dell’applicazione il modulo Consumi ci fornirà il valore istantaneo del consumo (in alto a destra nella APP) e, grazie a degli istogrammi, il valore negli ultimi giorni e negli ultimi mesi fornendoci una panoramica e dei valori che potremmo confrontare poi con la nostra bolletta telefonica: visto che è posizionato subito a valle del contatore i consumi sono molto vicini a quelli effettivi.

Al momento l’unico controllo che possiamo avere è quello del confronto tra potenza contrattuale e quella assorbita e la possibilità di farci avvisare quando ci avviciniamo alla potenza massima in modo da operare, come detto all’inizio sui carichi da disattivare.

Qui sotto vediamo il software di controllo le impostazioni e i grafici dei consumi. Nei due quadri vediamo due condizioni di carico con e senza aspirapolvere acceso.

Come misurare i consumi dell’impianto elettrico con la domotica Bticino Living Now su iOS e Android e DIN FT20T60A
Con il solo misuratore DIN vediamo i consumi globali mensili. Se avessimo una modulo connesso per ogni presa potremmo osservare il comportamento di ogni singolo elettrodomestico (o gruppo) collegato.

Conclusioni: è veramente utile?

Assolutamente si se volete tenere sotto controllo i consumi di casa e volete gestire apparecchi voraci di energia. Ovviamente per una analisi più puntuale occorrerebbe conoscere l’assorbimento dei singoli apparecchi e questo il misuratore da solo non può farlo. Si possono però installare altri accessori della serie Living Now (modulo presa comandata) che per ogni singola presa valutano assorbimento istantantaneo e consumo giornaliero: li vedremo nel prossimo test.
Ottima la capacità di avvisarvi quando uscite da una soglia predeterminata.

Pro

Facilissimo da installare, occupa un solo modulo DIN, ben integratato nella app per iPhone e Android

Contro

Non viene esposto su Homekit e Google.

Prezzo al pubblico

Facendo due conti con questo sistema e senza rifare un nuovo impianto con placche ad hoc ma usando una sola scatola 503 abbiamo un sistema di rilevamento globale consumi dal costo di: 90 Euro per kit base + 12,20 per placca e cover tasto entra esci e max 12,80 per cover e placca per scatola 503 + 44,77 Euro per misuratore Din Connesso al costo totale di meno di 160 Euro Iva compresa e potete comunque utilizzarlo per aggiungere dei moduli tapparella, interruttore, presa comandata tutti integrabili in sistemi Homekit e Google Home.

Su macitynet parliamo di Bticino Living Now Connesso in queste pagine: Supporto Homekit e Assistente Google su Living NowCome funziona la domotica Bticino Living Now e i kit per iniziare con Homekit e GoogleRecensione Starter kit tapparelle Bticino Living Now Smart con Netatmo: domotica e sicurezza e Come misurare i consumi dell’impianto elettrico con la domotica Bticino Living Now su iOS e Android e DIN FT20T60A.