Ecco il dietro le quinte dell’affascinante spot pubblicitario di HomePod

Online un video di sette minuti che mostra come è stato realizzato il magnetico video pubblicitario di HomePod pubblicato all’inizio del mese: altro che effetti speciali digitali, il set è stato costruito quasi interamente a mano

Per capire come è stato possibile realizzare l’attraente video pubblicitario di HomePod diretto dal regista Spike Jonze ed eseguito dalla ballerina FKA Twigs è sufficiente guardare il filmato, della durata di poco più di 7 minuti, pubblicato da AdWeek. E’ il dietro le quinte di Welcome Home, lo spot che comincia con la ballerina di rientro a casa dopo una giornata stressante.

La ragazza chiede a Siri su HomePod di riprodurre un po’ di musica che le piace e a quel punto parte ‘Til It’s Over di Anderson .Paak, attirando progressivamente FKA Twigs in un ballo sfrenato tra le stanze del piccolo appartamento, che si “stireranno” magicamente a ritmo di musica. Il filmato ci mostra più da vicino tutto quello che c’è stato dietro la realizzazione della clip: 4 minuti che in realtà hanno richiesto ore ed ore di lavoro, a partire dal provino della ballerina, avvenuto tramite – neanche a farlo apposta – una videochiamata in FaceTime.

dietro le quinte homepod

Come si scopre dal video, che vi invitiamo a vedere cliccando qui, si è partiti dal mockup in scala dell’appartamento fatto in cartone per definire scene e movimenti, e si è arrivati alla costruzione reale di gran parte del set, senza quindi esagerare con effetti speciali in video ma muovendo effettivamente le pareti con ingegnosi meccanismi.

Questo spot, lo ricordiamo, non è stata la prima pubblicità di HomePod messa in piedi da Apple: all’inizio dell’anno l’azienda aveva infatti pubblicato quattro mini-clip della durata di 15 secondi ciascuno che mostrano semplicemente la parola “HomePod” manipolata da musica ed effetti video particolari.