fbpx
HomeMacProfEmulazioni, virtualizzazione, Mac e WindowsL’emulatore Dolphin sfreccia grazie ad Apple M1

L’emulatore Dolphin sfreccia grazie ad Apple M1

Dolphin, apprezzato emulatore di GameCube e Wii, ora è disponibile anche in versione nativa e ottimizzata per il processore Apple M1 per Mac, evidenziando un notevole balzo delle prestazioni rispetto alla versione per Intel.  Dolphin è compatibile con la maggior parte dei titoli di entrambe le piattaforme GameCube e Wii; inizialmente sviluppato come closed source nel 2003, è diventato open source a partire dal 2008.

Questo emulatore finora funzionava su M1 usando Rosetta ma il team che si occupa del progetto ha ora rilasciato una prima versione nativa per Apple M1 corredata da diversi benchmark sulle prestazioni. Su un MacBook Air M1 entry-level evidenziando che questa nuova versione funziona due volte più velocemente della stessa release eseguita su un MacBook Pro Intel.

L’emulazione delle vecchie console richiede un hardware adeguato e il chip Apple sembra perfetto per questi compiti. Come si può vedere dal grafico allegato, il divario tra il processore Intel i7 del MacBook Pro 2018 e il chip M1 è impressionante. Con il gioco Zelda Skyward Sword, su Intel 7 si ottengono 30 frame al secondo rispetto agli 80 fps di MacBook Air M1. La versione ARM potrebbe essere ulteriormente ottimizzata e la versione Rosetta a volte vince, evidenziando 49 FPS con il gioco Star Wars Rogue contro i 39 nella versione M1 (e i soli 16 fps con il processore Intel).

L’emulatore Dolphin più veloce grazie all’M1
Super Mario brilla sul MacBook Air M1 arrivando a 60fps

Dolphin in esecuzione su chip M1 offre inoltre vantaggi dal punto di vista del risparmio energetico. Usando Metroid Prime, il chip M1 evidenzia 8,94 fps per un watt mentre su un MacBook Pro intel evidenzia solo 1,38 per watt. Per gli sviluppatori “Il chip M1 supera in modo assoluto un MacBook Pro Intel di due anni e mezzo addietro che costava 3 volte il suo prezzo”, evidenziando ancora che il nuovo SoC di Apple «Utilizza meno di un decimo della potenza garantendo allo stesso tempo più o meno il 65% delle performance».L’emulatore Dolphin più veloce grazie all’M1

Unica nota stonata le API grafiche proprietarie di macOS che impediscono l’uso dell’ultima versione di OpenGL, obbligando all’uso di MoltenVK, implementazione delle API Vulkan per iOS e macOS. Gli sviluppatori non vedono l’ora di potere avere tra le mani la futura generazione di hardware AArch64 per verificare le ulteriori migliorie possibili.

Tutto quello che c’è da sapere sul processore Apple M1 per Mac è qui, invece tutto quello che è emerso finora sul prossimo M1X è in questo articolo.

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial