Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad Software » Su App Store un’app funzionava solo con la recensione positiva

Su App Store un’app funzionava solo con la recensione positiva

Kosta Eleftheriou, sviluppatore specializzato nell’individuare app scam (che a vario titolo comportano truffe) ha individuato su App Store un’app (ora rimossa) denominata Upnp Xtreme che obbligava l’utente a fornire un voto perfetto (5 stelle su 5) per continuare a essere utilizzata. Non era possibile bypassare il sistema di valutazione con le stelle ma era obbligatorio indicare un punteggio elevato.

Non è la prima volta che viene scoperta una truffa su App Store e più volte sono state individuati tentativi di “drogare” lo store. Kosta Eleftheriou, già in altre occasioni, ha puntato ll dito contro il team che si occupa della verifica delle app su App Store, evidenziando che non sempre riesce a bloccare lo “scam”, evidenziando varie app che cercano di truffare gli utenti iOS attirandoli con un periodo di prova gratuito, obbligando a lasciare recensioni 5 stelle (ovviamente false) e anche addebitare somme di denaro per abbonamenti che non sempre sono facili da disattivare.

La possibilità di lasciare una valutazione dovrebbe essere un invito e non un obbligo, fa notare The Verge, e dovrebbe essere normalmente possibile chiudere la finestra che chiede di indicare una valutazione con le stelline. Nel caso dell’app Upnp Xtreme, gli sviluppatori avevano trovato un modo per mostrare subito la finestra del voto; con il tap su “Not now” (non ora), non succedeva niente; stessa cosa se si provava a votare con una, due, tre o quattro stelle: bisognava per forza inserire il punteggio più alto possibile.

Alcuni altri utenti hanno riferito di essere riusciti a votare con meno stelle ma in seguito alla segnalazione Apple ha subito rimosso il software perché – tre le altre cose – chiedere la recensione al primo avvio viola le linee guida dell’App Store.

App Store, nel 2020 bloccate transazioni  fraudolente per oltre 1,5 miliardi di dollari

Le minacce esistono fin dal lancio dell’App Store su iPhone e sono aumentate nel corso degli anni, diventando anche più sofisticate. Apple ha intensificato di pari passo gli sforzi per bloccarle, adottando continuamente misure atte a prevenire questi rischi sia per gli utenti che per gli sviluppatori. Apple ha recentemente riferito che, nel solo 2020, la combinazione di competenze umane e tecnologie adotatte dalla Mela hanno prmesso di bloccare transazioni potenzialmente fraudolente per oltre 1,5 miliardi di dollari, proteggendo i clienti dal tentato furto di denaro, dati e tempo, e impedendo la circolazione di quasi un milione di nuove app pericolose o vulnerabili.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità