Gli switcher sono morti, tutti fedeli allo smartphone

Fedeli allo smartphone, gli switcher sono morti

Non ditelo a Tim Cook che a ogni presentazione dei risultati Apple cita gli switcher Android che passano a iPhone. Secondo il CIRP non solo siamo tutti più fedeli allo smartphone, ma la fidelizzazione Android supera quella di iPhone

C’erano una volta gli switcher, ora invece siamo tutti più fedeli allo smartphone: pochi, pochissimi utenti decidono di lasciare la piattaforma usata e conosciuta per passare alla concorrenza. Non solo: la fidelizzazione cliente raggiunge nuovi massimi e l’ultima ricerca di mercato CIRP dimostra che la fidelizzazione Android supera quella degli utenti iPhone.

Questi dati sono in netto contrasto con numerose ricerche precedenti, inclusa quella di pochi giorni fa che indicava un utente Android su 5 interessato all’acquisto di iPhone. La differenza sta proprio nella metodologia di raccolta dati: mentre gran parte delle ricerche sugli switcher rilevano le intenzioni di acquisto, e quindi pensieri e desideri degli utenti, per l’indagine CIRP vengono intervistate 500 persone ogni trimestre rilevando la scelta di acquisto effettivo. Quindi un campione decisamente piccolo, ma misurato su un dato oggettivo e non su intenzioni e pensieri.Fedeli allo smartphone, gli switcher sono mortiCosì scopriamo che oggi gli utenti sono molto più fedeli allo smartphone rispetto al passato: la fidelizzazione cliente raggiunge nuovi massimi, con la fedeltà Android al 92% e quella iPhone all’89%. In pratica negli ultimi 3 anni circa il 90% degli utenti rimane con la stessa piattaforma e sistema operativo quando acquistano un nuovo terminale. Questo significa che sia per Apple che per l’universo Android risulta sempre più difficile attrarre clienti che migrano dall’altro sistema, in pratica se non la fine degli switcher, senza dubbio un ridimensionamento consistente del fenomeno.

La differenza abissale tra le ricerche sulle intenzioni di acquisto e quelle come il CIRP realizzata sulle scelte effettive di acquisto è illustrata da John Lowitz, riportato da 9to5Mac: «Nel corso del tempo abbiamo visto analisi che prevedono che il passaggio al sistema operativo, in particolare da Android a iOS, aumenterà in futuro. Questo è assolutamente possibile, ma rappresenterebbe un cambiamento significativo rispetto alla tendenza a lungo termine. Queste analisi si basano chiedendo ciò che il consumatore pianifica o pensa di fare che, come sappiamo, è altamente soggettivo e spesso più ambizioso che realistico. L’analisi della fedeltà del CIRP si basa su ciò che i consumatori hanno effettivamente fatto nel trimestre più recente».

Ora non rimane che attendere la prossima presentazione dei risultati fiscali Apple Q4 2018 in programma per il primo novembre: scopriremo se Tim Cook citerà ancora o meno il fenomeno switcher. Qui invece un’altra recente ricerca spiega perché gli switcher da Android a iPhone sono il doppio di quelli che da iOS passano al robottino verde.