La fusione ViacomCBS crea colosso media streaming da 30 miliardi di dollari

Apple TV+ dovrà vedersela con un altro concorrente agguerrito: rinasce il colosso ViacomCBS con un catalogo sterminato di film, serie TV e franchise amati e seguiti in tutto il mondo

La fusione ViacomCBS crea colosso media streaming da 30 miliardi di dollari

La vera guerra per la TV in streaming è appena cominciata: con la fusione ViacomCBS rinasce un colosso media streaming da 30 miliardi di dollari con un catalogo sterminato di contenuti video.

Nel mercato finora dominato da Netflix, HBO, Hulu la concorrenza diventerà ancora più agguerrita prima in autunno con l’arrivo di Disney+ e Apple TV+, successivamente nella primavera del 2020 con HBOMax. Tutti dovranno fare in conti con il ritorno di ViacomCBS.

Le due società sono state divise fin dal 2006: con la fusione e la rinascita, un lungo elenco di canali TV, film, serie TV ma anche società di produzione e distribuzione tornano unite sotto un unico tetto. Infatti ViacomCBS controlla i marchi TV MTV, BET, Comedy Central, VHI, Nickelodeon, ma anche la rete di network televisivi CBS, Showtime, Pop, Paramount Pictures e altro ancora.

La TV Apple in streaming dovrà affrontare la fatica da abbonamento degli utentiBob Bakish, già Ceo di Viacom sarà il Ceo della nuova ViacomCBS mentre Joe Ianniello, da un anno Ceo di CBS diventerà presidente e Ceo di CBS. Presidente del consiglio di amministrazione designata è Shari Redstone.

La vastità del catalogo e delle proprietà della nuova ViacomCBS è evidenziato anche nel comunicato stampa del colosso. È composto da oltre 140.000 episodi TV, oltre 3.600 film, tra cui anche i franchise Star Trek, Mission: Impossibile. Oltre 750 serie TV sono già ordinate o in produzione. Un catalogo che non può che crescere perché ViacomCBS è anche una delle società del settore che più investe nella produzione di nuovi contenuti con una spesa che supera i 13 miliardi di dollari solamente negli ultimi 12 mesi.