fbpx
Home Macity Internet Google abbandona il progetto Loon

Google abbandona il progetto Loon

Alphabet (l’azienda sotto il cui cappello c’è anche Google) ha deciso di dire addio al Project Loon, il progetto di ricerca che aveva l’obiettivo di fornire l’accesso a internet nelle aree rurali e remote delle Terra usando palloni aerostatici ad altezze elevate, posizionati nella stratosfera ad un’altezza chea vrebbe permesso di creare una rete senza fili aerea.

Lo stop al progetto è stato annunciato dal capo di Loon, Alastair Westgarth, evidenziando che la fine è dovuta all’impossibilità di individuare i tanti partner disponibili a credere nel progetto e alle difficoltà di costruire un modello di business sostenibile.

“Avevamo trovato alcuni partner lungo il percorso ma non abbiamo individuato un modo per ridurre i costi a sufficienza per costruire un business sostenibile a lungo termine”, ha scritto Westgarth in un post su Medium, spiegando che “lo sviluppo di una tecnologia radicalmente nuova è un’operazione intrinsecamente rischiosa”.

Alleanza tra big della telefonia per le connessioni Loon dalla stratosfera

I palloni aerostatici giganti a energia solare avrebbero permesso di portare l’accesso a Internet nelle zone più remote del pianeta, fornendo connessioni 4G in zone dove internet non è ancora disponibile. I palloni in questione (alla stregua di torri mobili per cellulari) erano pensati per sfruttare collegamenti con stazioni di terra che potevano inviare segnali ai palloncini a spostamento costante, fornendo a loro volta collegamenti a dispositivi mobili LTE.

Si trattava di un progetto di ricerca e sviluppo di Google X (struttura semi-segreta gestita da Alphabet, che si occupa di innovazioni di vario tipo). Nel 2015 Google si era accorda con i partner indonesiani XL Axiata, Indosat e Telkomsel per portare la tecnologia nel paese. A luglio dello scorso anno era stato annunciato il lancio di 35 palloni di questo tipo in Kenia, per offrire il servizio in una regione di 50mila chilometri quadrati in tutta l’area occidentale e centrale del Paese, agli abbonati di Telkom Kenya. Nel 2017 era stato ottenuto l’OK dalla Federal Communications Commission per portare connettività di emergenza a Puerto Rico, l’isola che all’epoca era stata devastata dall’uragano Maria con conseguente mancanza di corrente e di acqua potabile.

A settembre dello scorso anno i palloni del Project Loon di Alphabet si erano rivelati utili per gli scienziati che studiano le onde di gravità, le onde generate ad esempio tra l’atmosfera e l’oceano, dando luogo alle onde marine.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,909FansMi piace
93,611FollowerSegui