HD di Mac mini, il segreto rivelato

Quale tipo di HD usa Mac mini? Quali sono le sue specifiche? Chi lo produce? Questi dati non vengono chiariti da Apple ma sono importanti per intuire le prestazioni in fase di lettura e scrittura della macchina. Macitynet è andata a caccia di informazioni e ve le svela in questo articolo.

Tra i pochi dettagli non ancora illustrati del nuovo Mac mini ci sono le speciche dell’HD. Del supporto per l’archiviazione dei dati Apple si limita a dire che si tratta, a seconda del modello, di un disco da 40 o da 80 GB, senza precisare ulteriormente. Anche i manager di Cupertino al proposito non sono stati particolarmente d’aiuto evitando sempre di specificare velocità  e dimensioni del disco.

Grazie alle foto scattate ieri da Macitynet e pubblicate
in questa galleria, siamo però in grado di venire in aiuto a tutti coloro che si chiedono quale tipo di HD venga proposto da Apple.

Si tratta, come per molte altre componenti del Mac mini, di un disco da portatili, per la precisione di un HD Ultra ATA da 2,5 pollici che nei modelli da noi esaminati era di produzione Toshiba. Per la precisione si trattava dell’MK4025GAS (da 40 GB) o dell’MK8025GAS.

Le specifiche tecniche parlano di una velocità  di rotazione di 4200rpm e un tempo d’accesso di 12ms. Il modello da 40 GB ha un solo piatto, il modello da 80 GB ha due piatti. A chi fosse interessato al rumore prodotto, Toshiba comunica che si tratta di 24 decibel in pausa e di 31 decibel in ricerca random.

Sempre parlando di unità  ottiche il masterizzatore combinato, ovvero la periferica di serie, sempre nel Mac mini da noi esaminato era un Panasonic-Matshita CW-8123-B, un modello slim con le seguenti specifiche: 24X Speed in scrittura CD, 16X in scrittura CD-RW, 24X in lettura CD, 8X in lettura DVD dotato di protezione buffer underrun. Il montaggio di questo disco può essere fatto, secondo Panasonic, anche in verticale oltre che in orizzontale.