Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Nuove Tecnologie » I cinesi di Baidu hanno cominciato a testare il loro bot stile ChatGPT

I cinesi di Baidu hanno cominciato a testare il loro bot stile ChatGPT

Baidu, il principale motore di ricerca in lingua cinese, ha iniziato a testare un prototipo di chatbot stile ChatGPT, basato su intelligenza artificiale e machine learning specializzato nella conversazione con un utente umano.

Lo riferisce Reuters spiegando che il colosso cinese è solo l’ultimo dei tanti colossi che stanno mostrando sempre più interesse in questo ambito, ed è del tutto evidente che nei prossimi mesi assisteremo ad uno scontro tra i vari big per nell’ambito della cosiddetta intelligenza artificiale generativa.

Il progetto di Baidu è denominato Ernie, acronimo di “Enhanced Representation through Knowledge Integration” ed è indicato come un grande modello linguistico basato sull’Intelligenza Artificiale in sviluppo dal 2019.

Baidu riferisce che il progetto è stato progressivamente ampliato, ed è in grado di eseguire compiti che comprendono la comprensione del linguaggio, la generazione di frasi in linguaggio naturale, la generazione di immagini a partire da indicazioni fornite in un testo.

Alla sola notizia dell’ingresso di Baidu in questo settore, le azioni di Baidu sono schizzate alle stelle (+21,60% nel momento in cui scriviamo).

logo baidu

Una non meglio precisata vicina a fonti cinesi, ha riferito a Reuters che Baidu ha intenzione di lanciare il servizio a marzo, rendendolo disponibile come applicazione indipendente, facendolo confluire progressivamente nel suo motore di ricerca, offrendo la possibilità di rispondere a query stile chatbot quando l’utente esegue determinate ricerche.

Come abbiamo accennato, c’è molto fermento in tutto il settore e anche Google ha annunciato la sua risposta a ChatGPT: si chiama Bard ed è definito dalla Casa di Mountain View come un servizio sperimentale di IA conversazionale. A sottolineare l’importanza dell’annuncio è Sundar Pichai, CEO della società e della sua azienda-madre Alphabet.

Per quanto concerne ChatGPT, la scorsa settimana OpenAI (l’organizzazione che cura il progetto) ha annunciato il lancio do una formula “Plus”; ad abbonamento (a partire da 20 dollari al mese), pensata per chi ha bisogno di modalità e prevede finalità che richiedono prestazioni elevate.

ChatGPT vanta ben 100 milioni di utenti attivi in due mesi: dati resi nota dalla società di analisi Similar Web, secondo la quale circa 13 milioni di visitatori unici hanno utilizzato ChatGPT a gennaio 2023, raddoppiando i dati di dicembre 2022.

Tutte le notizie che parlano di Intelligenza Artificiale sono disponibili a partire da questa pagina di macitynet

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità