iPhone 5c smontato, eccolo

Anche l’iPhone 5c è stato smontato da iFixit. Costruzione sempre impeccabile con poche sorprese all’interno. La batteria dovrebbe garantire un po’ di autonomia in più rispetto a prima.

iPhone 5c smontato, eccolo

Anche l’iPhone 5c è stato smontato pezzo per pezzo da iFixit, società specializzata nella vendita di parti di ricambio usate per dispositivi Apple e non solo. Questo modello è disponibile in cinque tonalità, ha un display 4” Retina da 326 ppi, fotocamere iSight da 8 megapixel, offre connettività 4G LTE ed è disponibile nelle varianti da 16 o 32 GB.

iFIxit nota che i tasti del volume sono un po’ più grandi e che sono cambiati rispetto al modello precedente anche la griglia del microfono e dello speaker. Per lo smontaggio è stato necessario ricorrere a cacciaviti in grado di svitare le minuscole viti pentabolari, diverse da quelle presenti sull’iPhone 5 e sul 5s. Il pannello frontale è stato rimosso usando una piccola ventosa; nonostante l’utilizzo di supporti in plastica, tutto è molto aderente, ma la procedura sembra semplice e indolore. La rimozione della batteria ha richiesto l’uso di un piccolo attrezzo con la punta di plastica: il procedimento di sostituzione dell’accumulatore è ad ogni modo identico a quello visto con l’iPhone 5.

I dati sulla batteria riportano: 3.8 V—5.73 Wh—1510 mAh (sull’iPhone 5 è indicato: 3.8 V—5.45 Wh—1440 mAh), valori che dovrebbero garantire un po’ di autonomia in più rispetto a prima.

Sulla scheda logica i chip in primo piano, sono: l’Apple A6, Qualcomm MDM9615M (modem LTE), Qualcomm WTR1605L (transceiver LTE/HSPA+/CDMA2K/TDSCDMA/EDGE/GPS). La RAM (1GB) è il modulo Elpida B8164B3PM-1D-F 8 DDR2 di Elpida. Sulla parte posteriore della scheda logica, si trovano: la memoria NAND (16GB) di Toshiba, Apple 338S1164,

Apple 338S1116, Qualcomm PM8018 (RF e power management), Broadcom BCM5976 (controller touchscreen), modulo WiFi Murata 339S0209 (basato su Broadcom BCM4334).

Altri circuiti integrati per i quali non è indicato l’uso, sono: Skyworks 77810-12, Skyworks 773550-10, Avago A790720, TriQuint TQM6M6224 e Avago A7900.

Mettendo sulla bilancia il 5c e il 5s, il display di quest’ultimo è di impercettibilmente più leggero; non è ancora dato sapere se ad ogni modo i due schermi sono intercambiabili. I connettori dello speaker e FaceTime sono invece differenti. Confrontando la fotocamera di iPhone 5 e 5c, si notano poche differenze. L’iPhone 5c ha un’apertura diaframma ƒ/2.4, sulll’iPhone 5S è ƒ/2.2. Il motorino per la vibrazione pare sia più grande sul 5c rispetto a quello del 5s, benché il design sia simile.

iFixit ha provato a piegare (ma non spezzare) la plastica e conferma che il supporto è molto resistente. Il punteggio di riparabilità (su un massimo ideale di 10) è 6 su 10. La parte più semplice da sostituire è il display; anche la batteria non è complicata da sostituire. Il punteggio è abbassato per la colla usata sul connettore dell’antenna, le viti e altri componenti difficoltosi da sostituire.

iPhone 5c smontato