fbpx
HomeHi-TechHardware e PerifericheIl braccialetto di Sony modula gli strumenti musicali coi gesti

Il braccialetto di Sony modula gli strumenti musicali coi gesti

Un’alzata di mano per aggiungere un delay a un mix del DJ, una rotazione del polso per variare il tono sulla tastiera o uno scuotimento del braccio per aggiungere un effetto alla chitarra elettrica: sono alcuni dei potenziali usi del braccialetto Motion Sonic progettato da Sony, che sta raccogliendo i fondi su Indiegogo nella speranza che possa diventare un prodotto commerciale.

E i presupposti perché ciò accada ci sono tutti. Innanzitutto, va considerata l’universalità di questo dispositivo: sebbene in commercio esistano già tastiere e altri strumenti musicali capaci di deformare il suono attraverso i movimenti del corpo, questo braccialetto permette infatti di sfruttare la medesima tecnologia con qualsiasi strumento musicale esistente, purché utilizzi un’interfaccia audio USB oppure attraverso il più tradizionale jack audio da 3,5 millimetri.

motion sonic sony

Per funzionare c’è inoltre bisogno di un iPhone o un iPad, perché al momento l’app richiesta per collegarlo e metterlo in funzione è disponibile soltanto per iOS e iPadOS, quindi chi conoscendo il produttore di questo bracciale sperava di poterlo quantomeno usare con la gamma Xperia di Sony, che si basa sul sistema operativo Android, per il momento resterà fuori dai giochi.

motion sonic sony

Dal punto di vista delle specifiche tecniche, il braccialetto si collega a smartphone e tablet di Apple tramite Bluetooth e incorpora una batteria che gli promette fino a 6 ore di utilizzo: scendono a 2,5 ore se si decide di attivare contemporaneamente l’indicatore LED che aggiunge un tocco di colore alla propria prestazione.

La campagna di raccolta fondi resterà attiva fino al 28 giugno e i primi braccialetti saranno spediti entro marzo del prossimo anno, inizialmente ai soli clienti americani e giapponesi che avranno deciso di dargli fiducia. Nel momento in cui scriviamo sono stati raccolti poco più di 4.000 euro dei 65.000 necessari per poter avviare la produzione di massa: il costo unitario è di 178 euro per chi finanzia il progetto adesso e sarà disponibile soltanto per i primi 400 sostenitori, mentre il prezzo per tutti gli altri ammonta a 203 euro.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial