HomeNewsIl meglio di ...

Il meglio di iTunes 2013: i 10 film top italiani

iTunes ha attenzione anche ai contenuti italiani e anche se non abbiamo ancora le fiction e gli episodi TV che sono invece disponibili in altri paesi, non mancano le pellicole italiane. Tra le tante che ogni anno arrivano sul grande schermo e poi transitano su iTunes, ne abbiamo scelte dieci. Anche in questo caso non si tratta di una vera e propria classifica ma di dieci lavori che per differenti ragioni, meritano, a nostro giudizio, si essere segnalate. Si tratta di film commedia, di opera autoriali e che non ammiccano per nulla al botteghino ma aiutano a riflettere, di pellicole segnate da prove importanti di attori che segnano il nostro cinema.

EDUCAZIONE SIBERIANA (F. Brizzi G. Salvatores)
ANNA KARENINAKolima e Gagarin crescono in una comunità chiusa, votata a regole rigide e rispetto per la famiglia e la gerarchia. Tra violenze, rapine e soprusi dati e ricevuti l’Europa abbatte i muri e le cose cambiano drasticamente. Kolima affronta sacrifici e tradimenti imprigionato per amore. Dall’omonimo romanzo di Lilin, un nuovo tassello significativo nel cinema internazionale del regista italiano.

PERCHÈ VEDERLO? Un’opera densa e stratificata che narrando una storia personale apre le porte ad una lezione di Storia universale, attraverso una comunità particolare ed affascinante. Ambientazioni scure, fredde e stranianti che impreziosiscono l’impeccabile quadro dipinto dalla coppia infallibile Rulli-Petraglia alla sceneggiatura. Salvatores amalgama il tutto con stile ed esperienza, regalando un prodotto onesto e sopra la media. Malkovich regna incontrastato in mezzo alla “meglio gioventù” russa che incontra il “romanzo criminale” siberiano con esiti straordinari.

EDUCAZIONE SIBERIANA costa 9,99 euro (11,99 in HD 3,99 e 4,99 in affitto)


la regola del silenzioUN GIORNO DEVI ANDARE (G. DIRITTI)
Augusta non può avere figli. Augusta ha una madre colpita da un lutto che la stordisce. Augusta parte per l’Amazzonia cercando un senso a tanta sofferenza, trovandone altra, perdendosi in una beata solitudine. Diritti prosegue con forza uno dei percorsi più personali ed interessanti del cinema italiano degli ultimi anni con una prova di maturità indiscutibile.
PERCHÈ VEDERLO? La possibilità di trasformare un limite in una rinascita, in un’alternativa autentica di essere ciò che si è senza sentirsi inadatti. Un’idea di cinema sempre originale e di ricerca, che nelle mani dell’abile regista si tramuta in fresca acqua che scorre. Il coraggio di una visione diversa che combatte contro il logoramento di certo cinema nazionale, becero e povero di contenuti. Standing ovation solo per l’idea di partenza. Un giorno devi andare perchè “il vento fa il suo giro” e tutto ritorna.

UN GIORNO DEVI ANDARE costa 11,99 euro (16,99 in HD; 3,99 E 4,99 euro in affitto)


ZAMBEZIALA MIGLIORE OFFERTA (G. TORNATORE)
Famoso antiquario attempato e misantropo viene contattato da una misteriosa giovane cliente per catalogare beni preziosi in una villa fatiscente. Nelle cantine avviene il ritrovamento di particolari pezzi di un meccanismo antico che ossessiona il critico, rendendolo vulnerabile.
Cast internazionale per una pellicola di alto valore artistico firmata dal più esportabile dei nostri registi nazionali.

PERCHÈ VEDERLO? Un’opera estremamente interessante che esplora tra verità e finzione il sentimento umano più forte e nel contempo più effimero come l’amore sa essere. Tornatore realizza questa riflessione attraverso un gioco a scatole cinesi sorprendente dove l’arte si confonde con il mistero ai confini del thriller; un esercizio di sceneggiatura strepitoso impreziosito dalla titanica prova autoriale di Geoffrey Rush. Un esempio raro di come il cinema italiano sappia avere un respiro europeo di qualità non rinunciando però alle grandi masse. Cinema da premiare e sostenere per migliorare l’offerta in tutti i sensi.

LA MIGLIORE OFFERTA costa 7,99 euro (11099 in HD)


MAI STATI UNITIVIVA LA LIBERTÀ (R. Andò)
Enrico e Giovanni, gemelli omozigoti, l’uno politico leader dell’oppozione al governo, l’altro filosofo in congedo forzato in clinica psichiatrica; s’inverteranno pressochè i ruoli per salvare la faccia con un capovolgimento bretchiano di rara efficacia. Da un romanzo dello stesso regista, un’opera votata al tema del doppio in ogni sua più felice sfumatura.

PERCHÈ VEDERLO? Pensate per un attimo ad una qualità che vorreste vedere in un film italiano. Intelligenza? Raffinatezza? Intrattenimento? Divertimento? Performance attoriali? Regia solida? Scenografie curate? Eccovi serviti. Un’opera che ha la grazia di essere perfetta nella sua generosità e solidità. Una poetica pulsante e profonda come lo sguardo di un Servillo ancora una volta gigante sulla scena teatro del mondo intero. Settima arte che vola in alto, che consola, che mantiene intatta la speranza in un cinema di idee troppo spesso soffocato da prodotti indegni. Un haiku spiazzante e pregnante.

VIVA LA LIBERTA’costa 9,99 euro (11,99 in HD)


quel pomeriggio un giorno da cani È STATO IL FIGLIO (D. Ciprì)
La storia avventurosa della famiglia Ciraulo colpita da un doloroso lutto e in attesa di un fantomatico risarcimento dallo Stato. Opera prima di Ciprì smarcato da Maresco che in coppia firmarono pagine diventate cult con “Cinico tv”.

PERCHÈ VEDERLO? Dall’omonimo romanzo di Alajmo un’opera grottesca che colpisce duro come un pugno in pieno petto. Una caricaturale disumanità che narra il presente vuoto e disarmante di una sempre più reale parte del paese. La regia tagliente e la prova corale degli attori aumenta il senso di angoscia, con al solito una lode per Servillo, sempre di più attore  capace di metamorfosi impressionanti. Continuo teatro dell’assurdo folgorante che genera maschere deformanti ma realistiche nella loro metafora. Un film prezioso, raro, unico. Fotografia splendida come solo Ciprì sa fare, un’eccellenza nel suo campo.

È STATO IL FIGLIO costa 9,99 euro (11,99 in HD)


ANNA KARENINAUN GIORNO SPECIALE (F. Comencini)
Nina, ragazza giovane ed esuberante, si prepara a vivere una giornata particolare in compagnia di un noto politico con l’intenzione di aggraziarselo; s’imbatte in Marco, suo coetaneo e autista dell’onorevole. Ne nasce un rapporto speciale che si protrae nelle ore successive. Piccolo ma ambizioso progetto della Comencini che poggia tutto sulle spalle dei due bravi interpreti.+

PERCHÈ VEDERLO? Commedia dolce-amara che attraverso gli occhi di due giovani spensierati e sognanti si scontra con l’età degli adulti persi in giochini squallidi e squalificanti al contempo. Due poveri ma belli aggiornati con grazia ai tempi nostri, grazie ad un sapiente lavoro della valida regista e ad una prova impressionante per aderenza e freschezza ai loro personaggi dei due attori, lei al debutto, lui con alle spalle il già riuscito “Scialla”. Un sogno lungo un giorno che non dimentica realisticamente l’incontro di piccoli, grandi incubi durante il percorso. Quando il nostro cinema sa ancora raccontare con leggerezza temi impegnativi.
Nell’epoca ahimè del bunga bunga.

UN GIORNO SPECIALE costa 9,99 euro (11,99 in HD, 4,99 e 3,99 in affitto)


la regola del silenzioTUTTI I SANTI GIORNI (P. Virzì)
Guido e Antonia si amano. Entrambi precari nel loro lavoro, differenti caratterialmente e poco inclini ad un’ideale familiare old style si amano intensamente. Ma l’unione dei due va in crisi quando lei scopre di non riuscire ad avere il figlio tanto desiderato. Virzì torna con una commedia dolceamara capace di divertire ma soprattutto di fare riflettere sulla complessità dei legami sentimentali nel mondo di oggi.

PERCHÈ VEDERLO? Coraggiosa operazione low cost per il famoso regista che sceglie una coppia di attori non famosi e li immerge a Roma lontano dai luoghi cartolina per confinarli nei raccordi di periferia. Opera che fa perno sulla forza dei legami affettivi dimostrando che con una storia ben scritta e calibrata nell’intimo si può fare cinema oggi senza i soliti stereotipi di superficie, lottando per la ricerca della serenità tutti i santi giorni. Dallo stesso sceneggiatore di “Scialla” una prova convincente e sofisticata nella sua apparente semplicità. Empatico.

TUTTI I SANTI GIORNI costa 9,99 euro (11,99 in HD)


ZAMBEZIAREALITY (M. Garrone)
Gestore di una pescheria paesana a Napoli e padre di una numerosa famiglia, Luciano per caso si trova a fare un provino per la partecipazione al “Grande fratello”; caldeggiato da parenti ed amici per una possibile chiamata inizia a diventare paranoico e a comportarsi in modo strano…Dal regista di “Gomorra” una commedia dissacrante e surreale.

PERCHÈ VEDERLO? Un’opera insolita e straniante che richiama le grandi commedie dei maestri del passato, strizzando l’occhio ai meccanismi perversi oggi creati dall’immaginario collettivo. Una denuncia kitch sostenuta da una regia solida e avvolgente come il bravo Garrone fin dagli esordi ha sempre manifestato. Una favola che si trasforma in una tragica farsa con l’aiuto di attori straordinari a partire dal protagonista al suo primo ruolo in assoluto. Per una serata in compagnia del miglior cinema contemporaneo italiano; risate amare.

REALITY costa 9,99 euro (11,99 in HD)


MAI STATI UNITIALÍ HA GLI OCCHI AZZURRI(B. Affleck)
Storia dell’amicizia profonda di Nader e Stefano, uno egiziano islamico e strafottente e l’altro italiano sbandato e ferito nell’orgoglio, nella periferia romana desolata e fatiscente. Il colore delle lenti azzurre del protagonista è la metafora del cambiamento di figli di seconda generazione in cerca di una propria identità. Pellicola fortemente pasoliniana, contemporanea.

PERCHÈ VEDERLO? Opera commossa e lirica che  in continuo equilibrio contrastante si spende tra gelosie, religione, ribellione e interrogativi morali. Tanta carne al fuoco che viene mantenuta viva da una regia attenta ai protagonisti, senza sentimentalismi gratuiti. Integrazione sofferta che grida vendetta ma che cerca serenità attraverso sguardi taglienti e poco rassicuranti in una continua fuga da prigioni tradizionali poco allettanti per adolescenti in cerca di sè stessi. Cinema di formazione e di domande a cui non sempre le risposte sono annesse per difficoltà di vedute o solo per complessità di sguardi. Opera coraggiosa da premiare e consigliare.

ALÍ HA GLI OCCHI AZZURRI costa 9,99 euro (11,99 in HD)


quel pomeriggio un giorno da caniCOLPI DI FULMINE (N. Parenti)
Alberto, psichiatra che fugge dal fisco  diventa prete e s’innamora di Angela, promessa sposa del sindaco; Ermete, ambasciatore in Vaticano, s’infatua di Adele ma per conquistarla si fa aiutare dal simpatico Nando non senza malintesi e difficoltà. Svolta epocale per De Laurentis che trasforma dopo venti anni il cinepanettone natalizio in una garbata commedia ad episodi.

PERCHÈ VEDERLO? Filo conduttore e mattatore della commedia nazionalpopolare De Sica si reinventa in una maschera tipicamente italiana, esaltando ancora una volta le sue qualità attoriali teatrali. Nel secondo capitolo la vera novità del prodotto di Parenti è affidata con notevole intuizione al duo comico Lillo e Greg, capaci di regalare una deliziosa alchimia e abbandonare il desueto e volgare cinema delle pernacchie. Come un prosecco frizzante e leggero conquista, sperando non sia una bottiglia unica, bensì la prima di una cantina in divenire. Cin cin!

COLPI DI FULMINE costa 13,99 euro (16,99 in HD)

 

Offerte Speciali

iPhone 14 Plus, cinque cose da sapere

Affare iPhone 14 Plus 256 GB, al prezzo più basso solo 999€

Sale lo sconto su iPhone 14 Plus. Ribasso di 310 euro per la vera novità nel campo degli iPhone 2022 in versione 256 GB. Minimo storico con un taglio al listino del 24%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità