Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad » Il porting di Office su iPad potrebbe far incassare 2.5 miliardi di dollari a Microsoft

Il porting di Office su iPad potrebbe far incassare 2.5 miliardi di dollari a Microsoft

Microsoft potrebbe incassare da qui al 2014 fino a 2.5 miliardi di dollari mettendo a disposizione una versione completa di Office per iPad. La stima è dell’analista Adam Holt di Morgan Stanley che la elabora sull’attach rate (il numero di software venduti in rapporto al computer) di Office che varia dal 30 % al 40% degli utenti Mac, contro un valore che va dal 10% al 15% per gli utenti di PC con Windows, benché probabilmente non si sia tenuto conto delle edizioni basic fornite da alcuni OEM di serie con i PC. Se per il 2014 saranno venduti 200 milioni di iPad, il 30% di attach-rate al prezzo di 60$ potrebbe portare nelle casse di Microsoft i 2.5 miliardi di dollari di cui parlavano all’inizio, un ottimo affare anche tenendo conto del 30% da dare ad Apple.

Anche se la cifra può essere oggetto di dibattito, vista l’aleatorietà delle percentuali e delle stime che mettono a confronto piattaforme e un target di clientela del tutto dissimile, è indubitabile che Microsoft stia rinunciando a grandi quantità di denaro non rilasciando Office per iPad o magari anche per Android ma tutti gli analisti concordando sul fatto che Microsoft si trova in una di quelle situazioni in cui qualunque sia la direzione che deciderà di intraprendere corre il rischio di devastare una parte, forse grande parte, del suo business.

Rinunciando a Office per i tablet, e in particolare per iPad e dispositivi Android, Redmond non salirà sul treno della piattaforma dominante del prossimo futuro, riducendo la rilevanza della sua suite e perdendo molti soldi; portando Office sui tablet, potrebbe, invece, sciogliere il cordone ombelicale tra Windows, la suite e i PC, dando un altro colpo forse mortale all’ecosistema che ha creato e in cui ha proliferato per un ventennio. È infatti inutile ricordare quanto Microsoft ha beneficiato dell’avere vincolato Office e il suo sistema operativo, creando una sorta di piattaforma a due pilastri che, specie nel mondo delle imprese, da sola ha sorretto il mercato dei PC giustificandol’acquisto di decine di milioni di macchine ogni anno.

A fronte di tutto questo non stupisce che le voci su una versione di Office per iPad in circolazione da tempo, si inseguano tra smentite e semi-conferme a cicli regolari. Probabilmente Microsoft non ha infatti ancora deciso e resta alla finestra, sospesa dall’indecisione tra fare e non fare, oppure fare a metà: rilasciare una versione di Office solo per i suoi tablet, cercando di giocarsi la carta dell’esclusiva per Windows touch, nel tentativo di fare quel che fece quando legò, appunto, Office a Windows. Il problema è che però, quegli anni gloriosi sono distanti e il mondo in cui viviamo sembra pronto a fare a meno non solo dei PC, ma anche di Windows e ai tablet con Windows e se questo significherà rinunciare anche a Office, al contrario di quanto è accaduto per anni, non troveremo le strade cosparse di vesti stracciate.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità