iOS 8.0.1 e Mappe: dietro ai lanci falliti di Apple, lo stesso responsabile qualità

apple bug icon 500

Secondo Bloomberg il fallimento di Mappe e dell’update iOS 8.0.1 hanno in comune una persona: lo stesso responsabile qualità. Dietro le quinte delle complesse procedure di caccia a difetti e bug di Cupertino, rese più intricate dalla segretezza sui nuovi prodotti

Dietro ai più recenti lanci falliti di Apple ci sarebbe una persona: lo stesso manager responsabile della qualità. E’ questo quanto svela Bloomberg in un articolo che offre una spiegazione di quanto avvenuto per il recente iOS 8.0.1 rilasciato e ritirato nel giro di pochi minuti e anche per la prima versione di Mappe nel 2012, criticata dagli utenti per numerose imprecisioni e indicazioni stradali errate.

Precisiamo subito che nell’articolo della testata finanziaria viene riportato nome e cognome del manager Apple, facilmente verificabile da chiunque, ma che qui preferiamo non riportare per due ragioni: la prima è che il report emerge da voci di corridoio ma soprattutto, la seconda, è che in una multinazionale delle dimensioni ormai raggiunte da Apple risulta impossibile o poco significativo attribuire la colpa di un insuccesso o di un problema a un singolo manager.

A conferma di ciò occorre ricordare che Tim Cook, l’indomani della debacle del primo Mappe, licenziò sia Scott Forstall da anni responsabile della divisione software iPhone che Richard Williamson, vice presindete responsabile del software Mappe. Sono queste le persone che il Ceo della Mela ha ritenuto principalmente responsabili per l’immaturità del primo Mappe e non il manager responsabile della qualità che è rimasto in Apple dal 2000 fino ad oggi supervisionando i rilasci di svariate versioni di iOS, inclusa quella sfortunata 8.0.1.

lanci fallliti apple mappe