La nuova release dell’€™app Air Sharing prevede il supporto per iOS5

Rilasciato dallo sviluppatore Avatron Software un nuovo aggiornamento dell’app Air Sharing per la visualizzazione dei documenti in mobilità che ha introdotto il supporto per iOS5 e Google Doc. Air Sharing è scaricabile dall'Apple  Store a 2,39 €.

Air Sharing trasforma i dispositivi iOS in unità wireless per qualsiasi computer Mac, Windows o Linux tramite Wi-Fi; in più può consentire di connettersi al browser Web del computer.

L’app si mostra particolarmente utile per il trasferimento, la memorizzazione e la visualizzazione di file sui propri device iOS nei formati più diffusi: iWork (Pages, Numbers e Keynote); Microsoft Office compatibile con iPhone (Word, Excel e Power Point); Archivi Web; Pagine Web HTML; PDF; RTF e RTFD; Testo semplice; Codice sorgente (Java, Java Script, Lula e altro); Filmati, audio e immagini (in formati iPhone standard).

Air Sharing risulta essere di facile utilizzo in quanto presenta un browser di file con funzionalità simili al Finder, prevede l’utilizzo di Bonjour e WebDav per una facile connessione ed ha una guida in linea con istruzioni facili e dettagliate. 

Tra  le principali caratteristiche dell’app, vale la pena segnalare la possibilità di:

– spostare, rilasciare file fra l’iPhone o l’iPod touch e il computer;

– visualizzare e inviare documenti per email;

– effettuare operazioni sui file (Copia, Incolla, Muovi, Rinomina, Nuova cartella);

– comprimere e decomprimere i file;

– creare segnalibri personalizzati;

– scaricare file da Internet;

– ricercare file per nome;

– stampare tramite stampante condivisa da Mac OS X 10.5+ o Linux.

La versione 2.7, appena rilasciata, prevede il supporto sia per iOS 5 sia per Google Docs (riservato agli utenti Pro); inoltre ha risolto 20 bug, nonché migliorato la stabilità generale dell’app.

 Air Sharing, localizzata anche in italiano, è compatibile con iPhone, iPod touch e iPad con iOS 3.2 o successive ed è disponibile sull’Apple Store a 2,39 €.