Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » La truffa Netflix per rubare i dati di pagamento

La truffa Netflix per rubare i dati di pagamento

Pubblicità

Nel Brand Phishing Report per il primo trimestre 2023, Check Point Research (CPR) – azienda specializzata in sicurezza – rileva una tipologia di e-mail fraudolenta che utilizzava il brand di Netflix per ingannare le persone.

L’e-mail, che sembrava provenire effettivamente da Netflix, arriva dall’indirizzo “support@bryanadamstribute[.]dk. L’oggetto dell’e-mail, tradotto in italiano, era “Aggiornamento richiesto – account bloccato” e il messaggio sosteneva che l’account Netflix del destinatario era stato sospeso a causa della mancata autorizzazione al pagamento per il ciclo di fatturazione successivo.

L’e-mail forniva un link per rinnovare l’abbonamento e richiedeva alla vittima di inserire dati di pagamento. Tuttavia, il link indirizzava gli utenti a un sito web pericoloso (“https://oinstitutoisis[.]com/update/login/”) con l’intenzione di rubare i dettagli di pagamento dell’utente.

La truffa Netflix per rubare i dati di pagamento

“I gruppi criminali organizzano campagne di phishing sempre più convincenti per indurre il maggior numero di persone a fornire i propri dati personali”, spiega Omer Dembinsky, Data Group Manager di Check Point Software. “In alcuni casi, alcuni attacchi vengono sferrati per rubare i dettagli dei pagamenti, come abbiamo visto con il popolare servizio di streaming Netflix.”

“La migliore difesa contro il phishing, come sempre, è la consapevolezza. […] gli utenti devono avere una conoscenza adeguata per individuare gli elementi sospetti come domini scritti male, errori di battitura, date errate e altri dettagli che possono rivelare un’e-mail o un link pericoloso”.

In un attacco di brand phishing, i criminali cercano di imitare il sito web ufficiale di un brand noto utilizzando un nome di dominio o un URL simile e un design della pagina web che assomiglia al sito autentico. Il link al sito web falso può essere inviato a persone mirate tramite e-mail o messaggi di testo, l’utente può essere reindirizzato durante la navigazione web o può essere attivato attraverso un’app falsa. Il sito web malevolo spesso contiene un modulo destinato a rubare le credenziali degli utenti, i dettagli di pagamento o altre informazioni personali.

Per tutte le notizie sulla sicurezza informatica vi rimandiamo a questa sezione del nostro sito.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Minimi storici sugli su iMac M3, prezzo da 1199 euro con sconto del 26%

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 430 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 8-core, solo 1199 €, riobasso del 26%. Prezzo eccellente anche sulla versione con GPU da 10 core
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità