Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » L’Australia studia regole più rigide per Apple Pay

L’Australia studia regole più rigide per Apple Pay

Nuove leggi in Australia potrebbero regolamentare in maniera più rigida i sistemi di pagamento digitali, come Apple Pay, e assieme al sistema marchiato Apple, Google Pay e WeChat Pay. Dopo le indagini legate ai pagamenti Apple Pay portate avanti dalla Commissione Europea nella primavera 2021, ora il sistema di pagamento di Cupertino viene messo sotto i riflettori in Australia.

Un primo passo in questa direzione era stato fatto a fine luglio 2021, quando una commissione parlamentare australiana aveva deciso di ascoltare Apple, Google e altre aziende in merito a presunte pratiche “soffocanti” in materia di innovazione che impedirebbero a terze parti l’uso della tecnologia NFC sui dispostivi della Mela per effettuare i pagamenti.

Infatti il governo australiano sta esaminando attentamente ogni aspetto di Apple Pay. Un rapporto del governo ha evidenziato la necessità di una serie di raccomandazioni per rendere più rigidi i sistemi di pagamento digitali. E tra queste, la necessità di regolamentare Apple Pay. 

Il ministro del tesoro Josh Frydeberg, in un’intervista rilasciata all’Australian Financial Review, ha presentato le indicazioni contenute nel report relativo ai pagamenti digitali. Un intervento, sarebbe fondamentale per regolamentare un sistema di pagamento che vede come protagoniste aziende della Silicon Valley e che rappresenta una parte significativa dell’infrastruttura economica del Paese. 

Apple Pay ora supporta ING in Italia

Secondo la legge australiana, prodotti come Apple Pay non sono classificati come sistemi di pagamento. Se fosse classificato come sistema di pagamento, questo chiarirebbe alcune questioni e permetterebbe al governo australiano di segnalare le grandi aziende hi-tech come Apple come fornitori di sistemi di pagamento.

Oltre alla definizione della categoria in cui opera Apple Pay e della sua identità, il ministro australiano, nell’intervista all’Australian Financial Review, ha sottolineato che dovrebbe essere regolamentato anche l’intero sistema di pagamenti digitali con un piano di licenze integrato. Questo intervento risponderebbe alle preoccupazioni delle banche australiane legate alla concorrenza e a presunte implicazioni legate al tema della sicurezza. 

In questo articolo di macitynet trovate la guida completa su come usare Apple Pay in Italia. Tutti gli articoli che parlano di Apple Pay sono disponibili da questa pagina

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, per MacBook Air M2 512GB 1199 €!

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 680 euro meno del nuovo modello, solo 1199€

Ultimi articoli

Pubblicità