Lixada Book Lamp, la lampada LED che sembra un libro

Macitynet prova Lixada Book Lamp, una curiosa lampada da tavolo che si apre come un libro: è l’ideale sul comodino per avere una luce soffusa prima di coricarsi

Lixada Book Lamp

Una lampada che, quando spenta, non sembra una lampada. E’ Lixada Book Lamp, un curioso prodotto che la nostra redazione ha provato in questi giorni e che ci ha colpiti per la sua particolare forma, simile a quella di un libro.

Com’è fatta

Da quest’ultimo prende infatti spunto per l’apertura e la struttura interna che si scopre essere realizzata in Tyvek, un materiale sintetico che al tatto sembra carta: in realtà si tratta di un tessuto non tessuto molto difficile da strappare e che, nel caso specifico, per il suo particolare assemblaggio, ricorda le pagine di un libro. Il piacere nell’uso di questa lampada sta infatti nell’aprirla proprio come si aprirebbe un libro da leggere per poi veder illuminarsi le pagine (non c’è un pulsante On/Off ma bensì un sistema che attiva la luce all’apertura e la spegne alla chiusura della lampada): a quel punto si posiziona sul letto, sul comodino, su un tavolo o una scrivania e l’effetto “wow” è assicurato. Bisogna solo stare attenti nel maneggiare la lampada quando aperta: le pagine infatti, sebbene più spesse di un comune foglio di carta, si possono deformare o piegare facilmente.

Lixada Book Lamp

La copertina è invece realizzata in legno compensato, grezzo nel colore mentre risulta ben lavorata la superficie esterna, levigata e sulla quale è stato presumibilmente applicato un leggero strato di flatting o di una qualsiasi altra vernice protettiva visto che, provando a rovesciarvi sopra un po’ d’acqua, questa non viene per nulla assorbita ma, anzi, scivola via non appena si inclina la lampada su un lato. Molto particolare il sistema di intaglio in prossimità del dorso del “libro”, che assicura un’elevata flessibilità della copertina, realizzata così in un unico pezzo di legno.

Questa lampada può essere posizionata sia come un libro aperto, cioè con la copertina completamente stesa sulla superficie di appoggio, oppure si possono congiungere le due parti che resteranno poi agganciate tra loro per mezzo di un magnete incorporato internamente al bordo della lampada. In questo modo si avrà una lampada di forma cilindrica che offrirà un’illuminazione a trecentosessanta gradi, l’ideale per posizionarla ad esempio al centro di una stanza. Si può anche sfruttare l’appoggio in verticale con la lampada socchiusa per direzionare il fascio di luce verso un angolo specifico della stanza.

Prova sul campo

Abbiamo provato a sbirciare tra le pagine sollevandole alla base: l’apertura disponibile è minima e si rischia di rovinare irreversibilmente il prodotto, sconsigliamo quindi di replicare la prova che ci ha comunque permesso di rivelare parte del suo interno, di cui ne trovate un esempio nelle nostre fotografie. La costruzione appare molto “amatoriale”, con due strisce di luci LED (5 per lato) incollate ad ambo i lati interni della copertina e collegate tra loro attraverso alcuni cavi: questi congiungono poi ad una batteria da 2.500 mAh, anch’essa fissata alla bell’e meglio all’interno della lampada e ricaricabile attraverso una presa microUSB che spunta da un bordo della lampada.

Durante i nostri test abbiamo volutamente lasciato aperta (e quindi accesa) la lampada per più di un giorno, necessario per scaricare completamente la batteria e per permettere al prodotto di perdere gran parte del forte odore di legno e colla che si percepisce allo spacchettamento. La batteria si ricarica completamente in circa quattro ore mentre il consumo è davvero molto ridotto e per poco più di 12 ore l’illuminazione offerta è al massimo della potenza: soltanto dopo mezza giornata l’intensità di luce comincia gradualmente ad affievolirsi fino a quasi scomparire dopo 24 ore. Sono necessarie poi ancora poche ore per scaricare del tutto la batteria, ciò sostanzialmente significa che, con un utilizzo medio di due ore al giorno, la lampada dura “settimane”: non dovremo far altro che ricordarci di ricaricarla una volta a settimana per avere l’illuminazione sempre al massimo della potenza.

Conclusioni

Non ci troviamo di fronte ad un prodotto di alta qualità costruttiva, tuttavia Lixada Book Lamp ci è particolarmente piaciuta per il suo utilizzo. Sul comodino occupa davvero pochissimo spazio quando chiusa, specialmente se la si posiziona in verticale (magari tra due o tre libri), inoltre i materiali sono in gran parte ecologici e piuttosto leggeri. E’ molto interessante anche dal punto di vista di un suo uso in viaggio: non è necessario avere una presa a portata di mano e la batteria assicura giorni e giorni di autonomia.

Prezzo al pubblico

Lixada Book Lamp è in vendita su Amazon per 29,99 euro ed è disponibile in tre diversi modelli che differiscono per il colore della luce (gialla, bianca e rossa).

Lixada Book Lamp