Home Macity Curiosità L'NBA si servirà di Microsoft Teams per avere il pubblico sugli spalti

L’NBA si servirà di Microsoft Teams per avere il pubblico sugli spalti

Il mondo dello sport sta recuperando, pian piano, parte della sua normalità pre Covid. Manca ancora un tassello importante: il pubblico. Arene e campi di qualsiasi genere risultano vuoti, e la totalità degli eventi sportivi avviene a porte chiuse, senza la presenza fisica di spettatori. C’è chi ha ben pensato di sostituirli con robot, mentre l’NBA si servirà di Microsoft Teams per assicurare la presenza di pubblico durante le partite di pallacanestro.

Quando la National Basketball Association (NBA) riprenderà la sua stagione il 30 luglio ormai prossimo, utilizzerà Microsoft Teams per ricreare l’atmosfera di un’arena piena di supporter, senza alcun fan presente fisicamente. Come parte della sua partnership in corso con Microsoft, il campionato prevede di utilizzare la modalità Together recentemente inserita nel software di videoconferenze, per mettere insieme più di 300 fan sugli spalti. La funzione utilizza l’intelligenza artificiale per segmentare viso e spalle e metterli “a sedere” in uno spazio digitale condiviso con altre persone.

L’NBA equipaggerà le arene con schermi a LED alti più di 5 metri per circondare il campo. I display consentiranno ai giocatori di vedere e ascoltare le persone che li guardano tramite Teams. Nel frattempo, i fan vedranno un feed dal vivo di quel che accade sul campo, direttamente all’interno dell’app Microsoft, insieme a una vista di tutti gli altri fan che stanno guardando la partita. ESPN e Turner si occuperanno della regia, per far sì che coloro che guardino la partita su TV o tramite dispositivi mobili, possano vedere sia giocatori, che pubblico virtuale.

L’NBA si servirà di Microsoft Teams per avere il pubblico sugli spalti

L’NBA, ricorda engadget, non è la prima lega a utilizzare un’app di videoconferenza per ricreare la sensazione di un’arena piena di persone nell’era COVID-19. Alcuni campionati hanno persino pensato a soluzioni più creative per la prospettiva di giochi senza spettatori. In Giappone, SoftBank utilizzerà il simpatico robot Spot di Boston Dynamics per ravvivare le partite casalinghe della squadra di Fukuoka Hawks. Inoltre, questa non è la prima volta che Microsoft si fa strada negli sport professionistici.

Ricorderete che il tablet Surface dell’azienda ha acquisito notorietà nel 2016 quando l’allenatore dei New England Patriots, Bill Belichick, ne ha rotto uno durante una partita contro i Buffalo Bills. Gli stessi Surface sono stati anche protagonisti, in negativo, di una curiosa gaffe del commentatore NFL, che si rivolse al dispositivo Microsoft chiamandolo “iPad”. Stessa sorte quando i cronisti NFL descrissero Surface come un “coso tipo iPad”.

Offerte Speciali

iPhone 11 e Pro resistono all’acqua molto più di quanto dichiara Apple

Amazon stronca il prezzo di iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max: prezzi da 869 euro

Offerta su iPhone 11 Pro su Amazon. Modello da 256 Gb a solo 1169,99 euro invece che 1359 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,825FollowerSegui