MacBook Pro con schermo True Tone, ecco come funziona

I nuovi computer utilizzano un nuovo sensore ambientale capace di analizzare la luce del momento, ma funziona solo ad una condizione

MacBook Pro con schermo True Tone, ecco come funziona

Per funzionare sui nuovi MacBook Pro (qui le novità dei portatili elencate una per una), la tecnologia True Tone di Apple utilizza un nuovo sensore di luminosità ambientale. Secondo quanto appena scoperto da MacRumors si tratterebbe di un componente multicanale che sarebbe in grado di analizzare la luminosità e la temperatura colore della luce circostante, adattando di conseguenza luminosità e colori dello schermo.

MacBook Pro con schermo True Tone, ecco come funziona

La funzione è simile a Night Shift – che scalda o raffredda i colori dello schermo in base alla fascia oraria – ma è più dinamica in quanto si adatta continuamente all’ambiente in cui si trova il computer. Ad esempio, se è appoggiato su una scrivania in una stanza al crepuscolo con accesa qualche lampadina ad incandescenza, lo schermo sarà più luminoso ed avrà tonalità più calde; se invece si troverà ad esempio su una panchina all’aperto durante una giornata nuvolosa, lo schermo avrà tonalità più fredde e quindi tendenti al blu.

Il sensore si trova al fianco della fotocamera FaceTime HD ma quest’ultima – si legge – non verrebbe interpellata dal sistema per la misurazione della luce ambientale. E se vi state chiedendo se anche il vostro computer Apple potrebbe avere uno schermo True Tone, la risposta è «No, in quanto il sensore ambientale installato nei MacBook Pro di precedenti generazioni sono in grado di analizzare soltanto la luminosità».

MacBook Pro con schermo True Tone, ecco come funziona

Vista la posizione del sensore, «Per funzionare è però necessario che il coperchio del MacBook sia aperto» specifica Apple. Quindi chi desidera sfruttare la tecnologia True Tone dei nuovi Pro su un monitor esterno – una possibilità già confermata dalla documentazione Apple – non potrà utilizzare il computer chiuso in verticale (perciò dite pure addio al pratico BookArc di TwelveSouth).

Ricordiamo che la funzione TrueTone può essere abilitata o disabilitata all’occorrenza spuntando l’apposita voce all’interno delle Preferenze di Sistema sotto la scheda Display.

Trovate tutte le notizie aggiornate sui MacBook Pro 2018 e modelli precedenti nella nostra sezione dedicata.

Per i costi dettagliati delle configurazioni dei nuovi MacBook Pro vi rimandiamo alla relativa pagina di Apple Store online.