macOS High Sierra, disponibile il secondo Supplemental Update per i MacBook Pro 2018

Apple ha rilasciato il secondo Supplemental Update per i MacBook Pro 2018, aggiornamento per macOS High Sierra 10.13.16 che è dedicato agli utenti degli ultimi MacBook Pro con Touch Bar e che integra migliorie in termini di "stabilità e affidabilità".

MacBook Pro 2018

Apple ha rilasciato il secondo Supplemental Update per i MacBook Pro 2018, aggiornamento per macOS High Sierra 10.13.16 che è dedicato agli ultimi MacBook Pro con Touch Bar integrando migliorie in termini di “stabilità e affidabilità”.

L’aggiornamento può essere sscaricato come sempre dal Mac App Store o, in alternativa, da questo indirizzo (sono 1.3GB). Il primo Supplemental Update era stato rilasciato poco dopo l’avvio della distribuzione dei MacBook Pro 2018 ed ha permesso di risolvere un problema nella gestione della dissipazione del calore del processore che causava il throttling della CPU quando questa era sottoposta ad un carico importante.

MacBook Pro 2018

Il secondo update potrebbe servire a risolvere un problema con il T2, il chip che grando numerosi controller presenti in altri computer Mac, come il Controller di gestione del sistema, il processore del segnale immagine, il controller dell’audio e il controller SSD. Nelle scorse settimane alcuni utenti avevano lamentato problemi con il chip T2 e nella maggior parte dei casi il minimo comun denominatore è Bridge OS, il sistema operativo integrato nel chip di sicurezza T2 di Apple, che si occupa dell’avvio sicuro dei computer in questione, oltre che l’archiviazione crittografata dei file, la gestione di “Hey Siri” e molto altro.

Un diverso problema che potrebbe essere corretto da questo aggiornamento riguarda quello lamentato da alcuni utenti con gli altoparlanti: in alcuni casi si sente dagli speaker una sorta di scricchiolio o meglio, rumore tipo scossa (ne abbiamo parlato qui).

L’aggiornamento supplementare 2 per i MacBook Pro 2018 richiede macOS 10.13.6. Come accennato Apple parla genericamente di aumento in termini di “stabilità e affidabilità” e raccomanda l’installazione dell’aggiornamento a tutti gli utenti.