fbpx
Home MacProf Foto Digitale Nikon Z6 e Z7, le prime impressioni dal vivo

Nikon Z6 e Z7, le prime impressioni dal vivo

Le nuove mirrorless Nikon Z6 e Nikon Z7 d sono state presentate ufficialmente a Milano (e nel resto del mondo) e noi di Macitynet abbiamo avuto modo di metterci le mani e maneggiarlo dal vivo, anche se il grande numero di giornalisti e di esperti del settore presenti non ha permesso un vero e proprio “hands on”

Delle nuove mirrorless Z6 e Z7 ne abbiamo già parlato in un precedente articolo, che peraltro riporta nei dettagli diverse caratteristiche tecniche a cui i lettori possono far riferimento per ogni tipo di confronto: in questo post invece riportiamo alcune impressioni dopo averle tenute in mano e ascoltato alcune importanti testimonianze.

Prime impressioni sulle nuove mirrorless Nikon Z6 e Z7
Aldo Winkler, durante la conferenza di presentazione

Mirrorless Nikon Z6 e Z7, soluzioni diverse

Prima di tutto una nota interessante, che nella conferenza stampa hanno tenuto a precisare: i due modelli offrono soluzioni diverse e prezzi diversi, ma nello specifico si parla di due modelli pensati per profili distinti, quindi non uno economico e uno più potente come il nome potrebbe far pensare.

Una volta in mano quello che si nota subito è l’estrema leggerezza, specie se paragonata ai modelli reflex con i quali si pongono i confronti, nel dettaglio le D850 e D750. Leggerezza ovviamente considerando che si tratta di un prodotto professionale, con obiettivi importanti (noi abbiamo potuto provare solamente il 24–70mm f/4 S): altri obiettivi arriveranno tra il 2019 e 2021 con una roadmap già annunciata, mentre già al momento del lancio dovrebbe essere disponibile un adattatore Nikon FTZ rendendo compatibili le nuove mirrorless Z6 e Z7 a circa 360 obiettivi Nikkor esistenti.

Abbiamo però assistito ad una bellissima demo che mostrava come l’uso del 24–70mm f/4 S con le Nikon Z6 e Nikon Z7 abbia potuto filmare un insetto da distanza ravvicinata, pur non essendo un obiettivo Macro.

Ha destato particolare interesse anche la capacità dell’autofocus di mantenere il soggetto a fuoco anche in movimento (distanza minima circa 15 cm), sia verso la fotocamera che in movimento da lato a lato.

Nella galleria qui sotto alcuni scatti realizzati con una Z7 dalla fotografa Tamara Lackey: da Nikon ci avvisano che il modello usato non è ancora quello definitivo da produzione, ma un prototipo finale.

Informazioni a 360°

Interessante anche il corpo macchina, che offre una estrema pulizia pur conservando una chiara “impronta” Nikon. Il piccolo display è molto leggibile, anche se praticamente tutte le informazioni sono disponibili nel più grande display LiveView e sul mirino elettronico.

Quest’ultimo è molto luminoso, e seppure non abbiamo avuto modo di metterlo in difficoltà in zone particolarmente buie, ho offerto un guadagno di luce importante, constatato anche dalle testimonianze di Gianfranco Corigliano che ha avuto modo di testarlo per alcuni giorni.

Il display touchscreen permette il set di moltissime funzioni, come lo scatto e la messa a fuoco diretta in camera durante il Liveview. per la messa a fuoco è disponibile anche un piccolo joystick, attivabile tramite il pollice, che permette di manovrare il punto di fuoco quando si usa il mirino, dato che la fotocamera prevede un sistema di autofocus a 273 punti per cui un controllo a frecce sarebbe stato insufficiente.

Infine, la tenuta impermeabile permette l’uso in qualsiasi situazione: per chi fa foto naturalistiche questa è una caratteristica fondamentale, assieme alla funzione scatto silenzioso, che abbiamo potuto “non” ascoltare in diretta.

Possibile futuro

Il settore delle mirrorless è sicuramente uno dei possibili futuri per il mondo della fotografia professionale (e non), grazie appunto a dimensioni più contenute, maggiore leggerezza e possibilità di maggiore tecnologia Inside (come ad esempio chip Wi-Fi e Bluetooth per la comunicazione con computer e smartphone per il controllo e la condivisione).

A nostro avviso, coadiuvato con lo scambio di opinioni con alcuni colleghi presenti all’evento Nikon, il ramo delle reflex non scomparirà, come non sono scomparse le fotocamere a pellicola, ma è chiaro che il settore delle mirrorless è oggi quello che offre tassi di crescita maggiori e dove arriveranno molto probabilmente le novità di settore, per poi approdare anche negli altri modelli, incluse le reflex.

Nikon con le nuove mirrorless Z6 e Z7 ha oggi una posizione importante, anche se non è stata la prima ad arrivare in questo settore con prodotti professionali: altri prodotti sono attesi nel breve e medio periodo dalla concorrenza per cui staremo a vedere quali novità di riserva un mercato tutt’altro che scontato.

Entrambi i modelli saranno disponibili tra la fine di Settembre e Ottobre con prezzi a partire da 2.359 Euro per il corpo della Nikon Z6 (2.979 Euro per il Kit con Obiettivo 24-70) a 3.799 Euro per la Nikon Z7 (4.399 Euro per il Kit con Obiettivo 24-70).

Offerte Speciali

Amazon spacca il prezzo di iPad Pro: sconto del 23%

Su Amazon piovono sconti per gli iPad Pro e iPad Air. Ribassi storici, con taglio al listino fino al 23% per i modelli Pro. Prezzi interessanti anche per gli iPad Air
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,419FansMi piace
95,276FollowerSegui