Home Hi-Tech Android World Marko Ahtisaari, anche per Nokia nel design meno è meglio

Marko Ahtisaari, anche per Nokia nel design meno è meglio

Meno è meglio. Questo slogan di Dieter Rams, uno dei più influenti design della storia è pienamente rispecchiato in tutto quel che in Apple è stato creato da Ive, che, come noto, a Rams si è sempre ispirato ma anche dall’intero team che crea software, strategie e persino strutture dirigenziali e di marketing. Altrove questa nozione che, secondo qualcuno, risponde ad un riflesso condizionato della mente umana che mette in sintonia con quel con cui ci si rapporta, non è invece sempre stata rispettata con rigore; basta guardare al barocchismo di alcuni prodotti ma anche delle organizzazioni concorrenti di Apple, alle offerte ingarbugliate o a sistemi operativi che rispondono al logiche chiare (forse) solo a chi li ha creati. Ma dopo il successo conseguito dalla Mela, dalla sua interpretazione del “meno è meglio” in molti stanno pensando che, forse, vale la pena di ripensarci e cominciare a pensare semplice. Certo su questa lineaa  è il Vice President of Design di Nokia, Marko Ahtisaari, che che in un’interessante intervista sul The Guardian la vera rivoluzione degli smartphone nasce proprio da quel che Apple ha fatto.

“Guardate iOS – dice Ahtisaari, – pagine applicazioni multiple, cartelle, e il tasto fisico home. E’ molto elegante… È stata una grande innovazione cinque anni fa, ma il nucleo dell’interazione non si è evoluto molto.” Prosegue “L’altro modello è quello di Android e Symbian, con molteplici home screen personalizzabili con i widget. C’è qualche frammentazione nel layout dei pulsanti, dove diversi dispositivi li collocano in posizioni diversi. La speranza è avere schermi personalizzabili in modo tanto organico da finire per usarli tramite la schermata iniziale.”

Queste due diverse filosofie non esauriscono le possibilità e Ahtisaari coglie la palla al balzo per evidenziare le novità introdotte dal design di Windows Phone 7, che si discosta dai due citati paradigmi di interfaccia d’uso. Su questa tematica si inserisce la visione del futuro espressa dal designer finlandese: “Ci sarà più diversità nell’interfaccia utente, perché è possibile progettare nuovi modi per utilizzare un telefono. Qualcuno potrebbe dire che l’iPhone è la nuova forma generica. La mia prospettiva è quella di più diversità competitive. La cosa veramente importante è capire che questo non è semplicemente ‘stile’. L’estetica proviene dal modo in cui noi costruiamo il prodotto”.

Nel futuro dei dispositivi Nokia ci sarà poi la tendenza a liberarsi di ogni interruzione di superficie. La volontà di Ahtisaari è quella di eliminare definitivamente ogni porta di connessione, privilegiando linee e superfici prive di interruzioni. Concetti estetici su cui Apple, non a caso, ha fondato il design della maggior parte dei suoi prodotti di maggio successo.

Il discorso poi volge sulla partnership fra Nokia e Microsoft, nella realizzazione di telefonini con Windows Phone 7: “l’interfaccia utente di base stabilisce alcuni vincoli. Ma a seconda della parte della UI che prendiamo in considerazione dipende quanto in profondità si può andare nei cambiamenti. L’interazione tra i team di Microsoft e Nokia è molto stretta”.

Dall’intervista ad Ahtisaari emerge in ogni caso una certa difficoltà nel riuscire a conciliare le tendenze rivoluzionarie del design finnico, espresse con il Nokia N9, con le imposizioni espresse dall’interfaccia di Windows Phone 7 che, fatica ad adattarsi perfettamente alle linee estetico-funzionali degli ultimi dispositivi, come il Lumia 800 e il prossimo Lumia 900; sicuramente incapace di adattarsi altrettanto bene quanto l’interfaccia di MeeGo.

La scommessa di Nokia si giocherà non solo su nuove soluzioni estetiche funzionali, ma anche sulla capacità di poter personalizzare Windows Phone 7, riuscendo così a distinguersi dagli altri OEM che a loro volta ne fanno uso.

Offerte Speciali

iPhone 12 al minimo Amazon: 849 € per il 128 GB, 779 € per il 64GB

iPhone 12 128G (quasi) al prezzo del Prime Day: 799€

In occasione del Prime Day Amazon aveva scontato come non ha mai fatto prima tutti gli iPhone 12. Ora li trovate ancora molto vicini a quel prezzo
Pubblicità
Pubblicità