Multa da 5 miliardi di dollari a Facebook per il caso Cambridge Analytica

Facebook dovrà pagare una multa da 5 miliardi di dollari per violazioni della privacy degli utenti. Conclusione delle indagine da parte dell'FTC per il caso Cambridge Analytica. La più grande mai comminata contro una società del mondo IT.

Cambridge Analytica: il Garante Italiano per la privacy multa Facebook per 1 milione di euro

Stando a quanto riporta il Wall Street Journal, la Federal Trade Commission (FTC) – l’agenzia federale che si occupa di regolamentare le telecomunicazioni negli Stati Uniti – ha comminato a Facebook una multa da 5 miliardi di dollari, la più grande mai comminata contro una società del web.

La sanzione arriva al termine di un’indagine che era stata avviata lo scorso anno per comprendere se il social aveva violato le leggi sulla privacy, avendo reso nota la raccolta di dati personali da parte di Cambridge Analytica. A marzo del 2018 l’autorità indipendente che protegge i consumatori, aveva cominciato a indagare dopo aver scoperto che Cambridge Analytica per scopi politici era venuta in possesso di vari dati riguardanti circa 87 milioni di utenti Facebook, usati senza il loro consenso.

Il Wall Street Journal riferisce che la FTC ha preso la decisione a maggioranza con un voto di 3 contro 2. L’accordo e altri dettagli sono ancora da confermare pubblicamente e qualsiasi accordo ad ogni modo deve essere esaminato dal Dipartimento di Giustizia che, in genere, accetta la pronuncia senza discussioni.

Mark Zuckerberg
Mark Zuckerberg

La multa non è una sorpresa e annunciando i dati concernenti l’ultima trimestrale, Facebook aveva fatto sapere di avere previsto accantonamenti per 3 miliardi di dollari per l’attesa multa dalla FTC. Oltre alla sanazione, la decisione del governo USA prevede nuove restrizioni all’utilizzo dei dati da parte della società di Zuckerberg.