Negli schemi di iPad Pro 2018 appare un connettore misterioso

La rimozione del jack audio potrebbe non essere l’unico cambiamento nelle connessioni dei nuovi iPad Pro 2018 attesi con Face ID. In un nuovo schema è visibile un nuovo connettore sul retro: per alcuni si tratta dello Smart Connector riposizionato ma non tutti i dettagli convincono

Negli schemi di iPad Pro 2018 appare un nuovo connettore misterioso

In un nuovo schema iPad Pro 2018 atteso con Face ID è mostrato con quello che sembra un nuovo misterioso connettore sul retro.

La grafica semplificata dello schema non permette di identificare con precisione di cosa si tratta. Sul lato posteriore del tablet, poco sopra il connettore Lightning è visibile una rientranza di forma ovale, un intaglio nello chassis che per alcuni sembra perfetta per ospitare i tre contatti di forma circolare dello Smart Connector.

iPad Pro 2018 sarà più piccolo e senza jack audioNei modelli di iPad Pro attuali Smart Connector si trova sul bordo laterale sinistro, osservando i tablet in posizione verticale, in modalità ritratto. In questo modo le connessioni per le cover con tastiera e altri accessori vengono a trovarsi in basso quando iPad Pro è utilizzato in modalità paesaggio, in orizzontale, più indicata per lavorare, anche con più app aperte in contemporanea in Split View.

Negli schemi di iPad Pro 2018 appare un connettore misteriosoIn pratica quello che sembra rivelare il presunto schema di iPad Pro 2018 potrebbe essere il riposizionamento di Smart Connector, una scelta di Apple che potrebbe non piacere a numerosi utenti, così come l’anticipata rimozione del jack audio.

Per alcuni potrebbe trattarsi di un nuovo connettore, altri ipotizzano persino l’implementazione del sensore impronte sul retro, una ipotesi molto remota per una infinità di ragioni. Tra queste la forma circolare del tasto Home impiegata finora da Cupertino, l’avversione di Apple per un sensore sul retro ampiamente diffuso su Android, l’incongruenza di usare un Touch ID posteriore al posto dell’atteso Face ID quando il tablet è in modalità ritratto, solo per citare le ragioni più evidenti.

Ma soprattutto ci sono due dettagli importanti di questo schema che non convincono. Innanzitutto lo stesso leaker di OnLeaks, che solitamente fornisce anticipazioni succose e attendibili, avverte che non può garantire l’accuratezza dello schema pubblicato su Twitter.

L’altro dettaglio che non torna sono bordi e profili laterali perfettamente squadrati, una scelta di design che Apple ha già impiegato in iPhone 4 e iPhone 5 ma mai finora su iPad, probabilmente per migliorare l’impugnatura di un dispositivo di queste dimensioni e peso.