HomeViaggiareSmartNuovi parcheg...

Nuovi parcheggi a guida autonoma in Germania

Ora che il parcheggio a guida autonoma è stato approvato per l’uso commerciale nel garage P6 dell’aeroporto di Stoccarda, Bosch e APCOA stanno espandendo e installando la tecnologia in altri 15 parcheggi in Germania.

Da Amburgo a Monaco di Baviera, i lavori per ampliare il sistema di parcheggio a guida autonoma, livello SAE 4, inizieranno nel 2023. Come primo passo, le due aziende prevedono di rendere pronti fino a quattro posti auto per garage.

«Amplieremo il numero di tali posti auto in base al previsto aumento dei veicoli dotati di parcheggio a guida autonoma. La nostra esperienza con le stazioni di ricarica per veicoli elettrici ci mostra quanto sia importante per la crescita delle infrastrutture tenere il passo con la tecnologia» dichiara Markus Heyn, membro del consiglio di amministrazione di Bosch e presidente del settore di business Mobility Solutions.

«Insieme al nostro partner APCOA, ora ci assicuriamo che sia così anche con il parcheggio a guida autonoma” conclude il dirigente. Nei prossimi anni, il sistema modulare di Bosch consentirà di ampliare rapidamente il numero di posti auto dotati della tecnologia infrastrutturale fino a 200 posti auto in ciascuna delle 15 sedi. La Germania è uno dei pochi Paesi ad aver già approvato la legislazione di livello 4 che disciplina i sistemi come il parcheggio a guida autonoma. Altri Paesi, come la Francia, sono pronti a seguire.

«Questa funzione è particolarmente vantaggiosa in luoghi in cui il tempo è una variabile importante, come in aeroporti, sale da concerto, luoghi di eventi e fiere. In altre parole, l’aeroporto di Stoccarda è solo l’inizio» sottolinea Frank van der Sant, membro del consiglio di amministrazione e direttore commerciale di APCOA PARKING Group. Il parcheggio a guida autonoma sarà presto disponibile in parcheggi selezionati in città come Amburgo, Berlino, Colonia, Francoforte e Monaco di Baviera. Seguiranno altri parcheggi in Europa.

Il parcheggio a guida autonoma è la scia del futuro: finiranno i giorni delle lunghe ricerche di parcheggi, delle fastidiose manovre e del rischio di ammaccature e graffi. Il guidatore parcheggia semplicemente il veicolo in una zona di consegna vicino all’ingresso di un garage e utilizza un’app per avviare il servizio di parcheggio a guida altamente autonoma e senza conducente.

La base per questo sono telecamere stereo Bosch che non solo identificano i parcheggi liberi, ma monitorano anche il corridoio di guida e l’area circostante, rilevando in modo affidabile ostacoli o persone. Se viene rilevato un ostacolo imprevisto, il veicolo frena e si ferma completamente in sicurezza. Solo una volta che il percorso è chiaro e libero continua sulla propria strada. A tale scopo, tutti i dati generati dalle telecamere vengono inseriti nei computer edge.

Algoritmi trasmettono la manovra di guida da effettuare e consentono quindi il parcheggio a guida autonoma, anche quando ci si sposta tra i piani su rampe strette. La caratteristica distintiva di questa soluzione è che la tecnologia intelligente installata nel garage permette di ridurre al minimo i requisiti tecnici del veicolo, in modo che il servizio di parcheggio a guida autonoma e senza conducente si presti a tutte le classi di veicoli.

Nuovi parcheggi a guida autonoma in Germania

Grazie alla piattaforma FLOW di APCOA questo servizio non è solo driverless, ma anche ticketless e cashless. I guidatori stanno già utilizzando l’app omonima. Si va dalla prenotazione per un posto auto, all’ingresso senza contatto nel garage – ora tramite riconoscimento delle targhe – al pagamento, alla fatturazione e all’uscita senza contatto in modalità autonoma. Il sistema riconosce il veicolo del cliente o la targa e le barriere si aprono automaticamente, rendendo superfluo il biglietto e dunque recarsi verso la biglietteria automatica.

Il parcheggio a guida autonoma si è sviluppato a passi da gigante. A metà del 2017, Bosch e Mercedes-Benz hanno presentato la soluzione al pubblico come parte di un progetto pilota nel garage del Museo Mercedes-Benz di Stoccarda. Due anni dopo, i partner hanno ottenuto il primo permesso speciale al mondo per gestire il parcheggio a guida autonoma utilizzando veicoli selezionati senza conducente di sicurezza nelle reali condizioni di traffico che si trovano nei parcheggi.

Il passo successivo è arrivato alla fine del 2020, quando Bosch, Mercedes-Benz e APCOA hanno reso disponibile il servizio di parcheggio a guida altamente autonoma all’aeroporto di Stoccarda, dove hanno lavorato al primo utilizzo commerciale del sistema di livello 4.

Il parcheggio a guida autonoma con servizio di ritiro e riconsegna auto nel garage P6 dell’aeroporto di Stoccarda è recentemente diventato la prima funzione di parcheggio a guida altamente autonoma al mondo (livello SAE 4) a ricevere l’approvazione ufficiale per l’uso commerciale in Germania – un’anteprima mondiale. Questa funzione è disponibile in Germania, inizialmente nel garage P6 dell’aeroporto di Stoccarda, per alcune varianti Classe S ed EQS con Intelligent Park Pilot.

Su Macitynet trovate tutte le notizie sulle innovazioni per auto e mobilità smart nella nostra sezione ViaggiareSmart.,

Offerte Speciali

Tim Cook prevede difficoltà di approvvigionamento di iMac e iPad

Amazon sconta del 17% l’iMac, solo 1499 €

iMac M1 CPU 8 core e GPU 8 disponibile con sconto. Risparmio di 310€ grazie ad un ribasso del 17%
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità