PC usati come speaker con Alexa grazie al nuovo Windows 10

La nuova beta porta Alexa nella schermata di blocco: così Microsoft potenzierà i computer Windows con l’assistente vocale di Amazon

PC usati come speaker con Alexa grazie al nuovo Windows 10

I computer con Windows 10 potranno richiamare gli assistenti vocali di terze parti dalla schermata di blocco: è quanto si scopre dalla nuova beta del sistema operativo, rilasciata da Microsoft nelle scorse ore, che faciliterà l’interazione con Alexa e gli altri dal computer di casa anche senza necessariamente aver effettuato l’accesso.

Di fatto il PC potrebbe presto diventare un hub per controllare i dispositivi Smart in casa tramite la voce senza dover così installare uno speaker intelligente all’interno della stanza in cui si trova. Nell’annuncio l’azienda non cita Alexa ma è chiaro che trattandosi di uno dei principali assistenti vocali disponibili sul mercato Amazon non dovrebbe tardare ad aggiornare la propria applicazione per abilitare questa funzionalità non appena la build di Windows 10 sarà rilasciata al pubblico.

PC usati come speaker con Alexa grazie al nuovo Windows 10

Del resto non sono indicate date o termini per il rilascio pubblico quindi è probabile che dovremo aspettare ancora un po’ prima di poter aggiornare i PC a quest’ultima versione di Windows 10 e probabilmente ancora di più prima che Amazon e gli altri si adeguino a questa interessante novità.

Tra le specifiche Microsoft spiega che, in questa nuova build, tale funzione è disattivata per impostazione predefinita, pertanto chi aggiornerà e desidererà fruirne dovrà tenere a mente di dover spulciare le impostazioni per attivarla prima di effettuare il logout.

Trovate tutte le notizie su Alexa in questa sezione di macitynet.