Pioneer CarPlay: in arrivo sistemi di bordo a prezzi più contenuti

Per creare Pioneer CarPlay il costruttore ha lavorato a stretto contatto con Apple fin dall'estate 2013. L’update in arrivo abiliterà CarPlay su dispositivi alto di gamma, poi seguiranno prodotti after market più economici

pioneer carplay icon 500

Le soluzioni after-market Pioneer CarPlay saranno inizialmente disponibili per i sistemi di intrattenimento di bordo di fascia alta, ma il noto costruttore di autoradio sta già pensando a prodotti futuri dal prezzo più abbordabile. I lavori in corso e i progetti futuri per Pioneer CarPlay sono stati descritti da Ted Cardenas, vice presidente marketing della dizione elettronica di Pioneer, intervistato da MacRumors.

Dall’intervista emergono anche alcuni dettagli interessanti sulle tempistiche del progetto: Cardenas ha dichiarato infatti che Apple ha annunciato a Pioneer le novità in arrivo in campo connettività auto per iOS fin da prima della conferenza mondiale degli sviluppatori del 2013. mentre i lavori del costruttore sono iniziati dal mese di luglio dello stesso anno.

Anche nello sviluppo di Pioneer CarPlay emergono l’impegno e il controllo di Cupertino, non solo per fornire il supporto necessario al costruttore ma anche per assicurare il rispetto degli elevati standard qualitativi tradizionalmente richiesti da Apple. Apple ha creato un team interno dedicato allo sviluppo di soluzioni CarPlay, per fornire informazioni, specifiche e supporto sia ai costruttori di automobili che lo hanno integrato di serie nei propri sistemi di bordo (ricordiamo i primi Ferrari, Mercerdes-Benz e Volvo, altri ne seguiranno) sia con i costruttori di autoradio alto di gamma e sistemi di intrattenimento di bordo che realizzano invece soluzioni after-market, installabili su qualsiasi veicolo, come appunto Pioneer e anche Alpine.

Di questi due Pioneer sembra sarà con ogni probabilità la prima società a rendere disponibile CarPlay come soluzione after-market: tutta la tecnologia e la componentistica necessari per il collegamento di iPhone in auto sono già integrati in diversi sistemi già commercializzati dal 2014, così le funzionalità Pioneer CarPlay saranno rese disponibili tramite un aggiornamento del firmware in arrivo entro l’estate.

Il dirigente Pioneer conferma che inizialmente Pioneer CarPlay sarà disponibile solo su dispositivi alto di gamma ma per il futuro la società sta già pensato a soluzioni che permetteranno di ridurre il costo delle componenti. Anche se Ted Cardenas non può anticipare e svelare nulla, il percorso sembra già deciso: con il passare dei mesi e l’estensione della disponibilità di prodotti CarPlay, nei prossimi mesi saranno lanciate anche soluzioni più economiche, che permetteranno di sfruttare comandi vocali, Mappe e tutte le altre funzioni di iPhone, installando una autoradio o un sistema di intrattenimento di bordo proposto ad un prezzo più contenuto.

I dispositivi Pioneer che potranno essere aggiornati con funzionalità CarPlay sono disponibili su Amazon a prezzo scontato: AVH-X8600BT a 659 euro invece di 699 euro, AVIC-F960DAB a 858 euro invece di 899 euro, AVIC-F960BT a 725 euro invece di 849 euro infine AVIC-F60DAB a 1.139 euro invece di 1199.

pioneer carplay
Una radio Pioneer compatible con iPhone e iPod a fattore di forma doppio din