Pixelmator 3.8 pienamente compatibile con macOS Mojave e con nuove funzioni

La nuova release dell'apprezzata applicazione Mac per l'elaborazione e il fotoritocco pienamente compatibile con macOS 10.14, supporta i font SVG, la funzionalità Continuity Camera e altro ancora.

Pixelmator

Gli sviluppatori di Pixelmator Team hanno rilasciato la versione 3.8 di Pixelmator, una delle più apprezzate applicazioni di disegno e fotoritocco per Mac. La nuova versione integra il completo supporto per macOS 10.14 Mojave, supporta i font SVG, la funzionalità Continuity Camera e altro ancora.

I font SVG OpenType offrono più colori e sfumature in un unico glifo permettendo di creare effetti curiosi e particolari. Gli sviluppatori hanno anche predisposto con l’app un font ad hoc denominato “Gilbert Color”.

Il supporto alla funzionalità Continuity Camera permette di scattare immagini su iPhone e farla apparire all’istante in Pixelmator (qui spieghiamo in dettaglio come funziona). Per quanto riguarda macOS Mojave, l’applicazione ora tiene conto della modalità Dark di macOS adeguando automaticamente finestre di dialogo e colori.

Una schermata di Pixelmator in funzione sul Mac
Una schermata di Pixelmator in funzione sul Mac

È stato ulteriormente migliorato il supporto alle immagini HEIF (High Efficiency Image File Format, il formato gestibile sui dispositivi più recenti con iOS 11 che consente di risparmiare fino al 50% di spazio mantenendo intatta la qualità dell’immagine) e sono stati risolti alcuni bug minori.

Pixelmator 3.8 richiede un Mac con OS X 10.11 o seguenti, “pesa” 111.9MB ed è in vendita a 32,99 euro sul Mac App Store.