Sto caricando altre schede...

Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Hardware Apple » Rompete il salvadanaio, Apple Vision Pro in Europa costa 4000 euro

Rompete il salvadanaio, Apple Vision Pro in Europa costa 4000 euro

Pubblicità

Siete pronti a sborsare almeno 4000€? Se non siete pronti e vi interessa Apple Vision Pro, preparatevi perché è questo quel che dovrete pagare per avere il visore per la realtà virtuale e aumentata di Apple.

Che questo sarà il prezzo di Vision Pro ce lo dicono i listini annunciati per Germania e Francia, gli unici due di area euro, quindi con mercati paragonabili al nostro (gli altri Hong Kong, Giappone, Singapore, Australia, Canada) dove esso debutterà il 12 luglio con preordini dal 28 giugno,

L’annuncio del debutto internazionale, atteso da tempo, è stato dato durante la WWDC e il prezzo arriva direttamente da Apple nei comunicati specifici per i paesi, come la Francia, dove esso è destinato ad arrivare.

Il prezzo di 4000 €, anzi 3999 €, è quello con la memoria da 256GB; chi necessita di correggere la vista con gli inserti di ZEISS, dovrà aggiungere altri 170 euro; Apple propone inoltre una custodia da viaggio (opzionale) che dovrebbe costare sui 220 euro.

Al momento non sappiamo quando Vision Pro arriverà in Italia (è possibile ma non certo che il nostro paese sia incluso nel secondo lotto di lancio internazionale), ma come detto i prezzi saranno proprio questi visto che da sempre Apple applica prezzi sostanzialmente identici in tutti i paesi euro, assorbendo eventuali differenze di tassazione.

Nelle nuove nazioni nelle quali Vision Pro sarà a breve disponibile, il visore arriverà con visionOS 1.2, aggiornamento del sistema operativo che, tra le altre cose, include il supporto alle lingue per i nuovi mercati di riferimento (finora il visore supportava l’App Store USA e la digitazione con tastiere reali o virtuali con layout USA).

Vision Pro offre visualizzazione ad altissima risoluzione; usa la tecnologia micro-OLED per concentrare 23 milioni di pixel in due display grandi come un francobollo che mostrano più pixel di un televisore 4K per ogni occhio. Un sistema audio avanzato sfrutta due driver amplificati individualmente per l’audio spaziale; non manca un sistema di tracciamento oculare e altre funzionalità possibili dal chip M2, e da un chip denominato R1 che elabora l’input da 12 videocamere, cinque sensori e sei microfoni per dare all’utente la sensazione che i contenuti si materializzino davanti ai suoi occhi.

Nell’ambito della WWDC24 (conferenza sviluppatori) è stata intanto presentata la versione preliminare del futuro visionOS 2. Il nuovo sistema operativo di Vision Pro integra migliorie alle “foto spaziali”, aggiungendo maggiore profondità e peculiarità che tengono conto del machine learning. L’utente può condividere le proprie foto spaziali con altre persone che hanno Apple Vision Pro, o usare SharePlay nell’app Foto con il proprio profilo spaziale (Persona) e visualizzare panorami, video spaziali e altri contenuti come se ci si trovasse tutti nello stesso spazio fisico.

visionOS 2 migliora anche l’interfaccia, rendendo ancora più semplice e veloce alcune funzioni, dall’accesso alle funzioni principali con nuovi gesti delle mani, al passaggio alle viste più usate come la schermata Home e il Centro di Controllo. Nuovi gesti permettono di vedere informazioni a colpo d’occhio, come l’ora e il livello di carica della batteria, e svolgere azioni come regolare il volume.

Apple ha fatto sapere che lo schermo virtuale del Mac avrà una risoluzione maggiore e dimensioni più grandi, permettendo di ottenere un display ultra ampio equivalente a due monitor 4K affiancati. visionOS 2 aggiungerà il supporto al mouse, e Apple Vision Pro mostrerà la Magic Keyboard fisica dell’utente, anche mentre si trova in un Ambiente o usa un’app in modo immersivo.

Altre migliorie riguardano Safari (mentre scorre le pagine web, l’utente può fare tap su una foto panoramica e immergersi mentre l’immagine l’avvolge), Siri (in grado di leggere ad alta voce il contenuto di una pagina web quando l’utente lavora in multitasking), le trascrizioni live (utili per persone sorde o con difficoltà uditive), Apple TV (con il supporto per più viste, fino a cinque contenuti in streaming contemporaneamente) e altro ancora.

Apple Vision Pro in arrivo in Francia e Germania, si parte da 4000 euro
Grazie alle finestre a grandezza naturale che sfruttano l’area di lavoro infinita di Apple Vision Pro, è possibile lavorare in multitasking app come quelle di Microsoft 365.

I “video spaziali” possono essere girati con iPhone 15 Pro; Canon ha intanto annunciato un nuovo obiettivo spaziale per la fotocamera digitale EOS R7, permettendo di registrare questi video anche in condizioni di scarsa illuminazione. I video in questione possono essere modificati con Final Cut Pro.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Le migliori offerte Prime Day

prime day bannerino

Per trovare le migliori occasioni del Prime Day: visitate questa pagina con tutte le offerte Prime Day costantemente aggiornata con tutte le news pubblicate e iscrivetevi ai nostri 2 canali telegram Offerte Tech e OLTRE TECH per le offerte lampo.
Consultate il banner in alto nelle pagine di Macitynet sia nella versione mobile che desktop: vi mostreremo a rotazione gli sconti top.
Infine a partire dalla mezzanotte del 16 Luglio vi mostriamo tutti i prodotti delle selezioni Apple, monitor, SDD etc. e qui trovate tutti i prodotti Smart Amazon in offerta anticipata

Nota: I prezzi riportati in verde sono quelli realmente scontati e calcolati rispetto ai prezzi di listino mentre il box Amazon riporta normalmente gli sconti rispetto al prezzo medio dell'ultimo mese o non riporta affatto lo sconto.

Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità