fbpx
Home Macity Hardware Apple Quel che Apple non ha presentato in questo 2020

Quel che Apple non ha presentato in questo 2020

Apple ha tenuto tre grandi eventi in questo finale di 2020, tra settembre, ottobre e novembre, dove rispettivamente ha presentato i nuovi iPad, nuovi iPhone, e Mac. Nonostante la mole degli annunci, non mancano grandi assenti, che hanno un po’ deluso le attese di chi sperava di poter mettere le mani su qualcosa di veramente differente. Ecco i grandi assenti delle presentazioni Apple.

AirTags

Gli Airtags erano il prodotto più gettonato. Secondo alcuni c’erano anche indizi sul banner di presentazione dell’evento, dove il logo Apple era circondato da diversi cerchi. Ma questi piccoli accessori utili a trovare oggetti impiegando gli iPhone come “radar” e che certamente sono in arrivo come provano diverse prove sepolte in iOS sono destinati a debuttare più avanti

Gli AirTags con design a bottone trapelano in rete

AirPods Studio

Da tempo si parla del fatto che Apple sia al lavoro su un nuove paio di cuffie over-ear con marchio Apple, ale non Beats. Potrebbe trattarsi di AirPods Studio, con un prezzo stimato di circa 350 dollari e caratteristiche di fascia alta, come la cancellazione attiva del rumore e una qualità del suono superiore rispetto ad AirPods Pro lanciati l’anno scorso. Alcuni rapporti recenti hanno addirittura affermato che le cuffie avrebbero un design modulare, consentendo agli utenti di sostituire gli auricolari, tra le altre cose. Voci lanciate alcuni giorni prima del keynote avevano già escluso la loro presentazione assieme agli iPhone

AirPods Studio, render e specifiche attese delle prime cuffie Apple

Apple TV

Si aspettava una nuova Apple TV, per rinnovare una linea che è ferma al 2017, e che nonostante il 4K non sembra rispondere più perfettamente ai servizi Apple. Ci riferiamo ad Apple Arcade, che sembra spingere la Mela verso un servizio di gaming sempre più completo, grazie ad un catalogo che va ad espandersi settimana dopo settimana. Ed allora, si sperava nella presentazione di un nuovo modello, più potente dal punto di vista grafico, e che potesse arrivare sul mercato con un gamepad dedicato. Così non è stato. Probabilmente, si dovrà attendere il prossimo anno.

youtube apple tv manca 4k con tvos 14

Fitness+

Apple ha annunciato il suo servizio Fitness+ all’evento di settembre, e nonostante il lancio del bundle Apple One lo scorso 30 ottobre, l’evento di novembre non ha dato nessuna nuova informazione sul servizio. Apple aveva in precedenza dichiarato il debuto del servizio entro l’anno, ma al momento tutto tace. Dobbiamo aspettarci un comunicato ufficiale entro questo, o il prossimo, mese?

Apple Fitness+ è il nuovo abbonamento per la palestra digitale di Apple

iMac e Macbook 16 pollici con M1

Apple ha avviato la svolta epocale con il passaggio da Intel a processore M1. Lo ha fatto presentando i nuovi Macbook Air, Macbook Pro e Mac mini. Al momento, però, ha lasciato fuori dalla rivoluzione iMac e Macbook 16 pollici, che continuano dunque ad essere venduti nelle diverse configurazioni con processori Intel. A dire il vero non è stata una sorpresa: si sapeva che la fase di transizione iniziale avrebbe preso il via solo con modelli selezionati di Macbook. Ad ogni modo, nuovi iMac con processore M1 potrebbero arrivare nella prima metà del 2021, insieme al nuovo Macbook 16 pollici.

Affinity Photo, Designer e Publisher volano su Big Sur e Mac M1

Offerte Speciali

Black Friday: per il nuovo iPad comprate Logitech Crayon a prezzo minimo, solo 42,99 €

Su Amazon Logitech Crayon scende al prezzo più basso della sua storia. La vera e unica alternativa ad Apple Pencil vi costa solo 49,99 euro.