Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Recensione altoparlante Bluetooth da doccia, la qualità che non ti aspetti

Recensione altoparlante Bluetooth da doccia, la qualità che non ti aspetti

Tra i tanti altoparlanti Bluetooth che troviamo su Amazon compatibili con iPhone, iPad, Mac, ce n’è uno che ha suscitato la nostra curiosità: è il Mini Hi-Fi, venduto da Dodocool, un amplificatore wireless che si distingue per originalità del concetto che per il prezzo. È infatti un altoparlante da doccia, dotato di ventosa, che viene presentato ad un prezzo eccezionalmente appetibile: 12,99 euro più 4 euro di spedizione (ma c’è un codice sconto, come leggerete più sotto). Dopo una nostra segnalazione, molti lettori ci hanno scritto chiedendoci informazioni e possibilimente di fare una prova sul campo per capire come funziona e come va e abbiamo deciso di accontentarli.

Dodocool Mini Hi-Fi com’è fatto
Precisiamo subito che questo gadget (che troviamo anche presso altri operatori del marketplace)  si presenta piuttosto bene. Viene spedito in una scatola trasparente, robusta e sigillata. Al suo interno troviamo l’amplificatore, un cavo USB con sull’altro lato uno spinotto (non la classica Micro USB, il che potrebbe rendere difficile la sostituzione nel caso si rompesse o perdessimo il cavo) e un foglietto d’istruzioni. Il Mini Hi-Fi una volta preso in mano si manifesta come più grande di quel che ci saremmo immaginati ma anche meglio costruito. La plastica opaca (blu elettrico nel nostro caso, ma esiste in vari colori) è piacevole al tatto, la ventosa che ci servirà per applicarlo al vetro o alle piastrelle è del livello di quella che caratterizza portasapone e altri oggetti che compreremo al supermercato, dotati di ventosa. Niente di eccezionale, ma neppure di scandalosamente economico.

L’uscita dell’audio è nella parte inferiore dell’altoparlante: si tratta di due file di fori concentrici che stanno tra il dorso dell’altoparlante vero e proprio e la ventosa. Nella parte superiore troviamo un disco in gomma grigia, piuttosto sottile, che protegge dei tastini tasti elettro-meccanici che percepiremo al tatto e che controllano le funzioni dell’altoparlante. Su un lato c’è la presa per la ricarica, coperta da un tappo ad incastro che è vincolato al corpo dell’altoparlante da un laccetto per non perderlo.

Dodocool Mini Hi-Fi, a prova d’acqua
L’altoparlante, non è un dispositivo che potremo immergere in una bacinella. Si tratta di un oggetto realizzato in parte in gomma e in parte in ABS, non sigillato ermeticamente, ma con certificazione IPx4. In termini pratici significa che può essere colpito da schizzi o spruzzi d’acqua, ma non collocato sotto il getto diretto o, peggio, affondato. In questo caso si può essere pressochè certi che si danneggerà e non funzionerà più, ma la protezione da spruzzi significa che è adatto ad essere collocato nel luogo deputato: un box doccia, oppure sul bordo di una vasca da bagno. Ma può anche essere messo in cucina, accanto al lavello o al piano cottura, o magari su un tavolo dove si sta preparando una ricetta e si vuole ascoltare musica, cambiando le tracce, senza toccare il telefono con le mani sporche o bagnate.

Dodocool Mini Hi-Fi come funziona
L’altoparlante è arrivato nelle nostre mani scarico. L’abbiamo collegato alla porta USB del Mac per un’oretta e la luce rossa di ricarica si è spenta. A quel punto l’abbiamo acceso e messo in ricerca premendo il tasto di accensione per cinque o sei secondi, il LED è diventato blu e rosso lampeggiante e sui nostri dispositivi è apparsa la denominazione BTS-06, il nome del dispositivo. L’abbiamo selezionato e senza alcun codice siamo riusciti ad abbinare un iPhone, un iPad e un Mac.  Ed è stato qui che la cosa è cominciata a diventare interessante, perchè nonostante il prezzo economico questo piccolo gadget fa tutto quel che serve a cominciare dal fatto che ricorda più di un dispositivo e si abbina automaticamente all’ultimo che abbiamo usato.

Diversi altri prodotti che abbiamo testato, invece, non solo si abbinano ad un solo dispositivo, ma ci costringono costantemente a dire all’iPhone o all’iPad, ogni volta che li riaccendiamo, di connettersi ad esso. Un secondo aspetto interessante è che si tratta di un dispositivo (compatibile Bluetooth V3+EDR) in grado di controllare le tracce; in pratica permette di passare da un brano all’altro e di metterli in pausa e lo fa non solo su iPhone e iPad, ma anche su Mac. In pratica una volta selezionata la Playlist, è in grado di gestire i brani andando avanti e indietro.

Ha poi anche il controllo del volume a bordo, aspetto importante in quanto non tutti i dispositivi hanno questa funzionalità. Infine ha anche il vivavoce per le chiamate telefoniche. Che cosa questo significa, lo sa bene chi è colpito da una delle leggi più inesorabili e potenti della natura: la chiamata al cellulare mentre si fa la doccia che costringe a correre al telefono, bagnando ovunque, per scoprire nel 90% dei casi che quella chiamata era di un rompiscatole o che il colloquio si sarebbe potuto differire indifferentemente ad un’ora dopo o un anno dopo. In casi come questi con il Mini Hi-Fi, potremo rispondere (e mandare a quel paese se necessario) il nostro interlocutore senza mettere fisicamente le mani sul telefono.

Dodocool Mini Hi-Fi, la prova sul campo
Abbiamo messo alla prova il Mini Hi-Fi in un test tipico della sua identità: l’abbiamo attaccato al box doccia e l’abbiamo acceso. La musica è partita senza fare una piega; abbiamo aperto l’acqua, alzato il volume ed ecco sonorizzata la nostra doccia. Il suono arriva piuttosto forte, più che sufficiente,  addirittura sovrabbondante, a sovrastare il rumore dello scroscio; d’altra parte si tratta di 3W, superiore a quella di moltissimi altoparlanti economici. La qualità non è ovviamente da Hi-Fi, ma è comunque paragonabile a quella di una radiosveglia di prezzo sicuramente superiore a questo “U.F.O” blu che di listino costa, non va mai dimenticato, meno di 13 euro e che manda la musica per via di un singolo altoparlante collocato in uno chassis in policarbonato.

Per capire a che distanza potevamo collocare la fonte, abbiamo poi spostato l’iPhone usato per il test nella stanza accanto, ad una decina di metri in linea d’aria dall’altoparlante, con una parete di mezzo e la musica, sorprendentemente, non si è interrotta. In pratica non avremo alcun problema a mettere in un luogo sicuro e protetto dall’acqua, il telefono o magari un Mac o un PC, lasciandoli collegati alla presa elettrica, e sentire comunque la musica che sta riproducendo.

Infine abbiamo provato a fare una chiamata telefonica; la voce del nostro interlocutore arrivava distinta e chiara, la nostra un po’ meno sia per chiarezza che per il fatto che la voce era mescolata al rumore dell’acqua, probabilmente perchè non c’è un sistema per la soppressione del rumore. Abbiamo spento la doccia e le cose sono andate meglio. In ogni caso se questo gadget ha una debolezza, questa è nella funzione telefonica, utilizzabile ma non perfetta.

Per quanto riguarda l’autonomia, Andoer promette sei ore di funzionamento (grazie ad una batteria interna da 400 mAh); non l’abbiamo usato così a lungo, ma possiamo testimoniare che dopo poco meno di quattro ore di musica, circa un pomeriggio di lavoro, a volume medio sulla nostra nostra scrivania, l’altoparlante ancora suonava senza esitazioni.

Infine abbiamo svolto in test sulla ventosa. L’abbiamo applicata senza bagnarla (come sarebbe consigliabile) e ha tenuto egregiamente per diverse ore, favorita anche dal fatto che l’altoparlante è molto leggero. Ovviamente più la superficie è liscia, più la presa sarà salda. L’ideale sarebbe applicare la ventosa su un vetro, come il box doccia, ma abbiamo notato che anche sulle piastrelle (almeno su quelle della nostra doccia) non ci sono problemi di tenuta. Per togliere l’altoparlante, basta sollevare con l’unghia una parte della ventosa.

IMG_0114

Conclusioni
Il Mini Hi-Fi è un prodotto che ha un più che favorevole rapporto tra prezzo e qualità che mantiene tutto quel che promette. È un simpatico, originale ed utile altoparlante che ci permetterà di ascoltare la musica senza preoccuparci di mettere in pericolo o il telefono o un prezioso altoparlante non a prova di umidità mentre facciamo la doccia o il bagno. Si attacca e si stacca facilmente da qualunque parete liscia, suona discretamente per la classe in cui si colloca, ha una lunga portata e ha tutte le funzioni necessarie, incluso il controllo delle tracce e del volume dei brani. Ovviamente materiali e assemblaggio non sono allo stato dell’arte (in particolare ci pare sottile la gomma che protegge i tasti che sono piuttosto aguzzi e che potrebbero quindi danneggiare la membrana con il passare del tempo), ma sono più che onesti e certamente soddisfacenti per l’uso che se ne farà e per il costo. Unico limite, che però non riteniamo molto serio, è nella funzione vivavoce, piuttosto incerta, anche se utile a permetterci di parlare con un interlocutore che ci chiamerà nel bel mezzo di una doccia. In conclusione: se vi serve un altoparlante da doccia o anche semplicemente un altoparlante senza pretese da piazzare in un luogo umido e dove non lascereste il vostro telefono, comprate con fiducia questo accessorio: è molto difficile, se non impossibile trovare qualche cosa di simile a 13 euro in commercio e non resterete insoddisfatti.

Pro
– Tutte le funzioni Bluetooth necessarie
– Volume di buon livello
– Qualità dell’ascolto buona per la classe dell’apparecchio
– Assemblaggio e materiali di qualità superiori al costo

Contro
– Cavo di ricarica non standard
– Vivavoce appena sufficiente
–  Membrana di protezione dei tasti apparentemente fragile

L’altoparlante Dodocool da doccia costerebbe 12,99 euro, più 4 euro di spedizione e si compra a partire da qui, ma se userete il nostro codice OPCC8MAQ nel carrello lo pagherete 14,35 euro, spedito a casa vostra.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità