Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mac OS X » Recensione CleanMyMac 3, l’amico di chi vuol ripulire il Mac da file inutili ed ingombranti

Recensione CleanMyMac 3, l’amico di chi vuol ripulire il Mac da file inutili ed ingombranti

Pubblicità

CleanMyMac 3, ennesima evoluzione del noto CleanMyMac, ma non è solo un aggiornamento di una applicazione nota per essere un riferiemento per chi vuole velocizzare le operazioni di pulizia e ottimizzazione del Mac. Al contrario introduce numerose funzionalità non presenti nella versione 2 che abbiamo recensito qui e che son molto utili a fronte della evoluzione del mondo Apple e della tecnologia in genere.

Funzioni di pulizia

CleanMyMac 3 parte da quel che era CleanMyMac 2; è un sistema per disinstallare applicazioni, ottimizzare il sistema operativo, eliminare in modo sicuro app e cartelle, gestire estensioni, pulire iPhoto (per chi ancora lo usa…), ma con l’aggiunta di nuovi moduli e funzionalità. Ad esempio, grazie alle notifiche che appariranno sulla parte in alto a destra dello schermo, chiamate Health Alerts, CleanMyMac 3 sarà in grado di avvertire l’utente quando il proprio Mac è in sofferenza, ad esempio per un uso eccessivo di RAM, aiutandoli ad intraprendere la corretta azione per porre rimedio alla problematica. Sarà sufficiente, in molti casi, un semplice click per avviare il modulo adatto a risolvere il problema automaticamente individuato. Ma le novità funzionali sono molti

  • Centro di controllo

La prima novità, che può essere sin da subito richiamata dalla schermata principale è il Centro di controllo. A questa nuova scheda si accede tramite il piccolo pulsante in alto a sinistra. Da qui è possibile verificare immediatamente lo spazio disponibile, e occupato, sull’HDD, dove le differenti voci colorate permettono subito all’utente di individuare i file più pesanti tra app, filmati, immagini, audio e backup.

Schermata 2015-04-15 alle 13.18.26

 

Lo stesso centro di controllo permette di verificare immediatamente la memoria RAM attualmente in uso, e quella libera, permettendo anche di liberarla attraverso la pressione di un semplice tasto. Infine, il centro di controllo fornisce anche indicazioni sull’attività del processore, fornendo un grafico in tempo reale che indica la CPU utilizzata in quel particolare momento. In questo modo sarà possibile verificare quali siano le applicazioni in uso che più mettono sotto sforzo la macchina.La memoria RAM in uso sul proprio Mac, oltre che lo spazio occupato sulla macchina dai vari file e app, può anche essere verificata attraverso la piccola icona CleanMyMac 3 presente sulla barra degli strumenti del Mac in alto.

  • Modulo allegati Mail

Tra i nuovi moduli di ricerca presenti in CleanMyMac 3 quello relativo agli allegati Mail. E’ possibile in pochi secondi verificare quali siano gli allegati alle Mail più pesanti in termini di MB e più vecchie. Tutti i file allegati possono essere rintracciati a seconda della tipologia, potendo scegliere di cancellare soltanto documenti, video, immagini o archivi. DA questo nuovo modulo è possibile cancellare tutti i file in un solo click, oppure selezionare con cura quelli da eliminare, e quelli da mantenere in memoria. In ogni caso, per ciascun file, CleanMyMac 3 informa l’utente sull’ultima data di apaertura del documento. Questa funzione è efficiente e molto utile se si pensa che la maggior parte dei programmi che gestiscono la cancellazione dei documenti allegati non sono affatto selettive. Con CleanMyMac 3 possiamo, ad esempio, evitare di cancellare i documenti di word, che magari possono essere importanti, e cancellare le foto, che invece possono esserlo meno.

Schermata 2015-04-15 alle 13.24.23

  • Modulo iTunes

Un nuovo modulo di pulizia è interamente dedicato a iTunes, applicativo che Apple pre installa sui sistemi Mac e che, con tutta probabilità, viene utilizzato per gestire i propri dispositivi iOS. Da qui è possibile ripulire vecchi backup di dispositivi, magari non più in possesso dell’utente, eliminare vecchi file di aggiornamenti software, download interrotti, e copie di applicazioni iOS memorizzato localmente sul proprio Mac. In questo caso, come abbiamo sperimentato, sarà facile constatare che con CleanMyMac è possibile liberare significative quantità di spazio.

Schermata 2015-04-15 alle 13.31.20

Al di là dei nuovi moduli, la filosofia di CleanMyMac 3 è chiara e ribadita sin dal primo avvio: in un solo click è possibile individuare tutti i file inutili presenti sul proprio HDD. Ed infatti, la Pulizia Smart, funzione cardine dell’applicativo, necessita di un solo click sul pulsante “Scansiona”, per effettuare una ricerca a 360 di file e dati inutili, potenzialmente da eliminare in modo del tutto automatico. Nonostante la semplicità d’uso, CleanMyMac 3 procede con ordine alla individuazione di file, e grazie alla barra degli strumenti a sinistra permette sempre, e in ogni caso, di visionare i file inutili ritrovati suddivisi per area: sistema, iPhoto, allegati mail, iTunes, cestino e file vecchi e di grandi dimensioni. In questo modo, è sempre possibile capire con facilità cosa si sta eliminando, senza correre rischi di cancellare file importanti.

Per ogni area di appartenenza, CleanMyMac 3 restituisce il totale in GB di file potenzialmente inutili, restituendo immediatamente all’utente il totale di memoria che è possibile liberare. Per ciascuna area è possibile cliccare immediatamente il pulsante “Pulizia”, per eliminare i file individuati automaticamente, o visionare i dettagli, di modo tale da controllare con estrema precisione cosa si sta cancellando definitivamente dalla macchina.

Attraverso semplici elenchi sarà possibile selezionare, e deselezionare, i file da cancellare a proprio piacimento. Per ciascuno di questi, inoltre, il programma segnala l’ultima data di apertura o utilizzo, così che l’utente potrà rendersi immediatamente conto dell’utilità, o meno, di un determinato documento che si sta per eliminare. CleanMyMac 3, nell’individuazione dei file è piuttosto veloce, e per una scansione completa sono sufficienti pochi minuti. La pulizia dell’interfaccia grafica serve a facilitare il compito anche di utenti non troppo esperti, che si ritroveranno tutte le opzioni necessarie a portata di mano, presentate in modo intuitivo. Molto spesso, CleanMyMac 3 permetterà di individuare file ingombranti, che nemmeno si pensava di avere, disperse tra le cartelle del proprio HDD. In questo senso, molto utile è la funzione di pulizia di file di grandi dimensioni o molto vecchi: l’applicativo suddivide e raggruppa i risultati di ricerca a seconda della grandezza: più di 5GB, tra 1 e 5GB, tra 500MB e 1 GB e file da 50MB a 500MB. Attraverso questa semplice schermata ci si renderà conto di quali file ingombrano il Mac in modo più incisivo rispetto ad altri. In ogni caso, sarà sufficiente un click per selezionare il file da cancellare, seguito dalla pressione del tasto Rimuovi. Insomma, ogni funzione è a portata di mano.

Nuove funzioni di manutenzione

Se tutte le funzioni di Pulizia sopra descritte risultano molto simili alla precedente versione di CleanMyMac 2, nuove opzioni relative alla Manutenzione sono state inserite nella barra degli strumenti a sinistra. Da qui è possibile, anzitutto, eseguire script di manutenzione, per effettuare la rotazione dei file di registro, rimuovere elementi temporanei ed effettuare una serie di ottimizzazioni di sistema. E’ anche possibile cancellare la cache locale che OS X utilizza per interrogazioni DNS: questa procedura risulta utile nei casi in cui, ad esempio, non sia possibile più connettersi a taluni siti web.

Schermata 2015-04-14 alle 15.01.07

Tra le nuove funzioni, facilmente accessibili dalla barra degli strumenti, anche quella chiamata Velocizza Mail. Avviando questa nuova opzione è possibile reindicizzare il database dell’applicazione Mail, per migliorare le prestazioni della cartella Entrata e anche la velocità di ricerca all’interno dell’app Mail. Una funzione molto simile è anche dedicata alla ricerca Spotlight di OS X Yosemite. Da qui è possibile reindicizzare il motore di ricerca generale del proprio Mac, per migliorare prestazioni e la precisione nella restituzione dei risultati desiderati. Questa operazione va eseguita solo una volta ogni tanto, di modo tale da far eseguire a Spotlight le ricerche nel miglior modo possibile.

CleanMyMac 3, inoltre, facilita alcune operazioni di sistema, possibili anche da terminale. Ad esempio, con un semplice click è possibile riparare i permessi del disco, verificando immediatamente i file corrotti e i permessi delle cartelle di sistema per assicurare il corretto funzionamento di talune applicazioni.

Estensioni, disinstallazione e protezione dati

Funzioni non certamente marginali, ed anzi molto importanti per la cura del proprio Mac, risultano anche quelle intitolate Estensioni, disinstallazione e protezione dati. Sotto la voce estensioni è possibile rinvenire i moltissimi file di supporto ad ogni tipo di software installato sulla macchina, anche quelli che si avviano con il Mac. Spesso queste estensioni possono rallentare l’avvio del proprio desktop e così, con un semplice click, è possibile selezionare solo quelli necessari e disabilitare, invece, quelli che non servono.

Schermata 2015-04-14 alle 15.06.11

La funzione disistallazione, invece, come suggerisce lo stesso nome permette di eliminare completamente le applicazioni installate sulla propria macchina, con un solo click. La funzione risulta molto apprezzabile, ma è presente in quasi tutte le suite dello stesso genere. In ogni caso, funziona egregiamente, e la disinstallazione di qualsiasi app è pressoché immediata. Schermata 2015-04-14 alle 14.04.07Infine, ma non per importanza, la possibilità di proteggere la propria privacy, eliminando in un solo click la cronologia di navigazione o cancellando le conversazioni di chat di Skype e Messaggi OS X. E’ soprattutto questa funzione che risulta più originale e non sempre presente in applicativi dello stesso genere, mentre la possibilità di cancellare le tracce su internet risulta accessibile anche dai rispettivi browser. In ogni caso, se l’utente utilizza diversi web browser, potrà cancellare tutti i dati di ciascuno da una sola finestra grafica, quella di CleanMyMac 3 per l’appunto.

Schermata 2015-04-14 alle 14.04.42

Conclusioni

CleanMyMac 3 è tra le suite più complete per la pulizia e la manutenzione del Mac. L’interfaccia grafica è pulita, veloce e davvero intuitiva, particolarmente ispirata ai nuovi canoni di OS X Yosemite 10.10, con leggere trasparenze, molto eleganti e curate. Come per le precedenti versioni l’interfaccia è interamente localizzata in Italiano, così da risultare di facile utilizzo per qualsiasi tipologia di utenti. Quel che più conta, però, è che l’applicativo risulta anche molto efficiente. Le funzioni automatiche sono in grado di fare tutto da solo, sia per quel che concerne la pulizia, sia per la manutenzione. 

Il prezzo di 40 euro per una singola licenza è in linea con le funzioni offerte e la qualità del prodotto. Si acquista direttamente da qui, con sconti per licenze multiple.

PRO

  • Ricchissimo di funzionalità
  • Intuitivo da usare
  • Efficiente ed elegante
  • Aiuta effettivamente a recuperare spazio su HD

CONTRO

  • Chi ha la versione 2 deve ricomprare la nuova versione (anche se per ora si paga con il 50% di sconto)

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Fuori tutto Apple di Amazon, sconti da urlo su MacBook, Apple Watch e iPhone

Amazon sconta massicciamente una lunga serie di prodotti Apple. Ribassi su MacBook Air, MacBook Pro, Mac mini, iPhone ed Apple Watch fino a quasi il 30%. Ecco tutti i migliori affari selezionati
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità