Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Recensione custodia protettiva per iPhone 6 di Anker

Recensione custodia protettiva per iPhone 6 di Anker

Dopo la prima ondata di ottobre, stanno cominciando ad arrivare una serie di nuove nuove custodie per iPhone 6 che a buon prezzo offrono qalche cosa di più interessante che un semplice guscio in materiale plastico. È il caso della custodia protettiva di Anker (16 euro su Amazon), un accessorio appena presentato che si prefigge non solo di proteggere il nostro telefono da graffi e piccoli urti, ma anche di tenerlo al sicuro in situazioni più difficili.

La Ultra Protective Case di Anker appartiene, come dice il nome, alle custodie che hanno un elevato fattore di protezione. Diciamo subito che siamo un po’ al di sotto i quanto a fattore di protezione della classe delle Defender di Otterbox o delle custodie impermeabili di Liferproof; in termini pratici usando questa custodia non avremo un telefonto totalmente “blindato”, ma ben protetto dagli urti, discretamente resistente alla polvere, all’umidità, e anche a cadute da altezze ragionevoli, come quella tipica di chi portando in mano il cellulare se lo lascia sfuggire. Prodotti di questo tipo sono orientati ad un pubblico che vuole semplicemente non badare troppo dove mette il suo telefono, in borsa, in tasca, su un tavolo o anche su un ripiano in cemento, persone che vogliono avere con sé il telefono mentre sono in campeggio o durante una gita, magari anche in spiaggia.

La custodia, per raggiungere il suo obbiettivo si compone di due elementi: un guscio in policarbonato che avvolge rigidamente, incastrandosi,  iPhone e che funziona anche da coprischermo e da un altro guscio, più esterno, all’interno del quale si incastra l’assemblato fatto da iPhone e dal guscio di policarbonato, che serve ad ammortizzare i colpi, chiudere le porte e a coprire i tasti. La combinazione di questi due elementi e la particolare struttura, aumentano significativamente la resistenza del telefono a situazioni avverse e alle cadute, senza incidere eccessivamente sullo spessore. In effetti l’Ultra Protective Case, dice Anker, aggiunge solo 45 grammi al peso complessivo e mezzo centimetro allo spessore.

L’impressione, una volta installata, è che la custodia faccia il massimo per essere poco intrusiva, riuscendoci, ovviamente comprabilmente alla tipologia della custodia. Il design dell’iPhone, infatti, viene annullato, anche se la custodia stessa ha un aspetto piuttosto curato, nell’accostamento dei colori, nei profili, e anche in alcuni dettagli (come la parte posteriore con nervature simulate) che ne muovono il design. Peso e spessore aggiunti sono poco percepibili, la presa è sicura, anche grazie alla particolare zigrinatura dei bordi e lo schermo, coperto da un film plastico piuttosto rigido, è molto ben visibile, senza effetti arcobaleno (benchè ci sia qualche problema con la tendenza a trattenere il grasso della pelle). Due tappi chiudono le porte inferiori: quella per la ricarica e quella per il jack delle cuffie. Sono completamente coperti anche i tasti volume e quello per mettere in stop il telefono. Come accennato poco sopra non si tratta però di una custodia “antitutto”; resta scoperto l’interruttore della vibrazione e sulla parte inferiore il foro per il microfono per le chiamate. Non sono coperti neppure la fotocamera posteriore nè, ovviamente, il TouchId. Ci son dei piccoli fori anche sulla parte di pellicola che copre la zona dell’auricolare, questo per non disturbare la fotocamera frontale e i sensori di prossimità e di luminosità.

 

 

L’intera custodia appare costuturia con materiali scelti e tagliata a misura. I piccoli tappi che vanno a chiudere le porte più grandi si incastrano con precisione. Per quanto riguarda gli urti, i bordi, in particolare, sono ben protetti. Provando a far rimbalzare il telefono sugli angoli, si percepisce chiaramente che la gomma che l’avvolge ha un fattore di protezione piuttosto elevato. Non giureremmo che da una caduta di un paio di metri l’iPhone possa uscire intatto, ma maneggiandolo ci si convince che potremo trattarlo molto più rudemente di quanto non potremmo fare in assenza di essa. La protezione contro schizzi d’acqua è anche questa chiaramente superiore a quella di una normale custodia; potremo estrarre senza eccessive proccupazioni l’iPhone in una giornata di poggia, anche se non si deve avere la tentazione di sfidare la sorte; sono troppe le parti, nonostante la protezione, dove l’acqua può introdursi e fare danni.

Lo schermo, pur completamente coperto dal film plastico che ha uno spessore non irrilevante, risponde bene al tocco. Dal punto di vista funzionale non abbiamo notato alcuna significativa differenza tra lo schermo coperto e lo schermo privo di custodia. Ovviamente la sensazione è diversa, il vetro e la plastica non possono essere paragonati da questo punto di vista, ma non ci devono essere preoccupazioni di sorta nell’utilizzo quotidiano del telefono. Nessun problema, ovviamente, neppure nella gestione del touch ID (che come accennato è scoperto), nelle chiamate telefoniche e nello scatto, visto che le camere restano completamente scoperte.

In definitiva chi compra l’Ultra Protective Case di Anker non può pretendere di nuotare con iPhone o di farlo cadere dal secondo piano di un palazzo in costruzione, ma può essere certo di avere un  sistema per tutti i giorni, casa, ufficio, mezzi pubblici, vacanza, che lo protegge con decisione. Anche se il telefono fosse sballottato o lanciato sul sedile della macchina, ficcato in un cassetto con altri oggetti e appoggiato anche rudemente su un tavolo, non subirà danni. Usando la Ultra Protective Case di Anker potremo guardare anche senza troppe preoccupazioni a cadute accidentali o pensare di portarci l’iPhone in uno zaino durante una gita in montagna o magari potremo anche metterlo in mano ad un bambino senza guardare il pargolo (e il telefono) con patema d’animo. Il design di iPhone viene oscurato dalla custodia, che però è può fisicamente poco intrusiva, leggera e sottile in rapporto anche ad alcuni blasonati concorrenti. Tutto questo, sommato ad un costo davvero molto abbordabile, poco più di una scadente custodia in materiale plastico che copre solo il dorso, rende questa custodia un prodotto da tenere in assoluta considerazione se si vuole una custodia che offra una buona sicurezza nel maneggiare iPhone.

La custodia ultraprotettiva di Anker per iPhone 6 costa 15,99 euro ed è in vendita su Amazon

Pro
– Leggera e sottile
– Elevato fattore protettivo nell’uso non estremo di iPhone
– Incide pochissimo su visualizzazione e controlli touch
– Design apprezzabile per il tipo di custodia

Contro
– La pellicola frontale tende a trattenere il grasso della pelle
– Solo modesta protezione contro umidità e acqua
– Come tutte le custodie protettive cancella il design di iPhone

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità