Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Apple Watch » Recensione dock Ugreen per Apple Watch certificato e con porte USB

Recensione dock Ugreen per Apple Watch certificato e con porte USB

Nei primi mesi di disponibilità di Apple Watch c’è stata una vera invasione di accessori, in grande parte stand di produzione cinese. Alcuni ben fatti, altri decisamente scarsi. Per tutti, l’impressione che circondava il loro lancio era che questo tipo di prodotti fosse stato ingegnerizzato affrettatamente per incontrare una opportunià di vendita, senza curarsi troppo di funzionalità e qualità.

Ugreen, sempre una azienda cinese specializzata in cavi ed adattatori, è entrata in questo business più tardi proponendo un prodotto che a prima vista ha uno scopo differente: servire l’utilizzatore di Apple Watch con un prodotto “di sintesi” che elimina da una parte la necessità di comprarsi un secondo cavo di ricarica di Apple Watch (cosa che pochissimi stand di terze parti fanno), dall’altra tiene conto che chi ha Apple Watch ha anche un iPhone ed è praticamente sempre nella necessità di ricaricare anche il secondo dispositivo.

Come è fatto

Per fare tutto questo Ugreen ha dovuto farsi certificare il suo stand da Apple. Nessuno infatti può costruire un supporto con caricabatterie integrato per Apple Watch senza avere la certificazione ufficiale, ed è proprio questo aspetto che primariamente distingue il supporto Ugreen da tutto il resto, anche da accessori di grandi marchi.

Recensione dock Ugreen per Apple Watch

Un secondo elemento distintivo lo troviamo nella base dove ci sono due porte USB studiate per la ricarica di dispositivi come tablet o cellulari. Una delle porte è ad alta velocità di ricarica (fino a 2,4 Ah adatta ad iPad o ad un iPhone 7 Plus), la seconda di 1 Ah, prestazioni tipiche di un caricabatterie per smartphone. Le due porte combinate forniscono una velocità massima di 2,4 Ah. Questo significa che attingendo 1 Ah dalla porta a ridotte prestazioni, si hanno 1,4 Ah dalla seconda porta. Anche questo è qualche cosa di originale; esistono dock, come il Valet di Belkin, che ricaricano un iPhone ma qui il dock ha porte USB, quindi universali e utili per ricaricare anche altri prodotti diversi da quelli Apple, ad esempio cuffie Bluetooth o batterie.

Ugreen per migliorare la capacità di ricarica del suo supporto ha previsto un connettore per alimentazione e nella scatola include anche, appunto, un alimentatore. Una buona idea, da una parte, visto che svincola il supporto da un altro alimentatore-caricabatterie (obbligatorio con qualunque supporto e anche con il caricabatterie originale di Apple Watch) ma dall’altra che rende un po’ scomodo tutto l’assetto.

Dovremo infatti occupare una presa elettrica per far funzionare il supporto, anche se è parimenti vero che occupando una presa avremo fino a tre dispositivi in ricarica ed è altrettanto vero che sarebbe stato difficile prevedere una soluzione differente: collegando il dock ad una porta USB per ricarica, non si sarebbero potuti ricaricare tre dispositivi in contemporanea per un totale di circa 3 Ah come in questo caso, visto che al massimo una porta USB di un caricabatterie standard fornisce 2,4 Ah.

Il supporto di Ugreen preso in mano dà l’idea di essere solido. Anche se non è particolarmente pesante (circa 3 etti) ha una massa e una forma più che adeguate per renderlo stabile sulla scrivania o sul comodino. È anche piuttosto imponente: si tratta di un accessorio alto più di venti centimetri e con una base quasi quadrata intorno ai 13 centimetri. Una volta messo in servizio è difficile da nascondere e da definire come “minimalista”, questo sia per la forma che per il colore nero.

Il profilo comunque è abbastanza piacevole e una volta messo in servizio con Apple Watch e un dispositivo appoggiato alla parte sporgente (anche sfruttando l’incavo “ergonomico”) tutto l’assetto appare compatto e gradevole. Buono anche il materiale di cui è costruito: la plastica è opaca e appare resistente, la base è rivestita nella parte superiore da una pellicola antiscivolo morbida in silicone con una trama, che richiama la pelle. Sotto la base ci sono due strisce in gomma che servono ad impedire movimenti accidentali specialmente su piani lucidi.

Come va

La “testa” del supporto è magnetizzata per tenere in corretto orientamento Apple Watch. Ha anche un incavo del tutto simile a quello ricavato nel caricabatterie magnetico che troviamo nella scatola dello smartwatch. Nel corso delle nostre prove abbiamo constatato la possibilità di ricaricare Apple Watch in differenti assetti e con differenti bracciali. Si deve solo tenere conto che un bracciale chiuso e magari pesante come quello che usiamo nel nostro Apple Watch può rappresentare un fattore di disturbo, non tanto funzionale quanto stilistico.

La piattaforma di ricarica è piuttosto grande e abbastanza inclinata e quindi un bracciale pesante e chiuso fatica a restare in posizione; il quadrante in orizzontale si inclina e tende a ruotare. I verticale se il braccale è chiuso è possibile che il supporto di Ugreen risulti scomodo e in qualche caso anche non utilizzabile.

Il produttore avrebbe forse potuto evitare tutto questo con una piattaforma di ricarica meno inclinata e un braccio di forma differente, ma l’orologio non sarebbe rimasto visibile e la modalità Night Stand forse non verrebbe attivata.

Detto dei difetti, che sono tali solo con alcuni specifici bracciali, va detto anche dei pregi. Il supporto Ugreen riduce notevolmente il disordine su una scrivania, tanto più se si ha bisogno di ricaricare come accade nel 100% dei casi di chi possiede un Apple Watch, anche un iPhone. Avremo un solo supporto e un solo cavo, quello dell’alimentatore e avremo eliminato del tutto la scomodità del lungo (lunghissimo se parliamo della prima generazione) cavo di ricarica di Apple Watch; un secondo cavo, quello Lghtning per iPhone, potremo tenerlo raccolto nei pressi dello stand.

Il supporto appare fruibile anche come supporto per iPhone e, parzialmente, di un iPad mini, anche se sfruttato come stand in questo secondo caso impedisce di ricaricare Apple Watch perché il tablet messo sia in orizzontale che in verticale copre la piattaforma per l’orologio. In più un iPad mini è troppo poco inclinato per essere usato per vedere un film al contrario di quel he accade con un iPhone.

51ktcts4r6l-_sl1001_

Conclusioni

In conclusione, lo stand di Ugreen è un prodotto di buona fattura che ha il suo pregio principale nel fatto di integrare una piattaforma di ricarica per Apple Watch certificato da Apple. Oltre questo offre due prese USB per ricaricare altri dispositivi Apple e non Apple che si alimentano con questa tecnologia. Tra i difetti l’uso di un caricabatterie che va occupare una presa di casa e un sistema di supporto per Apple Watch perfetto solo per alcun tipi di bracciali, solo adattabile per altri.

Interessantissimo il prezzo: costa 39,99 euro su Amazon; se si pensa che un cavo Apple per ricarica di Apple Watch costa 35 euro, il dock Apple (che ricarica solo l’orologio) costa 89 euro e che un prodotto, forse più elegante ma simile nella funzione come Belkin Valet costa 130 euro, si può considerare il prodotto di Ugreen un affare.

Il dock per Apple Watch di Ugreen si compra da qui. Esiste anche una versione senza alimentatore, utile a chi ha già un alimentatore in casa e che costa 36,99 euro

Pro

  • Interessante soluzione “due in uno”
  • Uno dei pochi stand con caricabatterie certificato Apple Integrato
  • Buona qualità dei materiali

Contro

  • Piuttosto massiccio
  • Non adatto a tutti i bracciali di Apple Watch
  • Caricabatterie da parete in alcuni situazioni scomodo

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Recensione iPhone 14 Plus temp

iPhone 14 Plus 128 GB al minimo, sconto di quasi il 20%

Sale lo sconto su iPhone 14 Plus. Ribasso sul prezzo già ribassato da Apple euro per il più grande degli iPhone 14. Versione 128 GB al minimo storico a 795€

Ultimi articoli

Pubblicità