Recensione Gocomma R9, il telecomando IR smart compatibile con Google e Alexa

Ecco Gocomma R9, il telecomando che trasforma input smart in segnali IR, per controllare da smartphone gli apparecchi tradizionali, anche tramite assistenti vocali.

Recensione Gocomma R9, il temecomando IR smart compatibile con Google e Alexa

Creare una casa smart, al giorno d’oggi, sembra essere diventato un must di qualsiasi utente nativo digitale. Sono sufficienti solo 10 euro, circa, per trasformare apparecchiature datate in veri e proprio elettrodomestici smart. Gocomma R9 è un piccolissimo Hub che riceve i comandi via smartphone, e li commuta in segnali IR, per TV, ventilatori, lettori DVD e altro ancora.

Come si presenta

All’apertura della confezione, Gocomma R9 si presenta come un piccolo sasso lucido, tutto nero, dal peso trascurabile e dalle dimensioni davvero ridotte. Si nasconde su una qualsiasi scrivania, tavolino o comodino presente in casa, e non disturba affatto alla vista.

Deve essere alimentato tramite cavo MicroUSB, ma anche questo si nasconde facilmente grazie all’incavo presente sulla parte bassa, che permette di alloggiare il cavetto nell’apposita insenatura. Sembra, all’apparenza, un piccolissimo altoparlante, ma si tratta invece di un telecomando smart.

Recensione Gocomma R9, il temecomando smart compatibile con Google e Alexa

Come funziona

Il funzionamento è presto detto. Gocomma R9 è una piccola periferica che trasforma gli input wireless, ricevuti dallo smartphone o tramite assistenti vocali, in comandi IR. Questo consentirà di sfruttare lo smartphone per accendere la TV di casa, così come si potrà lanciare il comando “Ok, Google accendi la TV”. Questi comandi saranno recepiti da Gocomma R9, che li trasformerà in segnali IR per accendere la TV, sostituendo così il tradizionale telecomando di casa.

Recensione Gocomma R9, il temecomando smart compatibile con Google e Alexa

Come si configura

La configurazione è assolutamente semplice e intuitiva. Si dovrà, anzitutto, collegare la periferica alla corrente, piazzandola nelle vicinanze dei dispositivi da controllare. Trattandosi di segnali IR non sarà possibile accendere, ad esempio, una TV che si trova dall’altra parte della casa in un’altra stanza. E’ consigliabile posizionare il sensore vicino all’apparecchio da controllare, o comunque nei paraggi.

Recensione Gocomma R9, il temecomando smart compatibile con Google e Alexa

A questo punto si dovrà scaricare l’applicazione Smart Life, disponibile gratis su App Store e Google Play Store. All’avvio sarà sufficiente cliccare sul tasto “+” e scegliere la voce Telecomando per aggiungere Gocomma R9.

Recensione Gocomma R9, il temecomando smart compatibile con Google e Alexa

Da questa schermata si potrà accedere dunque al menù principale del piccolo apparecchio, che permette di aggiungere dispositivi tra TV, TV Box, condizionatori, ventilatori, lettori DV, e apparecchi che in genere vengono controllati tramite telecomandi IR. Per ciascuna delle apparecchiature disponibili si potrà scegliere la marca e, successivamente, apparirà a schermo un telecomando virtuale.

Recensione Gocomma R9, il temecomando smart compatibile con Google e Alexa

Durante i nostri test abbiamo provato diverse TV e anche svariati vecchi condizionatori. Tutto ha sempre funzionato perfettamente, senza alcun intoppo. I telecomandi virtuali che appaiono a schermo propongono tutte le opzioni che ci si aspetterebbe di trovare, e che replicano praticamente al 100% le funzioni del vecchio telecomando fisico.

Integrazione Google Home/Alexa

Non solo sarà possibile gestire le apparecchiature in casa tramite smartphone e app Smart Life, ma le stesse potranno essere attivate anche tramite assistente virtuale, come ad esempio Alexa o Google Home.

Abbiamo testato con quest’ultimo servizio, senza riscontrare problemi. E’ sufficiente aprire l’app Home di Google, aggiungere un servizio e scegliere Smart Life. Una volta collegato l’account di Smart Life compariranno su Google Home tutte le periferiche precedentemente configurate.

Non solo tramite comandi vocali è possibile accendere o spegnere i dispositivi collegati a Gocomma R9, ma anche controllarne alcune funzioni. Ad esempio, per l’aria condizionata siamo riusciti ad alzare e abbassare la temperatura, sempre tramite comando vocale.

Conclusioni

Per 10 euro, questo il costo della periferica, l’acquisto è praticamente obbligatorio per chi voglia trasformare le apparecchiature tradizionali presenti in casa in veri dispositivi smart. Fa il suo dovere e sono davvero infinite le marche supportate.

Durante le prove non abbiamo avuto alcun problema con vecchi condizionatori, TV e TV Box. Davvero prezioso il suo aiuto, soprattutto per chi fa uso di assistenti Alexa o Google Home all’interno della propria abitazione. Naturalmente, Gocomma R9 non è in grado di inviare segnali IR in stanze diverse da quella in cui si trova.

Costa poco più di 10 euro e si acquista direttamente a questo indirizzo.

PRO

  • Esteticamente piacevole
  • Economico
  • Funzionale
  • Prezzo
  • Supporto Google Home/Alexa

CONTRO

  • Nulla da rilevare