Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Recensioni » Recensione Xiaomi Mi Bluetooth Speaker 2, minimalista e con suono di qualità

Recensione Xiaomi Mi Bluetooth Speaker 2, minimalista e con suono di qualità

Xiaomi ci ha abituato a prodotti sorprendenti per design, funzioni e prezzo e il nuovo Xiaomi Mi Bluetooth Speaker 2 (su Gearbest a 25 euro) non fa alcun eccezione a questa regola. Partiamo da qui per introdurre questa mini recensione dell’altoparlante appena presentato (l’annuncio è di qualche giorno fa) dall’azienda cinese, perchè è stata questa la prima cosa che abbiamo pensato quando abbiamo aperto la scatola, minimalista, che ci ha portato in casa l’accessorio, e questa è anche la conclusione cui siamo arrivati al termine della prova.

Parliamo di minimalista, perchè è questa l’essenza stessa di questo dispositivo a cominciare, appunto, dall’imballo: bianco con dei piccoli puntini color argento. Nessuna scritta, nessun marchio. Solo sul fondo ci sono alcune scritte in cinese. In nessun luogo si trova la scritta Xiaomi, ma il package richiama alla memoria proprio il produttore cinese. E da qui potrebbe partire un discorso che ci condurrebbe a discutere della capacità dell’azienda asiatica di costruirsi una immagine iconica, ma è una storia che differente e che non ha a che fare con la recensione…

Xiaomi Mi Speaker Bluetooth 2, come è fatto

Una volta aperta la scatola ed eliminato l’inutile, sia perché in cinese, sia perché il funzionamento del dispositivo risulterà immediatamente intuibile, manualetto, ecco che ci appare lo speaker. Un cilindretto di 12 centimetri di altezza e di circonferenza e di cinque centimetri di diametro, realizzato in plastica e alluminio, con una piccola parte, che copre l’altoparlante, in tessuto. Esteticamente rappresenta una evoluzione del modello precedente (recensito qui), ha la stessa forma, ma è del tutto differente per dimensioni e anche concezione. Il precedente era in alluminio, questo è prevalentemente in plastica, quello era una sorta di “pastiglia”, questo è allungato.

Nonostante la prevalenza di materiali sintetici, la qualità si percepisce subito come elevata. La plastica, bianca nel nostro caso ma l’accessorio c’è anche in colore nero, è satinata e opaca, molto piacevole al tatto. L’alluminio anodizzato che circonda la parte superiore dell’altoparlante è un pezzo unico, in parte opaco e in parte lucido, lavorato per dare un bell’effetto stilistico ma anche con un uno scopo funzionale: controlla la regolazione del volume. Ruotandolo, come dice una piccola scritta in grigio chiaro sul cilindro, da una parte e o dall’altra, si alzerà o abbasserà la voce dello speaker. Nella parte superiore, come accennato, troviamo anche un disco in stoffa che copre il singolo altoparlante che si trova al di sotto. Tutta la parte superiore serve anche a mettere in pausa o  riprodurre le canzoni, oppure a rispondere ad una chiamata.

Questa ghiera cancella il problema principale del precedente modello che, pur avendo una paragonabile qualità costruttiva, per l’eccessivo sforzo minimalistico aveva i tasti collocati sotto la parte inferiore. Il risultato era che per cambiare canzone, era necessario alzare l’altoparlante.

Il funzionamento del sistema nella versione 2 dello speaker è molto semplice. Basta premere la parte dell’altoparlante  dove c’è, appunto, la stoffa per accenderlo. Tenendola premuta si attiva la ricerca Bluetooth. Una voce ci dice (in cinese) che il dispositivo viene abbinato. Anche il nome del dispositivo nella lista di quelli connessi in Bluetooth è in cinese. Un LED blu che lampeggia sull’altoparlante Xiaomi segnala lo stato di connessione: lampeggio veloce significa ricerca del dispositivo, lampeggio lento, connesso. Il LED si illumina di rosso quando si sta spegnendo oppure quando la batteria (decisamente lunga la durata; il produttore parla di 7 ore, noi l’abbiamo usato per circa sei dopo averlo caricato senza segni di cediment) è scarica. Quando vorremo cambiare canzone o mettere in pausa, basterà premere la parte superiore.

Xiaomi Speaker Bluetooth, come suona

Ma se già esteticamente la qualità del dispositivo appare molto alta, almeno in rapporto al prezzo del prodotto, è la qualità del suono che sorprende di più. Girando la rotella in alluminio (molto progressiva) avremo una voce potente al punto giusto, molto ben calibrata, sufficiente per lo scopo che lo speaker si prefigge, quello di essere un dispositivo personale da usare sulla scrivania o un comodino in camera da letto. Questo è un pregio perché alcuni prodotti concorrenti tendono a spostare verso l’alto la potenza, senza curare la qualità. Invece nel caso dell’altoparlante di Xiami, la qualità del suono è decisamente alta e anche al massimo distorce pochissimo.

Non possiamo ovviamente paragonarlo a prodotti che costano dieci volte di più, ma il confronto con dispositivi anche significativamente più costosi è vincente. I bassi più profondi ad esempio, come Can You Hear Me, It Ain’t Hard To Tell, Silent Shout pur non facendo vibrare il tavolo si sentono; i medio bassi e medi, che poi sono le tonalità più frequenti in musica di ascolto casual, hanno una resa molto buona come si nota da un giro con Jitterboogie di Michael Edges e Rivers & Sticks di Oakhurst. Non abbiamo nessun effetto inscatolato (che non sarebbe sorprendente, viste le dimensioni del dispositivo), ma note discretamente rotonde e un inaspettato calore e una percepibile agilità nel passare dalle note acute a quelle basse. Buona, forse eccellente se teniamo conto che si parla di un prodotto da una trentina di euro, la definizione, come potremo percepire da Axel F di Harold Faltermeyer.

Recensione Xiaomi Mi Bluetooth Speaker 2

Ma l’impressione è che questo piccolo oggetto di Xiaomi sia l’altoparlante perfetto per musica ambiente o quelli dove la voce umana ha un suo ruolo importante. Almeno questa è l’idea che abbiamo ricavato sentendo Girasole, di Giorgia, Spunta la Luna dal Monte, di Bertoli e i Tazenda, Le Parole (che non ti ho detto mai) di Ron e Orinoco Flow di Enia. Con questo ultimo brano abbiamo anche potuto apprezzare la capacità di riprodurre un suono spaziale, su un cono molto più vasto di quello che dovrebbe permettere le dimensioni.

Abbiamo fatto anche qualche prova come vivavoce, utilizzandolo per fare delle telefonate. Non sarà certamente questo lo scopo principale per il quale si comprerà questo accessorio, ma la funzionalità è ottima. Il suono della voce che arriva dal nostro interlocutore è potente e limpida, la nostra sarà molto buona fino ad un paio di metri di distanza.

Conclusioni

Complessivamente, quindi, un prodotto di alta qualità, eccellente in rapporto al prezzo. Si segnala per i materiali ambiziosi e trattati accuratamente, un assemblaggio allo stato dell’arte e un design minimalista ma molto piacevole. Musicalmente la resa del suono è superiore a quella di altri prodotti concorrenti per spazialità e definizione. Da questo punto di vista è il prodotto perfetto da mettere accanto al computer, per una playlist personale o un podcast o in camera da letto per accompagnare il sonno. Se siete alla ricerca di un altoparlante che possa dare qualche soddisfazione, spendendo il minimo possibile, potrebbe essere difficile trovare qualche cosa di meglio dello Xiaomi Mi Bluetooth Speaker 2

Lo Xiaomi Mi Bluetooth Speaker 2 è in vendita su Gearbest a 25 euro

[usrlist Design:4.5 Facilità-d’uso:5 Prestazioni:4 Qualità/Prezzo:5]

 

Pro
– Eccellenti qualità costruttiva e design
– Volume potente al punto giusto
– Elevata qualità del suono in rapporto al costo

Contro
– Nulla da segnalare

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto boom, risparmio da 630€ per MacBook Air 512GB M2 15,4 rispetto ad M3

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 512 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 630 euro meno del nuovo modello, solo 1249€

Ultimi articoli

Pubblicità