Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Repair Association, alleanza contro i big che non tollerano le riparazioni fai...

Repair Association, alleanza contro i big che non tollerano le riparazioni fai da te

Facendo seguito alla buona riuscita della campagna che negli USA ha consentito di rendere legale lo sblocco dei telefoni cellulari (la possibilità di utilizzare un telefono originariamente con operatori diversi da quelli da cui è stato commercializzato) con specifiche deroghe previste dal Copyright Office per quanto riguarda la riparazione, e legislazioni a sostegno di chi si occupa della riparazione di dispositivi, iFixit ha annunciato la nascita di The Repair Association, gruppo composto da più associazioni e siti che si occupano di riparazioni che dovrebbe rappresentare oltre tre milioni di riparatori professionisti o semplici consumatori che amano il fai da te.

The Repair Association

“L’industria della riparazione” spiega Kyle Wiens, CEO di iFixit, “si trova ad affrontare una sfida straordinaria”; “l’elettronica integrata rende sempre più difficile riparare i dispositivi e i produttori continuano a limitare l’accesso a documentazione di servizio, parti di ricambio e software, obbligando i consumatori a recarsi nei più costosi centri di riparazione autorizzati, lasciando fuori dal gioco i riparatori indipendenti”.

La Repair Association si presenta come una sorta di federazione dei riparatori nel tentativo di rappresentare questi professionisti nel loro insieme. Il gruppo, formato sulle basi della precedente iniziativa Digital Right to Repair Coalition, afferma che “combatterà con gli organi legislativi per tutelare gli interessi di professionisti e autoriparatori, fornendo anche risorse per lo sviluppo professionale alla comunità dei riparatori”.

“Man mano che software diventa onnipresente: dalle auto, ai telefoni ed elettrodomestici” dice Corynne McSherry, direttore degli affari legali dell’Electronic Frontier Foundation, “troppe restrizioni legali e tecniche impediscono agli utenti il diritto di riparare, fare ricerche, sfruttare in remake i dispositivi”. “Oggi più che mai, abbiamo bisogno di organizzazioni come repair.org a difesa dei nostri diritti”. Oltre che i dispositivi di tipo consumer, l’organizzazione chiede che siano tutelate le officine di riparazione degli autoveicoli, i tecnici che si occupano della riparazione di dispositivi medici e anche quelli usati in agricoltura e nell’allevamento.

Repair Association

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,818FollowerSegui